Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Come si scrive una sceneggiatura
Come si scrive una sceneggiatura
Come si scrive una sceneggiatura
E-book43 pagine39 minuti

Come si scrive una sceneggiatura

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Info su questo ebook

I segreti per scrivere una buona sceneggiatura per il cinema. Tutte le norme e le regole che possono cambiare il vostro di una semplice idea.
LinguaItaliano
EditoreAbel Books
Data di uscita28 giu 2011
ISBN9788897513063
Come si scrive una sceneggiatura
Leggi anteprima

Correlato a Come si scrive una sceneggiatura

Libri correlati

Categorie correlate

Recensioni su Come si scrive una sceneggiatura

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

    Anteprima del libro

    Come si scrive una sceneggiatura - John Madley Scott

    epub

    Come scrivere una sceneggiatura

    Appunti ordinati per una sceneggiatura

    a cura di

    John Madley Scott

    Abel Books

    Proprietà letteraria riservata

    © 2011 Abel Books

    Tutti i diritti sono riservati. È  vietata la riproduzione, anche parziale, con qualsiasi mezzo effettuata, compresa la fotocopia, anche ad uso interno o didattico.

    Le richieste per l’utilizzo della presente opera o di parte di essa in un contesto che non sia la lettura privata devono essere inviate a:

    Abel Books

    via Terme di Traiano, 25

    00053 Civitavecchia (Roma)

    ISBN 978-88-97513-063

    Come scriveRE una sceneggiatura

    Appunti ordinati per una sceneggiatura a cura di John Madley Scott

    Scrivere una sceneggiatura potrebbe apparire un compito arduo a chi non ha mai avuto esperienza in questo settore, oppure a chi si è cimentato sino a questo momento solo con la narrativa, soprattutto per la sua peculiarità tecnica che richiede preparazione, precisione e sintesi.

    In parte è vero, anche se non è proprio così. La sceneggiatura è il risultato finale di un progetto che per essere sviluppato e compiuto necessita di vari passaggi di ideazione, sintesi e revisione, ma la vera carta vincente rimane sempre l’idea e la storia che si vuole raccontare. Senza una buona storia  è difficile girare un film di qualità. Quindi alla base di tutto il lavoro c’è l’immaginazione, senza la quale le parole diventano pesanti, immobili e fredde come pietre.

    L’idea è il punto di partenza, ma è anche il momento più delicato e difficoltoso, perché è quasi impossibile trovare un'idea così originale da non essere già stata considerata da altri. Infatti, essa ricorderà sempre qualcosa di già visto in un altro film o letto in qualche libro. Questo ovviamente non lo diciamo per demoralizzarvi, ma per rendervi consapevoli che si può partire da un’idea comune per poi svilupparla in maniera totalmente diversa, aggiungendo personaggi e intrecci imprevisti. L’importante è non copiare, ma prendere spunto.

    L’idea del viaggio nel tempo è stata prolifica per tutti gli sceneggiatori che nel corso degli anni hanno sviluppato da un punto di partenza comune, il romanzo di H.G. Wells, film che ci hanno entusiasmato, divertito, spaventato e

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1