Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Linee sincroniche: Gli scorrimenti energetici del pianeta

Linee sincroniche: Gli scorrimenti energetici del pianeta

Leggi anteprima

Linee sincroniche: Gli scorrimenti energetici del pianeta

Lunghezza:
168 pagine
4 ore
Pubblicato:
16 feb 2016
ISBN:
9788899652074
Formato:
Libro

Descrizione

Le Linee Sincroniche sono le strade della vita, un reticolo di percorsi energetici che si diramano sul pianeta Terra e che uniscono fra loro tutti i pianeti dove esiste la vita.
Sono flussi di energia in grado di catalizzare le grandi forze presenti nel cosmo.
Si tratta di mezzi di comunicazione speciali che diventano amplificatori di emozioni: su di esse scorrono le informazioni che raggiungono tutti gli essere viventi, al di là dei differenti linguaggi, poiché agiscono secondo il principio di rispondenza.
Le Linee Sincroniche attraversano il pianeta disegnando “strade” che uniscono fra loro punti anche molto distanti. Questo libro le descrive, illustrandone lo scorrimento e le funzioni con l’ausilio di mappe e disegni. Dallo studio approfondito di queste Linee è possibile trarre un numero molto grande di informazioni che consentono un nuovo modo di interpretare gli eventi storici.

Pubblicato:
16 feb 2016
ISBN:
9788899652074
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Linee sincroniche

Libri correlati

Anteprima del libro

Linee sincroniche - Falco Tarassaco (Oberto Airaudi)

Falco Tarassaco

(Oberto Airaudi)

LE LINEE SINCRONICHE

Gli scorrimenti energetici del pianeta

DAMANHUR

Le Linee Sincroniche

Falco Tarassaco (Oberto Airaudi)

Prima edizione: 2013

Prima edizione digitale - dicembre 2015

ISBN 978-88-99652-07-4

COPYRIGHT 2013© by DEVODAMA

Devodama srl, Vidracco (TO), - Italy

In copertina: Quadro Selfico di Oberto Airaudi

Titolo: Indicatore di strade stellari, di linee sincroniche vitali, selettive di specie portatrici di anime in transito planetario… 01/2004

http://www.devodama.it/

http://www.damanhur.org

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta di Devodama srl.

Falco Tarassaco, Oberto Airaudi, (1950-2013), è il fondatore e la guida spirituale di Damanhur, Federazione di Comunità. Sin dall’infanzia, manifesta una precisa visione spirituale e una capacità di guarigione che sviluppa attraverso una costante sperimentazione al di fuori delle istituzioni accademiche. Filosofo, guaritore, scrittore e pittore, attivo nell’ambito della ricerca nel campo del benessere, dell’arte e delle nuove scienze, ha pubblicato testi di carattere filosofico, poetico ed esoterico, tradotti in molte lingue. Come pittore, ha dato vita a un filone personale di pittura alchemica, chiamata pittura selfica. Il suo insegnamento è rivolto verso la scoperta della divinità interiore nascosta in ognuno attraverso l’azione, la sensibilità, il confronto con gli altri e il pensiero positivo.

Le Linee Sincroniche sono le strade della vita, un reticolo di percorsi energetici che si diramano sul pianeta Terra e che uniscono fra loro tutti i pianeti dove esiste la vita.

Sono flussi di energia in grado di catalizzare le grandi forze presenti nel cosmo.

Si tratta di mezzi di comunicazione speciali che diventano amplificatori di emozioni: su di esse scorrono le informazioni che raggiungono tutti gli essere viventi, al di là dei differenti linguaggi, poiché agiscono secondo il principio di rispondenza.

Le Linee Sincroniche attraversano il pianeta disegnando strade che uniscono fra loro punti anche molto distanti. Questo libro le descrive, illustrandone lo scorrimento e le funzioni con l’ausilio di mappe e disegni. Dallo studio approfondito di queste Linee è possibile trarre un numero molto grande di informazioni che consentono un nuovo modo di interpretare gli eventi storici.

Sommario

Presentazione

Premessa

La teoria della Sincronicità

La concatenazione degli eventi

Che cosa sono le Linee Sincroniche

La funzione e l’utilizzo delle linee sincroniche

L’uso delle Linee Sincroniche nel tempo

Il sistema nervoso dell’Universo

La scoperta delle Linee Sincroniche

Il controllo delle Linee

Morfologia delle Linee Sincroniche sul pianeta Terra

Le linee generali rosse verticali

Le linee generali blu orizzontali

Le linee minori: come si caratterizzano

Come formare una linea minore

I nodi formati dalle linee minori

Descrizione tipologica delle linee minori e loro utilizzo

Le Linee Sincroniche in India, Tibet, Nepal

Affioramenti sincronici in Europa

Le linee ovali

Linee magnetiche (o telluriche) e punti sincronici e asincronici

Linee sincroniche, sfere e selfica

Linee Sincroniche e i Templi dell’Umanità

Fra pianeti e galassie

Le linee sincroniche nello spazio

Viaggiare nell’universo

Linee bianche o nuvole bianche

Labirinto e linee sincroniche

Linee sincroniche, leggi e probabilità

Le microlinee

Viaggio nelle linee sincroniche fino al centro della terra

Mappe

DAMANHUR, FEDERAZIONE DI COMUNITÀ

Presentazione

(dicembre 1998)

È patrimonio che sta alla base di tante culture, sia di provenienza spirituale, sia di provenienza naturalistica, la teoria per cui il pianeta è paragonabile, in tanti modi diversi, a un essere vivente.

Peculiarità della teoria delle Linee Sincroniche che Oberto Airaudi,(1)(Falco Taràssaco N.d.R.), fondatore e guida spirituale delle comunità di Damanhur, propone sin dall’inizio della sua divulgazione filosofica, è che il pianeta, attraverso i suoi sensi, sia in contatto con gli altri mondi viventi, fino a stabilire e mantenere una relazione con l’intero universo.

Già nel 1980, Falco Taràssaco, nel libro, Sincronicità e Linee Sincroniche,(2) propone la visione di un reticolo universale, che collega i mondi nei quali è presente la vita – nell’accezione più ampia che il termine vita può rappresentare – e si allarga sulla Terra in una rete di diciotto bracci principali e innumerevoli secondari.

Il sistema delle Sincroniche rappresenta a un tempo, nella descrizione di Falco, il sistema nervoso del pianeta, il suo apparato sensoriale inclusi i suoi sensi interni, vale a dire quelle funzioni che permettono anche all’individuo di ricevere stimoli dall’esterno e dall’interno e di connetterli in un ampliamento di consapevolezza.

Quando uscì il testo citato, il paragone che, pur nella sua improprietà, sembrava più felice, era quello con le autostrade, all’interno delle quali scorre di tutto, nelle due direzioni, attraversando caselli che rappresentano gli sbarramenti regolatori del flusso e sono alimentate dal traffico delle strade minori.

Trent’anni dopo, il pensiero va a internet, sia per l’universalità dei contatti che permette, sia per la sua articolata strutturazione che va dalla circolazione via cavo a quella via etere, fino alle nuvole. Esattamente come le Linee Sincroniche viaggiano sospese per aria, sprofondano nel sottosuolo, disegnano gibbosità lungo i continenti (ma non seguono mai il disegno delle coste, chissà perché?).

Il presente testo riprende fedelmente gli insegnamenti di Falco attraverso i suoi scritti - che prima del 1980 erano già comparsi a puntate sul mensile Notiziario Horus(3) - e le sue lezioni di Fisica Spirituale, raccolte e riorganizzate dai ricercatori damanhuriani appassionati al tema, nell’edizione del 1998.

Oggi come oggi, sempre più chiaramente la fisica quantistica mostra come la distanza tra visione spirituale e visione scientifica (purché non solo scientista) sia destinata ad assottigliarsi sempre più.

Prima o poi, così come con la Rivoluzione Copernicana non si poté più sfuggire all’evidenza che era la Terra che girava intorno al Sole, un giorno sarà accettato da tutti che l’universo è un grande pensiero, attraversato da quelle che del pensiero sono le funzioni principali: vita e comunicazione.

Il tempo che manca a quel giorno è da dedicare alla ricerca e all’elaborazione. Questo volume – racconto diretto da parte dell’autore, foglio bianco da riempire di ipotesi da parte del lettore - è uno spunto appassionante. Secondo lo spirito della ricerca in Damanhur, Falco propone un’ipotesi, da sviluppare attraverso tante tesi.

Elefantina Genziana (Alma Foà)

(1) Falco Tarassaco - Oberto Airaudi (Balangero, Torino, 29 maggio 1950 - Cuceglio, Torino - 23 giugno 2013).

(2) Oberto Airaudi, Le linee sincroniche del pianeta Terra, apparso in più puntate tra il 1981 e il 1982 sul Notiziario Horus (vedi nota 3) e poi completo con il titolo Sincronicità e Linee Sincroniche, Ed. Horus, Torino, 1985, cui seguirono altre edizioni aggiornate.

(3) Il Notiziario Horus è il primo periodico di informazione del Centro Horus di Torino, pubblicato dal 1975 al 1987, che trattava di argomenti quali medicine naturali, esoterismo, fenomeni paranormali. Dal 1985 è diventato l’organo di informazione della Federazione di Damanhur, rivolto soprattutto ai centri dislocati in Italia e in Europa.

Premessa

La teoria della Sincronicità

Prima di entrare nel vivo di quell’eccezionale argomento che è le Linee Sincroniche del pianeta Terra, e per poterlo meglio comprendere, è indispensabile una premessa che rammenti il concetto di sincronicità e fornisca una panoramica delle principali teorie in materia sviluppate dalla fisica moderna.

Il mondo occidentale, che considera l’uomo un essere ragionevole e razionale, ha da sempre faticato a concepire il concetto di sincronicità. Ma, negando tale concetto, come è possibile giustificare quegli avvenimenti, di cui tutti abbiamo esperienza nel corso dell’esistenza, che accadono in maniera apparentemente casuale, nel senso che non rispondono alla teoria di causa-effetto?

Appunto giustificandoli con la causalità.

Senonché, osservando con un po’ più di attenzione questi eventi casuali successi, all’apparenza, per cause senza causa, notiamo che non sono più unici che rari, ma si ripetono costantemente.

Arriviamo così a considerarli probabili, introducendo così la teoria della probabilità.

Questa teoria è in grado di prevedere con inspiegabile precisione il risultato globale di processi costituiti da un gran numero di eventi individuali, ognuno dei quali di per se stesso è del tutto imprevedibile.

In altri termini, un gran numero di eventi incerti produce un evento certo, un gran numero di eventi casuali porta un risultato fermo e assoluto. Pur essendo un paradosso, funziona.

Secondo Schopenhauer,(1) casuale è un incontro nel tempo di elementi non connessi tra loro da causalità.

«La causalità fisica - continua Schopenhauer - è soltanto uno dei governanti del mondo, l’altro è un’entità metafisica, una sorta di coscienza universale, paragonabile allo stato di veglia, mentre la coscienza individuale equivale al sogno.»

Pauli(2) dichiarò che ci sono fattori non-causali, non-fisici, che operano in natura, ma di cui ancora non si comprende la vera essenza.

Secondo Jung,(3) la sincronicità è il presentarsi simultaneo di due eventi legati da un significato, ma non da causalità, ovvero una coincidenza nel tempo di due o più eventi che non stanno tra loro in relazione causale, ma hanno lo stesso significato o un significato simile, uguale per grado alla causalità, in quanto principio di spiegazione.

Jung formulò l’ipotesi che le coincidenze significative, o eventi sincronici, indicassero un significato autosussistente basato su un ordine del macrocosmo e del microcosmo, indipendente dalla nostra volontà. E ancora, la sincronicità è un fenomeno che sembra essere legato in primo luogo alle condizioni psichiche, cioè ai processi dell’inconscio. Sempre secondo Jung, gli strati più profondi sono costituiti dall’inconscio collettivo, potenzialmente comune a tutti i membri della razza. I fattori decisivi nell’inconscio collettivo sono gli archetipi che costituiscono la sua struttura: sono, per così dire, le memorie distillate del genere umano; non possono essere rappresentati in termini verbali, ma soltanto in simboli elusivi, comuni a tutte le mitologie.

Possiamo dire che sincronicità è il termine moderno della credenza archetipica nella fondamentale unità di

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Linee sincroniche

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori