Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Tablet a scuola: come cambia la didattica

Tablet a scuola: come cambia la didattica

Leggi anteprima

Tablet a scuola: come cambia la didattica

valutazioni:
1/5 (1 valutazione)
Lunghezza:
105 pagine
1 ora
Pubblicato:
25 feb 2014
ISBN:
9788867752188
Formato:
Libro

Descrizione

SAGGIO TECNOLOGIA - La scuola è lo specchio della società e non può rimanere immune dalla rivoluzione tecnologica che sta interessando tutti gli ambiti della vita sociale.

Scrive Luigi Pachì nella sua introduzione: "Il tema del terzo e-book di Carlo Mazzucchelli per la collana TechnoVisions  non è casuale. L'impiego della tecnologia a scuola non è più solo un obiettivo ma un imperativo e una necessità, per una società italiana che vuole crescere al passo con i tempi e innovando. L'arrivo del tablet e delle nuove tecnologie digitali ha mutato lo scenario e i contesti della didattica scolastica evidenziando ancor più l'urgenza di cambiamento della scuola italiana. L'introduzione delle nuove tecnologie mobili può facilitare il superamento del 'digital divide' italiano rispetto ad altri paesi europei, introduce nuove metodologie e tecniche innovative per la formazione in classe, fornisce agli studenti nuovi e potenti strumenti di apprendimento e può contribuire al rilancio della nostra scuola."   Questi i contenuti:   Indice 1.   Premessa 2.   Tecnologia e didattica per una scuola digitale interattiva e sociale a.     Una rivoluzione nella didattica b.   Nuovi contesti didattici: reale/virtuale, aula fisica/online. c.    La situazione Italiana 3.   Le nuove generazioni digitali 4.   Generazione touch e apprendimento. Grazie mille Tablet! 5.   L'apprendimento è diventato Mobile a.   Le criticità dell'apprendimento Mobile 6.   Tablet, Social Media e apprendimento informale a.   Pervasività di social media e dispositivi mobili b.   Apprendimento informale c.    Social Media d.   Apprendimento informale nella vita reale e online e.   Problematiche aperte e criticità f.     Alcune considerazioni finali 7.   La complessità dell'insegnare in tempi tecnologici e di cambiamento. a.   Il computer non sostituirà l'insegnante 8.   Tecnologie digitali e didattica. 9.   Le domande da porsi prima di adottare il tablet a scuola 10.                 Il tablet richiede la riconfigurazione dell'aula a.   L'uso del tablet in classe rende la cattedra obsoleta. 11.                 Il ruolo delle APP educazionali e didattiche 12.                 Conclusioni: alcune considerazioni finali 13.                 Referenze e bibliografia  

"Dirigente d'azienda, filosofo e tecnologo, Carlo Mazzucchelli è il fondatore del progetto editoriale SoloTablet (""www.solotablet.it"") dedicato alle nuove tecnologie e ai loro effetti sulla vita individuale, sociale e professionale delle persone. Esperto di marketing, comunicazione e management, ha operato in ruoli manageriali e dirigenziali in aziende italiane e multinazionali. Focalizzato da sempre sull'innovazione ha implementato numerosi programmi finalizzati al cambiamento, ad incrementare l'efficacia dell'attività commerciale, il valore del capitale relazionale dell'azienda e la fidelizzazione della clientela attraverso l'utilizzo di tecnologie all'avanguardia e approcci innovativi. Giornalista e writer, communication manager e storyteller, autore di e-book, formatore e oratore in meeting, seminari e convegni. È esperto di Internet, social network e ambienti collaborativi in rete e di strumenti di analisi delle reti social, abile networker, costruttore e gestore di comunità professionali e tematiche online."
Pubblicato:
25 feb 2014
ISBN:
9788867752188
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Anteprima del libro

Tablet a scuola - Carlo Mazzucchelli

a cura di Luigi Pachì

Tablet a scuola:

come cambia la didattica

di Carlo Mazzucchelli

Indice

Colophon

Carlo Mazzucchelli

Tablet a scuola: come cambia la didattica

Introduzione

Premessa

Capitolo 1 Tecnologia e didattica per una scuola digitale interattiva e sociale

Capitolo 2 Le nuove generazioni digitali

Capitolo 3 Generazione touch e apprendimento. Grazie mille Tablet!

Capitolo 4 L’apprendimento è diventato Mobile

Capitolo 5 Tablet, Social Media e apprendimento informale

Capitolo 6 La complessità dell’insegnare in tempi tecnologici e di cambiamento.

Capitolo 7 Tecnologie digitali e didattica

Capitolo 8 Le domande da porsi prima di adottare il tablet a scuola

Capitolo 9 Il tablet richiede la riconfigurazione dell’aula

Capitolo 10 Il ruolo delle APP educazionali e didattiche

Referenze e Bibliografia

Delos Digital e il DRM

In questa collana

Altri libri

ISBN versione ePub: 9788867752188

© 2014 Carlo Mazzucchelli

Edizione ebook © 2014 Delos Digital srl

Piazza Bonomelli 6/6 20139 Milano

Versione: 1.0 febbraio 2014

TUTTI I DIRITTI RISERVATI

Sono vietate la copia e la diffusione non autorizzate.

Informazioni sulla politica di Delos Books contro la pirateria

Carlo Mazzucchelli

Dirigente d’azienda, filosofo e tecnologo, Carlo Mazzucchelli è il fondatore del progetto editoriale SoloTablet (www.solotablet.it) dedicato alle nuove tecnologie e ai loro effetti sulla vita individuale, sociale e professionale delle persone. Esperto di marketing, comunicazione e management, ha operato in ruoli manageriali e dirigenziali in aziende italiane e multinazionali. Focalizzato da sempre sull’innovazione ha implementato numerosi programmi finalizzati al cambiamento, ad incrementare l’efficacia dell’attività commerciale, il valore del capitale relazionale dell’azienda e la fidelizzazione della clientela attraverso l’utilizzo di tecnologie all’avanguardia e approcci innovativi. Giornalista e writer, communication manager e storyteller, autore di e-book, formatore e oratore in meeting, seminari e convegni. È esperto di Internet, social network e ambienti collaborativi in rete e di strumenti di analisi delle reti social, abile networker, costruttore e gestore di comunità professionali e tematiche online.

Dello stesso autore

Carlo Mazzucchelli, Tablet: trasformazioni cognitive e socio-culturali TechnoVisions ISBN: 9788867750993 Carlo Mazzucchelli, Internet e nuove tecnologie: non tutto è quello che sembra TechnoVisions ISBN: 9788867751440

Introduzione

di Luigi Pachì

Il tema del terzo e-book di Carlo Mazzucchelli per la collana TechnoVisions non è casuale. L’impiego della tecnologia a scuola non è più solo un obiettivo ma un imperativo e una necessità, per una società italiana che vuole crescere al passo con i tempi e innovando. L’arrivo del tablet e delle nuove tecnologie digitali ha mutato lo scenario e i contesti della didattica scolastica evidenziando ancor più l’urgenza di cambiamento della scuola italiana. L’introduzione delle nuove tecnologie mobili può facilitare il superamento del digital divide italiano rispetto ad altri paesi europei, introduce nuove metodologie e tecniche innovative per la formazione in classe, fornisce agli studenti nuovi e potenti strumenti di apprendimento e può contribuire al rilancio della nostra scuola.

Il messaggio che emerge dai testi raccolti nell’e-book è semplice nella sua rilevanza e di facile condivisione.  La scuola è lo specchio della società e non può rimanere immune dalla rivoluzione tecnologica che sta interessando tutti gli ambiti della vita sociale. Si tratta di una rivoluzione che vede protagonista l’Italia e che interessa anche il mondo della scuola, per lungo tempo rimasto arroccato su posizioni tradizionaliste, conservatrici e restie a contaminazioni e novità tecnologiche.

Le nuove generazioni di studenti della generazione Millennium e di professori 2.0 (tecnologicamente consapevoli ed edotti sulle potenzialità della tecnologia a scuola) hanno favorito l’affermarsi di una nuova cultura e aiutato il lavoro di innovatori e cultori delle nuove forme di insegnamento. Le une e gli altri hanno trovato risposta nella diffusione di tecnologie LIM (Lavagne Interattive Multimediali) e ora di tablet tattili, di libri digitali, di dispositivi e-reader e di applicazioni in grado di mutare la didattica e le forme di apprendimento e di partecipazione degli studenti. Ne è derivato un aumento dei budget di spesa disponibili per le scuole che si sono avventurate per prime nella sperimentazione di nuove tecnologie e una penetrazione maggiore delle stesse nelle aule scolastiche. Senza distinzioni geografiche, di tipo o di livello di scuola e di ceto sociale.

Le nuove tecnologie stanno favorendo mutamenti reali, prima di tutto a livello individuale e poi nelle pratiche quotidiane in cui le persone impegnate nella scuola si trovano occupate. Le nuove tecnologie a scuola diventano strumenti potenti di un’evoluzione importante della didattica e delle forme di apprendimento da parte degli studenti, sia in classe sia a casa e ovunque siano connessi. Tutto ciò è reso possibile da una crescente consapevolezza da parte delle istituzioni sull’importanza della scuola come capitale competitivo per il futuro delle nuove generazioni e del paese.

Il tema della didattica e degli effetti delle nuove tecnologie digitali a scuola è troppo vasto per essere trattato in modo esauriente in un e-book. Quella che Carlo Mazzucchelli ci offre è una riflessione senza pregiudizi e a-ideologica sulle problematiche che interessano la scuola nel suo passaggio al digitale e verso una infrastruttura tecnologica fatta da cloud computing e strumenti di personal computing personali, mobili, sempre connessi e ricchi di applicazioni e contenuti. Le riflessioni proposte possono essere viste come un contributo fattivo al dibattito in atto sulle nuove metodologie didattiche da adottare, sui modelli di apprendimento e sugli strumenti da introdurre in classe, sulle applicazioni e sui progetti da implementare e sulle piattaforme e dispositivi da adottare.

Ciò che emerge dalla lettura è la convinzione del ruolo rivoluzionario che il tablet può avere nel processo di apprendimento collegando, per la prima volta in modo inscindibile, la vita e il tempo della classe, con la vita e il tempo fuori da essa. Il tablet suggerisce l’abbandono dell’autoreferenzialità professorale e l’adozione di nuovi approcci di condivisione collaborativi e dialoganti. Le nuove tecnologie permettono il superamento delle barriere spaziali e temporali trasformando la pratica didattica e quella dell’apprendimento in un’esperienza condivisa di costruzione di nuovi saperi nella quale tutti sono protagonisti, studenti compresi. Le caratteristiche dei nuovi strumenti hardware rendono possibili nuove forme di apprendimento che implicano forme di insegnamento diverse e nuove metodologie didattiche.

Questo e-book si collega con quelli precedenti nella sottolineatura costante di come le potenzialità delle nuove tecnologie stiano di fatto facendo espandere le possibilità di conoscenza, di collaborazione, di progettazione del genere umano. È un’esperienza che è possibile anche a scuola e suggerisce l’abbandono di forme tradizionali e obsolete di insegnamento per sostituirle con nuove forme collaborative e creative che facendo uso delle tecnologie siano in grado di trasferire meglio contenuti, informazioni e soprattutto conoscenze. Queste nuove forme richiedono grande intelligenza professionale, maggiore disponibilità al confronto, alla sperimentazione e alla progettazione, alla costruzione collaborativa inserita in percorsi e progetti che si rinnovano costantemente nel tempo.

Se la

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Tablet a scuola

1.0
1 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori