Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Fumo di Londra: Il circolo dell'Arca 4

Fumo di Londra: Il circolo dell'Arca 4

Leggi anteprima

Fumo di Londra: Il circolo dell'Arca 4

Lunghezza:
94 pagine
1 ora
Pubblicato:
11 feb 2014
ISBN:
9788867751945
Formato:
Libro

Descrizione

ROMANZO BREVE FANTASCIENZA - Chi sta rubando lo smog di Londra, e per quale assurdo motivo? Andando a fondo di questo mistero John Fox scoprirà che l'incredibile minaccia che incombe sull'Impero e sul mondo!

Una chiatta abbandonata sul Tamigi. All'interno segni di una collutazione, e una serie di contenitori simili a bombole contenenti un gas misterioso, che, dopo opportune analisi, si rivela essere nient'altro che smog di Londra sotto pressione. Chi e per quale motivo sta inscatolando la nebbia nera della capitale dell'Impero vittoriano? Chi è la misteriosa imprenditrice che amministra una strana fabbrica nel quartiere più malfamato dei docks? Tra azioni sotto copertura, battaglie navali e incursioni sottomarine John Fox si troverà ad affrontare la più pericolosa minaccia che abbia messo in pericolo la Gran Bretagna e il mondo intero.

Roberto Guarnieri, classe 1963, è un ingegnere civile e lavora nell'Amministrazione comunale della sua città (Civitanova Marche). È appassionato di fantascienza, fantasy, archeologia e tematiche sui misteri delle antiche civiltà perdute. Ha pubblicato diversi racconti su riviste ("Delos", "Altrisogni", "Writers Magazine Italia", "Carmilla", "Urania") e antologie (tra le più importanti le serie "365"" " "racconti "e  "Il Magazzino dei Mondi", tutti della Delos Books, oltre ad altre delle Edizioni Scudo). Ha frequentato nel 2012 un corso on-line di scrittura creativa con Franco Forte. È stato finalista al Premio Blakwood Algernon 2012, al Premio Urania Stella Doppia 2013 e al Premio della rivista Effemme 2013.
Pubblicato:
11 feb 2014
ISBN:
9788867751945
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Fumo di Londra

Leggi altro di Roberto Guarnieri

Anteprima del libro

Fumo di Londra - Roberto Guarnieri

Fumo di Londra

di Roberto Guarnieri

ISBN versione ePub: 9788867751945

© 2014 Roberto Guarnieri

Edizione ebook © 2014 Delos Digital srl

Piazza Bonomelli 6/6 20139 Milano

Versione: 1.0 febbraio 2014

TUTTI I DIRITTI RISERVATI

Sono vietate la copia e la diffusione non autorizzate.

Informazioni sulla politica di Delos Books contro la pirateria

Indice

Colophon

Roberto Guarnieri

Fumo di Londra

Il Circolo dell’arca- Introuzione

Prologo

Una questione di smog

Jacob’s Island

Battaglia sul Tamigi

Un pugnale puntato al cuore

Missione suicida

L’incredibile rivelazione

Duello infinito

Cena con sorpresa

Delos Digital e il DRM

In questa collana

Tutti gli ebook Bus Stop

Roberto Guarnieri

Roberto Guarnieri, classe 1963, è un ingegnere civile e lavora nell’Amministrazione comunale della sua città (Civitanova Marche). È appassionato di fantascienza, fantasy, archeologia e tematiche sui misteri delle antiche civiltà perdute. Ha pubblicato diversi racconti su riviste (DelosAltrisogniWriters Magazine ItaliaCarmillaUrania) e antologie (tra le più importanti le serie 365  racconti e  Il Magazzino dei Mondi, tutti della Delos Books, oltre ad altre delle Edizioni Scudo). Ha frequentato nel 2012 un corso on-line di scrittura creativa con Franco Forte. È stato finalista al Premio Blakwood Algernon 2012, al Premio Urania Stella Doppia 2013 e al Premio della rivista Effemme 2013.

Il Circolo dell’arca- Introuzione

Europa, ultimi anni dell'Ottocento.

Il Vecchio Continente, seppur diviso in Stati e Imperi che si guardano con invidia e sospetto, sta vivendo una stagione di benessere, euforia e entusiasmo tecnologico che passerà alla storia come La Belle Epoque del Vapore.

L’ingegno umano sforna favolose macchine, mezzi di trasporto avveniristici e scoperte strabilianti a getto continuo. Avventurosi esploratori giungono negli angoli più sperduti del pianeta mentre sapere e conoscenza trionfano sulle tenebre della superstizione.

Londra, fulcro di un Impero esteso su due terzi del globo, è la capitale economica del Mondo, mentre Parigi, la Ville Lumierè, ne è il centro artistico e modaiolo.

Non tutto, però, è così perfetto. Gli Imperi Centrali tramano contro l’Inghilterra, tentando in ogni modo di diminuirne il potere e portando venti di guerra sull’Europa.

E sotto la lucida patina dell’illuminismo e della razionalità brulica un universo fatto di fenomeni ignoti, bizzarre creature e pratiche occulte.

Queste sono le avventure del Circolo Dell’Arca, un club londinese che si occupa di misteri archeologici, fenomeni paranormali e avvenimenti fantastici, per propria iniziativa o su incarico del Governo di Sua Maestà, rappresentato dal colonnello Acherson del Ministero della Guerra.

I membri principali del Club sono:

John Fox, gentiluomo inglese con la passione per l’archeologia, i viaggi di esplorazione, la lettura e le bevande alcoliche. Trascorre le giornate nel suo studio o al Club,  salvo poi essere catapultato con immenso piacere in complicate avventure.

Brett Lennox, aristocratico rampollo di una delle più nobili famiglie di Inghilterra, amante del lusso e della moda, assiduo frequentatore di locali notturni e esperto nell’uso di ogni genere di arma da fuoco.

Irene Walsh, cugina irlandese di John Fox, figlia di uno dei più ricchi industriali londinesi. Esuberante, anticonformista, piantagrane, strenua sostenitrice della parità dei sessi e ideatrice di mille diversi progetti.

Jim Spencer, geniale e taciturno ingegnere, vive rintanato nella sua serra-laboratorio, inventando macchine stravaganti e singolari apparecchiature.

Sir Lucas Blackwood, professore emerito dell’Università, esperto di mitologia, antiche civiltà, cultura medioevale e lingue morte. Così immerso nei suoi studi da risultare a volte scollegato con la realtà di tutti i giorni.

Robert Finley, avvocato stimato per onestà e serietà, praticante di numerosi sport e gran viaggiatore assieme alla moglie, Susan Finley, donna timorosa di Dio e impegnata nel sociale, oltre che preziosa segretaria del Circolo.

Paul Moreau, ricco e stravagante dottore parigino esperto di esoterismo, massoneria e culti misterici. Con una particolare predilezione per l’assenzio.

Prologo

L’orologio suonò la mezzanotte proprio mentre John Fox, con un'abile presa, chiudeva la tredicesima e ultima mano della partita a whist.

Poggiò le carte accanto a sé e, senza prendersi la briga di contarle, annunciò: — Vantaggio di mani conquistate e ben tre Onori. Direi che la vittoria è nostra.

Robert Finley scosse il capo con disappunto. — Non riuscirò mai a vincere, sono troppo sfortunato.

— Non è questione di fortuna o abilità — ribatté Fox versandosi una generosa dote di Porto e passando la bottiglia al compagno di coppia, un soddisfatto Brett Lennox in giacca nera, camicia bianca, gemelli d’oro e un sigaro incastrato nel sorriso beffardo. — ma di passione. Si vede lontano un miglio che il gioco delle carte non fa per te. Ti ringrazio comunque per aver accettato l’invito.

Intascò le banconote con un sospiro di soddisfazione. Vista l’ora il locale non era affollato: dai pochi tavoli occupati proveniva un brusio sommesso, mentre il ticchettio della pendola rimbalzava sui pannelli di legno e sulle tende di velluto. La luce soffusa dei lampadari favoriva concentrazione e relax .

Se avessero costretto John Fox a scegliere la migliore tra tutte le tradizioni britanniche, non avrebbe avuto alcun dubbio.

I Club.

Ingresso riservato ai soli soci, ristorante di ottimo livello, sala lettura con giornali freschi di stampa, biblioteca, biliardo, tavolini da gioco, liquori e vini di prima scelta.

Il modo migliore per passare serate piacevoli. In particolare quel Giovedì al Saint James di Piccadilly, dopo una cena a base di rognone alla griglia, patate al forno e un dolce alla crema, il tutto innaffiato con vino del Reno, Fox e Lennox avevano dato vita a una serie di partite a whist con Robert Finley, l’avvocato del Circolo dell’Arca, e suo fratello Jordan, cadetto dell’Accademia di fanteria.

Il buon Robert sbadigliava già da un pezzo e si congedò con una stretta di mano, mentre Jordan, sornione, accennava a un appuntamento galante. Fox sorrise: la differenza di carattere tra i due non cessava mai di stupirlo. Tanto tranquillo, preso da casa e famiglia il primo quanto ribelle e donnaiolo il secondo.

Dopo i saluti allungò le gambe sotto il tavolo e scambiò un cenno d'intesa con Lennox: la bottiglia di Porto andava finita a ogni costo, pena la perdita del loro onore.

Fu proprio in quell’istante che una fatina alata si posò sul panno verde, sedendosi sul mazzo di carte con aria stanca e tintinnando finché il meccanismo a

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Fumo di Londra

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori