Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Fare un architrave originale... Si può

Fare un architrave originale... Si può

Leggi anteprima

Fare un architrave originale... Si può

Lunghezza:
61 pagine
26 minuti
Editore:
Pubblicato:
30 lug 2015
ISBN:
9788867521203
Formato:
Libro

Descrizione

L’arco era l’eccellenza degli architetti romani. Evocativo, trionfale, massiccio, solido.
Il Colosseo ne è un esempio sotto gli occhi del mondo.
Biffani lo ha idealizzato sotto l’aspetto metodologico.
Archi, architravi, metodi per fermare crepe su monumenti, l’autore propone ai tecnici del settore, procedimenti avanzati ed attrezzature con utensili al diamante, da impiegare in modo innovativo.
Un architrave, ma anche archi a tutto sesto ed a sesto acuto su murature spesse e malandate sono strutture delicate dal punto di vista statico e magnifiche dal punto di vista architettonico.
La metodologia nuova e poco invasiva, proposta dall’esperienza dell’autore, viene descritta nei dettagli, anche con figure e fotografie (per chi vuole approfondire le tecniche, vedere il suo “Manuale della demolizione controllata” edito dalla EPCLibri).
Questo saggio racconta qualcosa di originale ad architetti, ingegneri, geometri, studi tecnici, imprese edili ed addetti del settore (che possono scaricare gratuitamente dal Web il Prontuario della demolizione controllata di marco biffani dal sito della EPClibri.
Editore:
Pubblicato:
30 lug 2015
ISBN:
9788867521203
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Fare un architrave originale... Si può

Categorie correlate

Anteprima del libro

Fare un architrave originale... Si può - Marco Biffani

Marco Biffani

FARE UN ARCHITRAVE ORIGINALE, ARCHI

E UN TELAIO SALVA-MONUMENTI… SI PUO’

Abel Books

Proprietà letteraria riservata

© 2015 Abel Books

Tutti i diritti sono riservati. È vietata la riproduzione, anche parziale, con qualsiasi mezzo effettuata, compresa la fotocopia, anche ad uso interno o didattico.

ISBN 978886752

INTRODUZIONE

Si dice che la ricerca porti l’innovazione, che l’innovazione aumenti la produttività, che la produttività faccia crescere la competitività delle imprese e che, su questi fronti, l’Italia abbia un notevole divario tecnologico, a causa degli scarsi investimenti che si fanno nella ricerca.

Sembrerebbe ovvio, ma senza inventare cose nuove, anche adottando le tecniche più avanzate, prodotte in altri Paesi, si possono ottenere risultati analoghi a quelli della ricerca.

Anche impiegando macchinari, attrezzature, processi, da tempo realizzati e prodotti con successo in altri continenti, liberamente utilizzabili e acquistabili anche sul mercato nazionale, si può arrivare spesso ad ottenere miglioramenti in molti campi della produzione dei beni.

Le numerose riviste specializzate disponibili, l’ampiezza e la varietà delle notizie fornite dalla televisione in tutti i campi, ma soprattutto la capacità, attraverso Internet, di poter disporre di tutte le informazioni che ci necessitano, su qualunque materia, argomento e tema, dovrebbero consentirci di scegliere le soluzioni migliori per ogni nostro problema, tecnico e non.

Che ci possa far migliorare la produzione, progredire nei processi e nelle tecnologie che impieghiamo nella nostra bottega, nella nostra ditta, nella nostra impresa, nella nostra azienda.

Per confrontare le tecniche che utilizziamo, con quelle già disponibili all’Estero.

Per vedere se sono migliori di quelle che impieghiamo da anni.

Per apportare migliorie, aumentare la sicurezza, incrementare la qualità del prodotto finito, far crescere la produttività e quindi aumentare anche la competitività della nostra impresa.

Per farci progredire.

Per mantenere il passo della concorrenza, o magari per produrre e guadagnare di più.

Anche questo sembrerebbe ovvio. Ma temo che in Italia non sempre lo sia.

Credo che (in molti campi) il progresso tecnologico si svolga al rallentatore.

Si hanno sotto gli occhi le possibilità di innovazione, ma spesso si impiega troppo tempo prima di accettarle.

Parlo del nostro Paese, nel quale, per decenni, ho operato in un settore specializzato dell’edilizia e noto con quanta lentezza vengono adottate tecniche, da

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Fare un architrave originale... Si può

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori