Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Vini d'Italia 2016

Vini d'Italia 2016

Leggi anteprima

Vini d'Italia 2016

Lunghezza:
3.418 pagine
25 ore
Pubblicato:
24 nov 2015
ISBN:
9788866411901
Formato:
Libro

Descrizione

La più autorevole guida del settore dell’enologia italiana, risultato del lavoro di uno straordinario gruppo di degustatori, oltre sessanta, che hanno percorso il Paese in lungo e in largo per selezionare solo i migliori: 22mila vini recensiti prodotti da 2400 cantine.

Indirizzi e contatti, ma anche dimensioni aziendali (ettari vitati e bottiglie prodotte), tipo di viticoltura (convenzionale, biologica, e biodinamica o naturale), informazioni per visitare e acquistare direttamente in azienda, sono solo alcune delle indicazioni che s’intrecciano con le storie dei territori, dei vini, degli stili e dei vignaioli.

Ogni etichetta è corredata dall'indicazione del prezzo medio in enoteca, delle fasce di prezzo, e da un giudizio qualitativo che si basa sull'ormai famoso sistema iconografico del Gambero Rosso: da uno fino agli ambiti Tre Bicchieri, simbolo di eccellenza della produzione enologica. Sono 422 i vini che in questa edizione hanno ottenuto il più alto riconoscimento da parte dei nostri esperti.

Presenti anche i Tre bicchieri verdi, le eccellenze che si distinguono perché prodotti con un'attenzione particolare all'ambiente e all'agricoltura biologica.

Vini d’Italia 2016 è la guida insostituibile per tutti coloro che operano nel settore o nutrono interesse verso il vino italiano di qualità.

Pubblicato:
24 nov 2015
ISBN:
9788866411901
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Vini d'Italia 2016

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

Vini d'Italia 2016 - aa.vv

Vini d’Italia 2016

GAMBERO ROSSO®

Gambero Rosso S.p.A.

via Ottavio Gasparri, 13/17 – 00152 Roma

tel. 06/551121 - fax 06/55112260

www.gamberorosso.it

email: gambero@gamberorosso.it

Curatori

Gianni Fabrizio - Eleonora Guerini - Marco Sabellico

Vice Curatore

Giuseppe Carrus

Collaboratori Speciali

Antonio Boco - Paolo De Cristofaro - Lorenzo Ruggeri - Paolo Zaccaria

Responsabili Regionali

Nino Aiello - Alessandro Bocchetti - Nicola Frasson - Massimo Lanza - Giorgio Melandri - Gianni Ottogalli - Nereo Pederzolli - Pierpaolo Rastelli

Hanno inoltre redatto le schede

Giovanni Angelucci – Stefania Annese – Francesco Beghi – Sergio Bonanno – Michele Bressan – Pasquale Buffa – Dionisio Castello – Giacomo Mojoli – Franco Pallini – Alessio Pietrobattista – William Pregentelli – Leonardo Romanelli – Maurizio Rossi – Giulia Sampognaro – Herbert Taschler – Cinzia Tosetti

Hanno collaborato

Filippo Apollinari – Elena Bardelli – Enrico Battistella – Alexandre Bronzatto – Camilla Bianchin – Sergio Ceccarelli – Lucio Chiesa – Francesca Ciancio – Mario Demattè – Valentina Faccia – Pierluigi Fais Maurizio Fava – Pierluigi Giuliani – Leonardo Marco – Nicola Massa – Enrico Melis – Michele Muraro – Nicola Piccinini – Massimo Ponzanelli – Walter Pugliese – Carlo Ravanello – Lorenzo Rondinelli – Riccardo Rossetti – Simona Silvestri – Andrea Sponsilli – Paolo Trimani – VincenzoVerrastro – Stefano Zaghini – Liliana Zanellato

Segreteria

Giulia Sciortino

Coordinamento tecnico e Impaginazione

Marina Proietti

Direttore Editoriale Libri

Laura Mantovano

Responsabile Grafica

Chiara Buosi

Direttore Commerciale

Francesco Dammicco

Responsabile vendita prodotti editoriali

Gianpiero Ciorra

Produzione

Angelica Sorbara

Distribuzione

Eugenia Durando

Ufficio Pubblicità

Responsabile Paola Persi

Mail: ufficio.pubblicita@gamberorosso.it – Tel. 06551121 - 065511206

Distribuzione in libreria

Messaggerie Libri S.p.A.

via Verdi, 8 - 20090 Assago (MI)

tel. 02/457741 - fax 02/45701032

Distribuzione in edicola

SO.DI.P. - Angelo Patuzzi S.p.A.

via Bettoia, 18 - 20092 Cinisello Balsamo (MI)

tel. 02/660301 - fax 02/66030320

Vini d’Italia

Iscrizione al Tribunale di Roma,

sez. stampa e informazione, n. 520 del 24.10.1995

Direttore Responsabile Emanuele Bevilacqua

copyright © 2015

Gambero Rosso S.p.A.

i diritti di traduzione, di riproduzione, di memorizzazione

elettronica e di adattamento totale o parziale,

con qualsiasi mezzo (compresi microfilm

e le copie fotostatiche) sono riservati per tutti i paesi

La guida è stata chiusa in redazione il 5 settembre 2015

ISBN 978-88-6641-190-1

Realizzazione dell’edizione elettronica

Ottobre 2015

Michele d’Agostino

Maurizio Lupi Meyer

eBookFarm

Sommario

La guida

I tre bicchieri 2016

I premi speciali

I tre bicchieri sotto i 15 euro

I tre bicchieri verdi

La classificazione delle annate

Le stelle

Come leggere la guida

Le Regioni

Valle d’Aosta

Piemonte

Liguria

Lombardia

Trentino

Alto Adige

Veneto

Friuli Venezia Giulia

Emilia Romagna

Toscana

Marche

Umbria

Lazio

Abruzzo

Molise

Campania

Puglia

Basilicata

Calabria

Sicilia

Sardegna

Gli indici

Alfabetico dei produttori

Regionale dei produttori

LA GUIDA

Quella che tenete in mano è la ventinovesima edizione di questa Guida. Con l’attuale velocità di cambiamento degli scenari, anche nel nostro piccolo mondo enologico, ventinove anni sembrano qualcosa di straordinariamente remoto, da misurare in ere geologiche più che in anni. Mentre tutto è cambiato intorno a noi, in questi anni, noi abbiamo cercato di tenere fermi i nostri principi base, la nostra ispirazione, il nostro metodo di lavoro, che abbiamo solamente perfezionato. Vini d’Italia si mantiene fedele al suo mandato, raccontare ai consumatori più attenti e appassionati la complessità e il fascino dello scenario enologico italiano, probabilmente il più intricato e stimolante del mondo. In nessun altro paese troverete una tale ricchezza di terroir, di tecniche di vinificazione moderne e tradizionali, un patrimonio di uve autoctone di così grande profilo qualitativo, fattori questi che rendono la nostra viticoltura un affresco incredibilmente policromo e variegato. Dal Passito di Pantelleria al Passito di Chambave ci sono più di mille chilometri in linea d’aria, e questi due vini sono frutto di tecniche differenti, uve diverse tra loro, e frutto di due terroir, quello mediterraneo e quello alpino, quanto più possibile diversi tra loro. Eppure, a leggerli bene (o forse meglio mettendo il naso nel bicchiere) e ripercorrendo la loro storia possiamo capire che sono figli della stessa civiltà, della stessa cultura, di cui noi siamo sicuramente eredi e depositari. Il loro Dna, insomma, fatte le dovute differenze, è in larga parte sovrapponibile. E, seppur con accenti diversi, parlano la stessa lingua. Ecco, è proprio questa la nostra mission, raccontare con chiarezza e semplicità le storie dei vini e dei vignaioli italiani, piccoli e grandi, che sono uno dei settori pulsanti della nostra economia, lavorano con passione autentica per preservare quanto c’è di buono e di bello nelle nostre campagne, di cui sono autentici custodi, e hanno l’orgoglio e il piacere di portare in giro per il mondo il frutto delle loro fatiche. E tutto questo lo facciamo senza atteggiamenti settari, con una grande apertura mentale, senza barriere e steccati ideologici: qui troverete piccoli e grandi produttori, aziende che fanno milioni di bottiglie e piccoli vigneron, vini dal taglio internazionale ma anche vini biodinamici, quelli di colore aranciato che nascono dalla macerazione delle bucce, quelli maturati in legni piccoli e quelli vinificati nelle anfore come 2000 anni fa. Di tutto questo troverete – su queste pagine – il meglio, selezionato con onestà intellettuale e uno spirito laico. Tra le novità di questa edizione troverete evidenziate, oltre alle indicazione sul tipo di produzione (convenzionale, biologico o biodinamico) anche le aziende che aderiscono a un protocollo di sostenibilità. E’ un settore in cui anche noi siamo molto impegnati, e in cui abbiamo dimostrato di credere moltissimo, al punto di contribuire alla nascita del Forum per la Sostenibilità Ambientale del Vino (www.vinosostenibile.org) che ha reso disponibile in rete un rapporto sulla sostenibilità del vino italiano, e dopo aver intervistato oltre 1000 aziende sta per pubblicare il secondo.

Per fare tutto questo abbiamo messo in piedi nel corso degli anni una squadra di valore assoluto, sessanta persone accomunate da competenza e passione che nel giro di pochi mesi sono in grado di coprire tutto il territorio italiano assaggiando tutti i vini in uscita sul mercato, oltre 45mila diverse etichette, stilando schede di degustazione e assegnando punteggi. Come ogni anno i migliori vini selezionati nelle degustazioni regionali sono affluiti a Roma presso la Città del Gusto per la degustazione finale, dove su poco meno di 1500 campioni la commissione composta dai tre curatori e dai responsabili delle varie zone ha deciso l’assegnazione dei Tre Bicchieri. Inutile ricordare che uno dei motivi di successo della Guida è anche nella semplicità del sistema di punteggio: i vini buoni che noi raccomandiamo sono classificati con un bicchiere, due bicchieri segnalano le migliori espressioni del territorio, i Tre Bicchieri, ormai un trademark internazionale, vanno ai grandi vini e sono ormai universalmente il simbolo dell’eccellenza enologica italiana. A questi poi vanno aggiunti i due bicchieri in colore rosso sulla Guida, che sono i vini selezionati per le degustazioni finali. Sia nelle commissioni locali sia nelle degustazioni finali i campioni sono rigorosamente anonimi. Quest’anno, alla fine dei nostri lavori abbiamo premiato 421 vini, un dato sostanzialmente analogo a quello della scorsa edizione, anche se il numero dei vini degustati e recensiti è cresciuto sensibilmente. Siamo arrivati a recensire oltre 22mila vini di 2400 produttori, un lavoro veramente ciclopico, che è uno strumento utilissimo nelle mani degli appassionati ma anche in quelle degli operatori del settore in tutto il mondo. Questa Guida, infatti, non offre solo le valutazioni dei vini recensiti (e la loro fascia di prezzo) ma nelle schede si traccia un vero e proprio ritratto dell’azienda e della sua filosofia produttiva e si porgono al lettore tutte le notizie utili, dalle connotazioni stilistiche dei vini agli ettari posseduti, ai numeri della produzione, a notizie sul tipo di viticoltura praticata, se tradizionale, biologica o biodinamica. Ogni scheda è riscritta completamente, e non semplicemente aggiornata, ogni anno. Tutto ciò spiega il suo successo su scala internazionale: oltre alla versione italiana, infatti, da anni pubblichiamo le traduzioni in lingua inglese, tedesca, cinese e giapponese. Stiamo parlando, insomma, della pubblicazione sul vino italiano più seguita nel mondo. Grazie a questa reputazione guadagnata sul campo in trent’anni di attività il Gambero Rosso realizza ogni anno oltre 30 eventi internazionali, che hanno come protagonista i migliori vini italiani, che sono stati e continueranno ad essere uno straordinario sostegno per le nostre esportazioni vinicole, ed un momento attesissimo da parte degli appassionati di vino di tutto il mondo che con il loro massiccio afflusso ne hanno determinato il successo.

A conclusione di un anno di assaggi non ci resta, allora che tirare le somme. In quest’edizione emergono terroir classici come Montalcino, che ci ha regalato grandi vini dell’annata 2010, o il Chianti Classico con ottimi Gran Selezione e non solo. Nelle Langhe è sempre il Barolo il re con oltre trenta vini premiati, il nordest ha presentato ottimi bianchi anche nell’annata 2014, i rossi veneti sono in grande spolvero, ma dalla crescita generalizzata del sud al mondo del Lambrusco, sempre più dinamico, gli spunti, dalle piccole alle grandi denominazioni, non mancano. Come ogni anno abbiamo sintetizzato il nostro lavoro nei premi speciali. Il Rosso dell’Anno è uno straordinario Etna Rosso Vigna Barbagalli ’12 di Pietradolce. Accanto a questo un bianco storico tornato ai fasti di un tempo: il Collio Friulano ’14 di Schiopetto. Bollicine dell’Anno e quarantesimo Tre Bicchieri in carriera suggellano l’impegno pluridecennale di Ca’ del Bosco e di Maurizio Zanella che propone un elegantissimo e ricco Franciacorta Vintage Collection Dosage Zéro Noir Riserva ’06. Chiude il quartetto un vino dolce di montagna di raffinata eleganza e di grande intensità, il Valle d’Aosta Chambave Moscato Passito Prieuré ’13 de La Crotta di Vegneron. E ancora: la Cantina dell’Anno è Allegrini di Fumane, che porta i suoi affascinanti Amarone in giro per il mondo. Il viticoltore dell’anno è Giulio Grasso, patron della Ca’ del Baio, creatore di grandi Barbaresco. La Cantina Emergente è una dinamica realtà di Bolgheri, si tratta della Guado al Melo della famiglia Scienza. Il Miglior Rapporto Qualità Prezzo va a un vino campano, la coinvolgente Falanghina del Sannio Svelato ’14 della giovane Terre Stregate e, infine, il Premio per la Viticoltura Sostenibile lo ha meritato un’azienda altoatesina, la Manincor, da sempre impegnata in questo settore. Troverete infine la segnalazione dei Tre Bicchieri Verdi, quelli di aziende biologiche o biodinamiche certificate, che sono ben 80. Infine sono 111 i vini premiati reperibili in enoteca a meno di 15 euro.

Ringraziamo la Camera di Commercio di Bolzano EOS, la Camera di Commercio di Cagliari, Camera di Commercio di Perugia, il Distretto del Vino di Qualità Oltrepò Pavese, il Coordinamento delle Strade del Vino e dell’Olio dell’Umbria, le Strade del Vino di Arezzo, l’Istituto Marchigiano di Tutela Vini di Jesi (IMT) e la VINEA di Offida, Picenos – Consorzio di Tutela dei Vini Piceni, l’ERSA del Friuli Venezia Giulia, l’Istituto Agronomico Mediterraneo di Valenzano, l’Ente Vini Bresciani, il Comune di Cairo Montenotte (SV), il Comitato Grandi Cru della Costa Toscana, Assovini Sicilia, Pro.vi.di. - Associazione Produttori Vini e distillati di Sicilia, il Centro per l’Innovazione della Filiera Vitivinicola E. del Giudice di Marsala, e poi i consorzi di Tutela: quello del Gavi, quello del Barolo, Barbaresco, Alba, Langhe e Roero, dei Vini dei Colli Tortonesi, dei Nebbiolo dell’Alto Piemonte, di Caluso, di Carema e del Canavese, quello dell’Oltrepò Pavese, dei Vini di Valtellina, del Franciacorta, della Valcalepio e dei Vini Mantovani, del Lugana, di Conegliano Valdobbiadene, del Soave, il Consorzio Vini Trentini, quelli di Bolgheri, del Brunello di Montalcino, di San Gimignano, di Montepulciano, dei Colli Fiorentini, del Chianti Rufina, del Morellino di Scansano, del Montecucco, del Carmignano, del Chianti Classico, di Orvieto, di Montefalco, e infine il Consorzio di Tutela Vini Doc Sicilia.

Ringraziamo inoltre l’Enoteca Regionale di Ovada e del Monferrato, quella del Roero, dei Vini della Provincia di Torino, di Nizza Monferrato, di Canelli e dell’Astesana, la Cantina Comunale I Söri di Diano d’Alba, la Bottega del Vino di Dogliani, l’Enoteca Millésimes di Collegno, l’Università di Bologna – Corso di Laurea in Viticoltura ed Enologia, la Terre Naldi di Tebano, il ristorante Carpe Diem di Montaione, il Calidarium di Venturina, le Città del Gusto di Roma e di Napoli, l’Enoteca Regionale della Basilicata di Venosa, la Réserve di Caramanico, la Caneva di Mogliano Veneto, il ristorante Bouchon di Messina, l’Acqua San Martino di Codrongianos.

Ringraziamo infine tutta la squadra dei nostri collaboratori, che ci ha assistito con autentica passione nella realizzazione di questa Guida, dalle degustazioni sul territorio alla redazione delle schede fino alla realizzazione del volume, con un plauso speciale a Giuseppe Carrus, il nostro davvero insostituibile Vicecuratore.

Gianni Fabrizio, Eleonora Guerini, Marco Sabellico

I Tre Bicchieri 2016

Valle d'Aosta

Valle d'Aosta Chambave Moscato Passito Prieuré ’13

La Crotta di Vegneron

Valle d'Aosta Chardonnay Cuvée Bois ’13

Les Crêtes

Valle d'Aosta Petite Arvine ’14

Elio Ottin

Valle d'Aosta Pinot Gris ’14

Lo Triolet

Valle d'Aosta Pinot Noir Semel Pater ’13

Maison Anselmet

Valle d'Aosta Syrah ’13

Rosset Terroir

Piemonte

Alta Langa Brut Zero Cantina Maestra ’09

Enrico Serafino

Barbaresco Albesani S. Stefano ’12

Castello di Neive

Barbaresco Asili ’12

Ca' del Baio

Barbaresco Asili ’12

Bruno Giacosa

Barbaresco Boito Ris. ’10

Rizzi

Barbaresco Crichët Pajé ’06

I Paglieri - Roagna

Barbaresco Gallina ’11

Piero Busso

Barbaresco Marcorino ’12

Cantina del Glicine

Barbaresco Ris. ’10

Sottimano

Barbaresco Serraboella ’11

F.lli Cigliuti

Barbera d'Asti Pomorosso ’12

Coppo

Barbera d'Asti Sup. Genio ’12

Gianni Doglia

Barbera d'Asti Sup. La Mandorla ’13

Luigi Spertino

Barbera d'Asti Sup. Nizza A Luigi Veronelli ’12

Brema

Barbera d'Asti Sup. Nizza La Court ’12

Michele Chiarlo

Barbera d'Asti Sup. Nizza ’12

Tenuta Olim Bauda

Barbera del M.to Sup. Bricco Battista ’12

Giulio Accornero e Figli

Barbera del M.to Sup. Le Cave ’13

Castello di Uviglie

Barolo Acclivi ’11

G. B. Burlotto

Barolo Bric dël Fiasc ’11

Paolo Scavino

Barolo Bricco Rocche ’11

Ceretto

Barolo Broglio ’11

Schiavenza

Barolo Brunate ’11

Mario Marengo

Barolo Brunate ’11

Giuseppe Rinaldi

Barolo Bussia ’11

Giacomo Fenocchio

Barolo Cannubi Boschis ’11

Luciano Sandrone

Barolo Cannubi ’11

Poderi Luigi Einaudi

Barolo Cannubi ’11

Marchesi di Barolo

Barolo Cannubi ’11

E. Pira & Figli - Chiara Boschis

Barolo Cerviano ’10

Abbona

Barolo Gallinotto ’11

Mauro Molino

Barolo Gattera ’11

Gianfranco Bovio

Barolo Giachini ’11

Giovanni Corino

Barolo Gramolere ’11

F.lli Alessandria

Barolo Liste ’10

Giacomo Borgogno & Figli

Barolo Marenca ’11

Luigi Pira

Barolo Monfortino Ris. ’08

Giacomo Conterno

Barolo Monprivato ’10

Giuseppe Mascarello e Figlio

Barolo Ornato ’11

Pio Cesare

Barolo Parafada ’11

Massolino

Barolo Prapò ’11

Ettore Germano

Barolo Rapet ’11

Ca' Rome'

Barolo Ravera ’11

Elvio Cogno

Barolo Resa 56 ’11

Brandini

Barolo Rocche dell'Annunziata ’11

Renato Corino

Barolo Rocche di Castiglione ’11

Vietti

Barolo S. Rocco ’11

Azelia

Barolo Sarmassa ’11

Giacomo Brezza & Figli

Barolo Sottocastello di Novello ’10

Ca' Viola

Barolo V. Lazzairasco ’11

Guido Porro

Barolo V. Rionda Ester Canale Rosso ’11

Giovanni Rosso

Barolo Villero ’11

Brovia

Barolo ’11

Bartolo Mascarello

Carema Et. Bianca Ris. ’11

Cantina dei Produttori Nebbiolo di Carema

Carema Et. Nera ’11

Ferrando

Colli Tortonesi Timorasso Filari di Timorasso ’12

Luigi Boveri

Colli Tortonesi Timorasso Il Montino ’13

La Colombera

Colli Tortonesi Timorasso Pitasso ’13

Claudio Mariotto

Dogliani Sup. San Bernardo ’12

Anna Maria Abbona

Dolcetto di Ovada Sup. Du Riva ’12

Tacchino

Gattinara Osso S. Grato ’11

Antoniolo

Gavi Minaia ’14

Franco M. Martinetti

Gavi del Comune di Gavi Minaia ’14

Nicola Bergaglio

Ghemme V. Pellizzane ’10

Torraccia del Piantavigna

Ghemme dei Mazzoni ’12

Tiziano Mazzoni

Langhe Larigi ’13

Elio Altare

Langhe Nebbiolo Sperss ’11

Gaja

Ovada Convivio ’13

Gaggino

Roero Gepin ’11

Stefanino Costa

Roero Mombeltramo Ris. ’11

Malvirà

Roero Mompissano Ris. ’12

Cascina Ca' Rossa

Roero Printi Ris. ’11

Monchiero Carbone

Roero Sudisfà Ris. ’12

Negro Angelo e Figli

Roero Valmaggiore Ris. ’12

Cascina Chicco

Sterpi ’13

Vigneti Massa

Liguria

Colli di Luni Vermentino Et. Nera ’14

Cantine Lunae Bosoni

Colli di Luni Vermentino Il Chioso ’14

Conte Picedi Benettini

Colli di Luni Vermentino Il Maggiore ’14

Ottaviano Lambruschi

Dolceacqua Sup. Vign. Posaù ’13

Maccario Dringenberg

Riviera Ligure di Ponente Pigato Albium ’13

Poggio dei Gorleri

Riviera Ligure di Ponente Pigato U Baccan ’13

Bruna

Lombardia

Brut 'More ’11

Castello di Cigognola

Brut Farfalla

Ballabio

Brut Nature

Monsupello

Franciacorta Brut Cru Perdu ’04

Castello Bonomi

Franciacorta Extra Brut Extreme Palazzo Lana Ris. ’07

Guido Berlucchi & C.

Franciacorta Brut Naturae ’11

Barone Pizzini

Franciacorta Dosage Zero Secolo Novo Ris. ’08

Le Marchesine

Franciacorta Dosage Zéro Noir Vintage Collection Ris. ’06

Ca' del Bosco

Franciacorta Dosaggio Zero Ris. ’08

Lo Sparviere

Franciacorta Extra Brut Vittorio Moretti Ris. ’08

Bellavista

Franciacorta Extra Brut ’09

Ferghettina

Franciacorta Nature

Enrico Gatti

Lugana Molin ’14

Cà Maiol

OP Pinot Nero Brut 1870 ’11

F.lli Giorgi

OP Pinot Nero Giorgio Odero ’12

Frecciarossa

OP Pinot Nero Noir ’12

Tenuta Mazzolino

Pinot Nero Brut 64 ’11

Calatroni

Valtellina Sfursat 5 Stelle ’11

Nino Negri

Valtellina Sfursat Fruttaio Ca' Rizzieri ’11

Aldo Rainoldi

Valtellina Sup. Dirupi Ris. ’12

Dirupi

Valtellina Sup. Sassella Rocce Rosse Ris. ’05

Ar.Pe.Pe.

Valtellina Sup. Sassella Sommarovina ’13

Mamete Prevostini

Trentino

San Leonardo ’10

Tenuta San Leonardo

Trentino Müller Thurgau V. delle Forche ’14

La Vis/Valle di Cembra

Trento Brut Altemasi Graal Ris. ’08

Cavit

Trento Brut Domini Nero ’10

Abate Nero

Trento Brut Dosaggio Zero Opera Ris. ’08

Opera Vitivinicola in Valdicembra

Trento Brut Methius Ris. ’09

F.lli Dorigati

Trento Brut Riserva del Fondatore 976 ’05

Letrari

Trento Dosaggio Zero Ris. ’10

Nicola Balter

Trento Extra Brut Lunelli Ris. ’07

Ferrari

Vino Santo Arèle ’06

Pravis

Alto Adige

A. A. Cabernet Sauvignon Cor Römigberg ’11

Alois Tenutae Lageder

A. A. Cabernet Sauvignon Lafòa ’12

Cantina Produttori Colterenzio

A. A. Gewürztraminer Auratus Crescendo ’14

Tenuta Ritterhof

A. A. Gewürztraminer Brenntal Ris. ’12

Cantina Produttori Cortaccia

A. A. Lago di Caldaro Cl. Sup. Leuchtenburg ’14

Erste+Neue

A. A. Lagrein Abtei Muri Ris. ’12

Cantina Convento Muri-Gries

A. A. Lagrein Castel Ringberg Ris. ’11

Elena Walch

A. A. Lagrein Staves Ris. ’12

Tenuta Kornell

A. A. Lagrein Taber Ris. ’13

Cantina Bolzano

A. A. Moscato Giallo Passito Serenade ’12

Cantina di Caldaro

A. A. Müller Thurgau Feldmarschall von Fenner zu Fennberg ’13

Tiefenbrunner

A. A. Pinot Bianco Praesulis ’14

Gumphof - Markus Prackwieser

A. A. Pinot Bianco Sirmian ’14

Cantina Nals Margreid

A. A. Pinot Bianco St. Valentin ’13

Cantina Produttori San Michele Appiano

A. A. Pinot Bianco Tyrol ’13

Cantina Meran Burggräfler

A. A. Pinot Nero Trattmann Mazon Ris. ’12

Cantina Girlan

A. A. Santa Maddalena Cl. ’14

Pfannenstielhof - Johannes Pfeifer

A. A. Sauvignon ’13

Franz Haas

A. A. Terlano Nova Domus Ris. ’12

Cantina Terlano

A. A. Terlano Sauvignon Tannenberg ’13

Manincor

A. A. Valle Isarco Riesling Praepositus ’13

Abbazia di Novacella

A. A. Valle Isarco Riesling ’14

Taschlerhof - Peter Wachtler

A. A. Valle Isarco Sylvaner R ’13

Köfererhof - Günther Kerschbaumer

A. A. Valle Isarco Sylvaner ’13

Garlider - Christian Kerschbaumer

A. A. Valle Isarco Sylvaner ’14

Kuenhof - Peter Pliger

A. A. Valle Venosta Riesling ’14

Tenuta Unterortl - Castel Juval

Trias ’14

Ignaz Niedrist

Veneto

Amarone della Valpolicella Campo dei Gigli ’11

Tenuta Sant'Antonio

Amarone della Valpolicella Cl. Campolongo di Torbe ’09

Masi

Amarone della Valpolicella Cl. Casa dei Bepi ’10

Viviani

Amarone della Valpolicella Cl. Monte Ca' Bianca ’10

Lorenzo Begali

Amarone della Valpolicella Cl. Sergio Zenato Ris. ’09

Zenato

Amarone della Valpolicella Cl. Vign. Sant'Urbano ’11

Viticoltori Speri

Amarone della Valpolicella Cl. Vign. di Ravazzol ’11

Ca' La Bionda

Amarone della Valpolicella Cl. ’06

Giuseppe Quintarelli

Amarone della Valpolicella Cl. ’07

Cav. G. B. Bertani

Amarone della Valpolicella Cl. ’11

Allegrini

Amarone della Valpolicella ’10

Marion

Bardolino ’14

Le Vigne di San Pietro

Breganze Cabernet Vign. Due Santi ’12

Vigneto Due Santi

Cartizze Brut V. La Rivetta

Villa Sandi

Colli Berici Cabernet Vign. Pozzare ’12

Piovene Porto Godi

Colli Euganei Cabernet Sauvignon Ireneo ’12

Conte Emo Capodilista - La Montecchia

Colli Euganei Fior d'Arancio Passito Alpianae ’12

Vignalta

Cristina V. T. ’12

Roeno

Custoza Sup. Amedeo ’13

Cavalchina

Custoza Sup. Ca' del Magro ’13

Monte del Frà

Lugana Molceo Ris. ’13

Ottella

Montello e Colli Asolani Il Rosso dell'Abazia ’12

Serafini & Vidotto

Soave Cl. Ca' Visco ’14

Coffele

Soave Cl. Calvarino ’13

Leonildo Pieropan

Soave Cl. Le Bine de Costiola ’13

Tamellini

Soave Cl. Monte Alto ’13

Ca' Rugate

Soave Cl. Pigno ’13

Marcato

Soave Cl. Staforte ’13

Graziano Prà

Soave Sup. Il Casale ’14

Agostino Vicentini

Valdobbiadene Brut Prior ’14

Bortolomiol

Valdobbiadene Brut Rive di Col San Martino Cuvée del Fondatore Graziano Merotto ’14

Merotto

Valdobbiadene Brut V. V. ’14

Ruggeri & C.

Valpolicella Cl. Sup. Ripasso Jago ’11

Villa Spinosa

Valpolicella Cl. Sup. Ripasso Pojega ’13

Guerrieri Rizzardi

Valpolicella Sup. Ripasso Campo Ciotoli ’13

I Campi

Valpolicella Sup. ’13

Musella

Friuli Venezia Giulia

Braide Alte ’13

Livon

Collio Bianco Broy ’14

Eugenio Collavini

Collio Friulano ’14

Russiz Superiore

Collio Friulano ’14

Schiopetto

Collio Malvasia ’14

Doro Princic

Collio Malvasia ’14

Ronco dei Tassi

Collio Pinot Bianco ’14

Castello di Spessa

Collio Pinot Bianco ’14

Franco Toros

Collio Pinot Grigio ’14

Branko

Collio Ribolla Gialla di Oslavia Ris. ’11

Primosic

FCO Chardonnay Spìule ’13

Tenuta di Angoris

FCO Picolit ’08

Adriano Gigante

FCO Pinot Bianco Myò ’14

Zorzettig

FCO Pinot Bianco ’14

Torre Rosazza

FCO Rosso Sacrisassi ’13

Le Due Terre

FCO Sauvignon Zuc di Volpe ’14

Volpe Pasini

Friuli Grave Pinot Bianco ’14

Le Monde

Friuli Isonzo Chardonnay Ciampagnis Vieris ’13

Vie di Romans

Friuli Isonzo Pinot Grigio Gris ’13

Lis Neris

Malvasia ’11

Il Carpino

Malvasia ’12

Kante

Ribolla Gialla ’07

Gravner

Rosazzo Bianco ’13

Ronchi di Manzano

Vintage Tunina ’13

Jermann

Emilia Romagna

Lambrusco di Sorbara Rito ’14

Zucchi

Lambrusco di Sorbara Secco Omaggio a Gino Friedmann FB ’14

Cantina Sociale di Carpi e Sorbara

Lambrusco di Sorbara V. del Cristo ’14

Cavicchioli U. & Figli

Lambrusco di Sorbara del Fondatore ’14

Cleto Chiarli Tenute Agricole

Reggiano Lambrusco Concerto ’14

Ermete Medici & Figli

Romagna Albana Secco Neblina ’14

Giovanna Madonia

Romagna Sangiovese I Probi di Papiano Ris. ’12

Villa Papiano

Romagna Sangiovese Sup. Assiolo ’13

Costa Archi

Romagna Sangiovese Sup. Avi Ris. ’11

San Patrignano

Romagna Sangiovese Sup. Gemme ’14

Torre San Martino

Romagna Sangiovese Sup. Il Sangiovese ’14

Noelia Ricci

Romagna Sangiovese Sup. V. del Generale Ris. ’12

Fattoria Nicolucci

Toscana

Bolgheri Rosso Sup. Atis ’12

Guado al Melo

Bolgheri Rosso Sup. Grattamacco ’12

Podere Grattamacco

Bolgheri Rosso Sup. ’12

Podere Sapaio

Bolgheri Sassicaia ’12

Tenuta San Guido

Bolgheri Sup. Ornellaia ’12

Ornellaia

Bolgheri Sup. Rosso Castello di Bolgheri ’12

Castello di Bolgheri

Brunello di Montalcino ’10

Baricci

Brunello di Montalcino Madonna delle Grazie ’10

Il Marroneto

Brunello di Montalcino V. Loreto ’10

Mastrojanni

Brunello di Montalcino V. V. ’10

Siro Pacenti

Brunello di Montalcino V. V. ’10

Le Ragnaie

Brunello di Montalcino ’10

Biondi Santi - Tenuta Il Greppo

Brunello di Montalcino ’10

Brunelli - Le Chiuse di Sotto

Brunello di Montalcino ’10

Canalicchio di Sopra

Brunello di Montalcino ’10

Caprili

Brunello di Montalcino ’10

Castello Romitorio

Brunello di Montalcino ’10

Le Chiuse

Brunello di Montalcino ’10

Collelceto

Brunello di Montalcino ’10

Fattoi

Brunello di Montalcino ’10

Fuligni

Brunello di Montalcino ’10

Piancornello

Brunello di Montalcino ’10

Poggio di Sotto

Brunello di Montalcino ’10

Tenuta Le Potazzine

Brunello di Montalcino ’10

Uccelliera

Carmignano Ris. ’12

Piaggia

Cepparello ’12

Isole e Olena

Chianti Cl. ’11

Castell'in Villa

Chianti Cl. Brancaia ’13

Brancaia

Chianti Cl. Bugialla Ris. ’12

Fattoria Poggerino

Chianti Cl. Gran Sel. ’11

Tenuta di Lilliano

Chianti Cl. Il Grigio da San Felice Gran Sel. ’11

San Felice

Chianti Cl. Il Poggio Ris. ’10

Castello di Monsanto

Chianti Cl. Il Solatio Gran Sel. ’11

Castello d'Albola

Chianti Cl. Lamole di Lamole Et. Blu ’12

Lamole di Lamole

Chianti Cl. Ris. ’12

Castello di Radda

Chianti Cl. Rocca Guicciarda Ris. ’12

Barone Ricasoli

Chianti Cl. Sergio Zingarelli Gran Sel. ’11

Rocca delle Macìe

Chianti Cl. Villa Cerna Ris. ’12

Famiglia Cecchi

Chianti Cl. ’12

Le Cinciole

Chianti Cl. ’12

Villa Le Corti

Chianti Cl. ’12

Podere Val delle Corti

Chianti Cl. ’13

Badia a Coltibuono

Chianti Cl. ’13

Bandini - Villa Pomona

Chianti Cl. ’13

Borgo Salcetino

Chianti Cl. ’13

Castello di Volpaia

Chianti Rufina Lastricato Ris. ’11

Castello del Trebbio

Colline Lucchesi Tenuta di Valgiano ’12

Tenuta di Valgiano

Cortona Syrah Il Castagno ’12

Fabrizio Dionisio

Dedicato a Walter ’12

Poggio al Tesoro

Do ut des ’12

Fattoria Carpineta Fontalpino

Duemani ’12

Duemani

Flaccianello della Pieve ’12

Fontodi

Galatrona ’12

Fattoria Petrolo

Grenache Oltreconfine ’13

Bruni

I Sodi di S. Niccolò ’11

Castellare di Castellina

Le Pergole Torte ’12

Montevertine

Lupicaia ’11

Castello del Terriccio

Maremma Toscana Baffo Nero ’13

Rocca di Frassinello

Maremma Toscana Podere San Cristoforo ’13

Podere San Cristoforo

Maremma Toscana Rocca di Montemassi ’13

Rocca di Montemassi

Mix36 ’11

Castello di Fonterutoli

Montecucco Sangiovese Lombrone Ris. ’11

Colle Massari

Morellino di Scansano Calestaia Ris. ’11

Roccapesta

Morellino di Scansano Madrechiesa Ris. ’12

Terenzi

Nobile di Montepulciano Asinone ’12

Poliziano

Nobile di Montepulciano I Quadri ’12

Bindella

Nobile di Montepulciano Il Nocio ’11

Poderi Boscarelli

Nobile di Montepulciano Ris. ’11

Tenute del Cerro

Nobile di Montepulciano Salco ’11

Salcheto

Nobile di Montepulciano ’12

Avignonesi

Oreno ’12

Tenuta Sette Ponti

Orma ’12

Podere Orma

Paleo Rosso ’12

Le Macchiole

Petra Rosso ’12

Petra

Terre di Pisa Nambrot ’12

Tenuta di Ghizzano

Tramonto d'Oca ’10

Poggio Bonelli

Vernaccia di S. Gimignano Carato ’11

Montenidoli

Vernaccia di S. Gimignano l'Albereta Ris. ’12

Il Colombaio di Santa Chiara

Vin Santo di Carmignano Ris. ’08

Tenuta di Capezzana

Marche

Castelli di Jesi Verdicchio Cl. Il Cantico della Figura Ris. ’12

Andrea Felici

Castelli di Jesi Verdicchio Cl. Villa Bucci Ris. ’13

Bucci

Il Pollenza ’12

Il Pollenza

Kupra ’12

Oasi degli Angeli

Offida Pecorino Artemisia ’14

Tenuta Spinelli

Offida Pecorino Donna Orgilla ’14

Fiorano

Piceno Morellone ’10

Le Caniette

Rosso Piceno Sup. Roccaviva ’12

Terre Cortesi Moncaro

Rosso Piceno Sup. Roggio del Filare ’12

Velenosi

Teodoro ’12

Muròla

Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Stefano Antonucci ’13

Santa Barbara

Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Grancasale ’13

CasalFarneto

Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Il Priore ’13

Sparapani - Frati Bianchi

Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Misco ’14

Tenuta di Tavignano

Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Podium ’13

Gioacchino Garofoli

Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Qudì ’13

Roberto Venturi

Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Vecchie Vigne ’13

Umani Ronchi

Verdicchio di Matelica Cambrugiano Ris. ’12

Belisario

Verdicchio di Matelica Collestefano ’14

Collestefano

Umbria

Cervaro della Sala ’13

Castello della Sala

Montefalco Sagrantino ’10

Scacciadiavoli

Montefalco Sagrantino ’11

Perticaia

Montefalco Sagrantino Campo alla Cerqua ’11

Giampaolo Tabarrini

Montefalco Sagrantino Collenottolo ’11

Tenuta Bellafonte

Montefalco Sagrantino Collepiano ’11

Arnaldo Caprai

Montefalco Sagrantino ’11

Romanelli

Montefalco Sagrantino ’12

Fattoria Colleallodole

Montiano ’13

Falesco

Spoleto Trebbiano Spoletino Trebium ’14

Antonelli - San Marco

Torgiano Rosso V. Monticchio Ris. ’10

Lungarotti

Lazio

Antium Bellone ’14

Casale del Giglio

Baccarossa ’13

Poggio Le Volpi

Fiorano Bianco ’13

Tenuta di Fiorano

Frascati Sup. Eremo Tuscolano ’13

Valle Vermiglia

Grechetto Poggio della Costa ’14

Sergio Mottura

Grechetto ’14

Trappolini

Abruzzo

Abruzzo Pecorino ’14

Tenuta I Fauri

Montepulciano d'Abruzzo Cerasuolo Le Cince ’14

Nicoletta De Fermo

Montepulciano d'Abruzzo Colline Teramane Adrano ’12

Villa Medoro

Montepulciano d'Abruzzo Colline Teramane Pieluni Ris. ’10

Dino Illuminati

Montepulciano d'Abruzzo Malandrino ’13

Luigi Cataldi Madonna

Montepulciano d'Abruzzo Marina Cvetic ’13

Masciarelli

Montepulciano d'Abruzzo Mo Ris. ’11

Cantina Tollo

Montepulciano d'Abruzzo Nativae ’14

Tenuta Ulisse

Montepulciano d'Abruzzo Podere Castorani Ris. ’10

Castorani

Montepulciano d'Abruzzo S. Clemente Ris. ’12

Ciccio Zaccagnini

Montepulciano d'Abruzzo Spelt Ris. ’11

La Valentina

Montepulciano d'Abruzzo ’13

Tiberio

Trebbiano d'Abruzzo V. di Capestrano ’13

Valle Reale

Trebbiano d'Abruzzo ’12

Valentini

Molise

Molise Rosso Don Luigi Ris. ’12

Di Majo Norante

Campania

Costa d'Amalfi Bianco Per Eva ’13

Tenuta San Francesco

Costa d'Amalfi Bianco Puntacroce ’14

Raffaele Palma

Costa d'Amalfi Furore Bianco Fiorduva ’14

Marisa Cuomo

Falanghina del Sannio Biancuzita ’12

Torre a Oriente

Falanghina del Sannio Janare ’14

La Guardiense

Falanghina del Sannio Svelato ’14

Terre Stregate

Falanghina del Sannio Taburno ’14

Fontanavecchia

Fiano di Avellino 22 ’13

Villa Raiano

Fiano di Avellino Clos d'Haut ’13

Villa Diamante

Fiano di Avellino ’13

Rocca del Principe

Fiano di Avellino ’14

Colli di Lapio

Greco di Tufo ’14

Pietracupa

Greco di Tufo Claudio Quarta ’13

Sanpaolo - Magistravini di Claudio Quarta

Greco di Tufo V. Cicogna ’14

Benito Ferrara

Greco di Tufo ’13

Fonzone

Le Sèrole Pallagrello Bianco ’13

Terre del Principe

Pallagrello Bianco Caiatì Morrone ’13

Alois

Pian di Stio ’14

San Salvatore

Taurasi ’07

Perillo

Taurasi ’10

Contrade di Taurasi

Terra di Lavoro ’13

Galardi

Puglia

Castel del Monte Rosso V. Pedale Ris. ’12

Torrevento

Gioia del Colle Primitivo 17 Vign. Montevella ’12

Polvanera

Gioia del Colle Primitivo Et. Nera Contrada San Pietro ’13

Plantamura

Gioia del Colle Primitivo Marpione Ris. ’11

Tenuta Viglione

Gioia del Colle Primitivo Muro Sant'Angelo Contrada Barbatto ’12

Chiaromonte

Masseria Maime ’12

Tormaresca

Negroamaro ’13

Carvinea

Primitivo di Manduria Raccontami ’13

Futura 14

Primitivo di Manduria Talò ’13

Cantine San Marzano

Primitivo di Manduria Zinfandel Sinfarosa ’13

Racemi

Salice Salentino Rosso Per Lui Ris. ’13

Leone de Castris

Salice Salentino Rosso Selvarossa Ris. ’12

Cantine Due Palme

Torre Testa ’13

Tenute Rubino

Basilicata

Aglianico del Vulture Il Repertorio ’13

Cantine del Notaio

Aglianico del Vulture Serpara ’10

Re Manfredi - Terre degli Svevi

Aglianico del Vulture Titolo ’13

Elena Fucci

Calabria

Grisara ’14

Roberto Ceraudo

Magno Megonio ’13

Librandi

Moscato Passito ’14

Luigi Viola

Sicilia

Cerasuolo di Vittoria Cl. Dorilli ’13

Planeta

Cerasuolo di Vittoria Giambattista Valli Paris ’11

Feudi del Pisciotto

Contea di Sclafani Riserva del Conte ’10

Tasca d'Almerita

Etna Bianco A' Puddara ’13

Tenuta di Fessina

Etna Rosso Arcurìa ’13

Graci

Etna Rosso Calderara Sottana ’13

Tenuta delle Terre Nere

Etna Rosso San Lorenzo ’13

Girolamo Russo

Etna Rosso V. Barbagalli ’12

Pietradolce

Etna Rosso Zottorinoto Ris. ’11

Cottanera

Faro ’13

Le Casematte

Harmonium ’13

Firriato

Lorlando ’14

Alliata

Marsala Sup. Semisecco Targa 1840 Ris. ’04

Cantine Florio

Saia ’13

Feudo Maccari

Sicilia Bianco Maggiore ’14

Rallo

Sicilia Deliella ’13

Feudo Principi di Butera

Sicilia Noà ’13

Cusumano

Sicilia Rosso Ramione ’13

Baglio di Pianetto

Tancredi ’11

Donnafugata

Timperosse Mandrarossa ’14

Settesoli

Sardegna

Barrua ’12

Agricola Punica

Cannonau di Sardegna Cl. D53 ’12

Cantina Dorgali

Cannonau di Sardegna Cl. Dule ’12

Giuseppe Gabbas

Cannonau di Sardegna Mamuthone ’12

Giuseppe Sedilesu

Capichera ’13

Capichera

Carignano del Sulcis Buio Buio Ris. ’12

Mesa

Carignano del Sulcis Sup. Terre Brune ’11

Cantina di Santadi

Turriga ’11

Argiolas

Vermentino di Gallura Canayli V. T. ’14

Cantina Gallura

Vermentino di Gallura Sup. Maìa ’14

Siddùra

Vermentino di Gallura Sup. Monteoro ’14

Tenute Sella & Mosca

Vermentino di Gallura Sup. Sciala ’14

Vigne Surrau

Vermentino di Sardegna Stellato ’14

Pala

I MIGLIORI VINI DELL’ANNO

ROSSO DELL’ANNO

ETNA ROSSO V. BARBAGALLI ’12 – PIETRADOLCE

BIANCO DELL’ANNO

COLLIO FRIULANO ’14 - SCHIOPETTO

BOLLICINE DELL’ANNO

FRANCIACORTA DOSAGE ZéRO NOIR VINTAGE COLLECTION RIS. ’06 – CA’ DEL BOSCO

DOLCE DELL’ANNO

VALLE D’AOSTA CHAMBAVE MOSCATO PASSITO PRIEURé ’13 – LA CROTTA DI VEGNERON

CANTINA DELL’ANNO

ALLEGRINI

MIGLIOR RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO

FALANGHINA DEL SANNIO SVELATO ’14 - TERRE STREGATE

VITICOLTORE DELL’ANNO

GIULIO GRASSO

CANTINA EMERGENTE

GUADO AL MELO

PREMIO PER LA VITIVINICOLTURA SOSTENIBILE

MANINCOR

Sotto i 15 Euro

La stella segnala le aziende che hanno preso almeno dieci volte Tre Bicchieri, e a oggi sono ben 209 le cantine stellate della Guida nelle sue 29 edizioni. Si tratta dell’élite dell’enologia italiana, una classifica da anni guidata da Angelo Gaja, che quest’anno si attesta a quota 53. Lo segue Ca’ del Bosco, che ha centrato la quarta stella insieme al premio Bollicine dell’Anno. Seguono La Spinetta (38), poi Elio Altare (34) e, ancora a tre stelle, Allegrini, Castello di Fonterutoli e Valentini. Salutiamo l’ingresso nel Club delle Stelle di ben 14 aziende quest’anno: Abate Nero, Giulio Accornero e Figli, Ca’ del Baio, Cavalchina, F.lli Cigliuti, Eugenio Collavini, Cantina Produttori di Cortaccia, Elena Fucci, Ettore Germano, Franz haas e Köfererhof – Günther Kerschbaumer, Mamete Prevostini, Monchiero Carbone, Cantina Nals Margreid.

A. A. Lago di Caldaro Cl. Sup. Leuchtenburg ’14

Erste+Neue [Alto Adige]

A. A. Santa Maddalena Cl. ’14

Pfannenstielhof - Johannes Pfeifer [Alto Adige]

A. A. Valle Isarco Sylvaner ’13

Garlider - Christian Kerschbaumer [Alto Adige]

Abruzzo Pecorino ’14

Tenuta I Fauri [Abruzzo]

Barbera del M.to Sup. Le Cave ’13

Castello di Uviglie [Piemonte]

Bardolino ’14

Le Vigne di San Pietro [Veneto]

Cannonau di Sardegna Mamuthone ’12

Giuseppe Sedilesu [Sardegna]

Carema Et. Bianca Ris. ’11

Cantina dei Produttori Nebbiolo di Carema [Piemonte]

Castel del Monte Rosso V. Pedale Ris. ’12

Torrevento [Puglia]

Chianti Cl. ’13

Badia a Coltibuono [Toscana]

Chianti Cl. ’13

Bandini - Villa Pomona [Toscana]

Chianti Cl. ’13

Borgo Salcetino [Toscana]

Chianti Cl. ’13

Castello di Volpaia [Toscana]

Chianti Cl. ’12

Villa Le Corti [Toscana]

Chianti Cl. Lamole di Lamole Et. Blu ’12

Lamole di Lamole [Toscana]

Colli di Luni Vermentino Il Chioso ’14

Conte Picedi Benettini [Liguria]

Collio Malvasia ’14

Ronco dei Tassi [Friuli Venezia Giulia]

Custoza Sup. Amedeo ’13

Cavalchina [Veneto]

Custoza Sup. Ca' del Magro ’13

Monte del Frà [Veneto]

FCO Pinot Bianco ’14

Torre Rosazza [Friuli Venezia Giulia]

Falanghina del Sannio Biancuzita ’12

Torre a Oriente [Campania]

Falanghina del Sannio Janare ’14

La Guardiense [Campania]

Falanghina del Sannio Svelato ’14

Terre Stregate [Campania]

Falanghina del Sannio Taburno ’14

Fontanavecchia [Campania]

Friuli Grave Pinot Bianco ’14

Le Monde [Friuli Venezia Giulia]

Gioia del Colle Primitivo Et. Nera Contrada San Pietro ’13

Plantamura [Puglia]

Gioia del Colle Primitivo Marpione Ris. ’11

Tenuta Viglione [Puglia]

Grechetto ’14

Trappolini [Lazio]

Grechetto Poggio della Costa ’14

Sergio Mottura [Lazio]

Greco di Tufo ’13

Fonzone [Campania]

Greco di Tufo ’14

Pietracupa [Campania]

Grenache Oltreconfine ’13

Bruni [Toscana]

Lambrusco di Sorbara Rito ’14

Zucchi [Emilia Romagna]

Lambrusco di Sorbara Secco Omaggio a Gino Friedmann FB ’14

Cantina Sociale di Carpi e Sorbara [Emilia Romagna]

Lambrusco di Sorbara V. del Cristo ’14

Cavicchioli U. & Figli [Emilia Romagna]

Lambrusco di Sorbara del Fondatore ’14

Cleto Chiarli Tenute Agricole [Emilia Romagna]

Lorlando ’14

Alliata [Sicilia]

Lugana Molin ’14

Cà Maiol [Lombardia]

Maremma Toscana Podere San Cristoforo ’13

Podere San Cristoforo [Toscana]

Montepulciano d'Abruzzo ’13

Tiberio [Abruzzo]

Montepulciano d'Abruzzo Malandrino ’13

Luigi Cataldi Madonna [Abruzzo]

Montepulciano d'Abruzzo Mo Ris. ’11

Cantina Tollo [Abruzzo]

Offida Pecorino Artemisia ’14

Tenuta Spinelli [Marche]

Offida Pecorino Donna Orgilla ’14

Fiorano [Marche]

Ovada Convivio ’13

Gaggino [Piemonte]

Pallagrello Bianco Caiatì Morrone ’13

Alois [Campania]

Primitivo di Manduria Talò ’13

Cantine San Marzano [Puglia]

Primitivo di Manduria Zinfandel Sinfarosa ’13

Racemi [Puglia]

Reggiano Lambrusco Concerto ’14

Ermete Medici & Figli [Emilia Romagna]

Romagna Albana Secco Neblina ’14

Giovanna Madonia [Emilia Romagna]

Romagna Sangiovese I Probi di Papiano Ris. ’12

Villa Papiano [Emilia Romagna]

Romagna Sangiovese Sup. Gemme ’14

Torre San Martino [Emilia Romagna]

Romagna Sangiovese Sup. Il Sangiovese ’14

Noelia Ricci [Emilia Romagna]

Rosazzo Bianco ’13

Ronchi di Manzano [Friuli Venezia Giulia]

Rosso Piceno Sup. Roccaviva ’12

Terre Cortesi Moncaro [Marche]

Sicilia Bianco Maggiore ’14

Rallo [Sicilia]

Soave Cl. Ca' Visco ’14

Coffele [Veneto]

Soave Cl. Le Bine de Costiola ’13

Tamellini [Veneto]

Soave Sup. Il Casale ’14

Agostino Vicentini [Veneto]

Spoleto Trebbiano Spoletino Trebium ’14

Antonelli - San Marco [Umbria]

Teodoro ’12

Muròla [Marche]

Timperosse Mandrarossa ’14

Settesoli [Sicilia]

Trentino Müller Thurgau V. delle Forche ’14

La Vis/Valle di Cembra [Trentino]

Valdobbiadene Brut Prior ’14

Bortolomiol [Veneto]

Valpolicella Sup. ’13

Musella [Veneto]

Valpolicella Sup. Ripasso Campo Ciotoli ’13

I Campi [Veneto]

Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Grancasale ’13

CasalFarneto [Marche]

Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Il Priore ’13

Sparapani - Frati Bianchi [Marche]

Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Misco ’14

Tenuta di Tavignano [Marche]

Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Qudì ’13

Roberto Venturi [Marche]

Verdicchio di Matelica Cambrugiano Ris. ’12

Belisario [Marche]

Verdicchio di Matelica Collestefano ’14

Collestefano [Marche]

Vermentino di Gallura Sup. Monteoro ’14

Tenute Sella & Mosca [Sardegna]

I Tre Bicchieri Verdi

Con i Tre Bicchieri Verdi segnaliamo i vini prodotti da uve di vigneti in coltura biologica o biodinamica che abbiano passato il vaglio di enti certificatori ufficiali. Quest’anno i vini sono ben 80, una percentuale di poco inferiore al 20% del totale. Un dato importante, che testimonia come nelle migliori aziende vinicole italiane l’istanza ecologica sia ormai irreversibile. Il discorso è ben più complesso, comunque, dato che molte aziende che lavorano con criteri simili non richiedono la certificazione, e dato che i protocolli di sostenibilità ambientale sono sempre più diffusi tra i produttori italiani. Da quest’anno troverete indicato nella scheda dei produttori che vi aderiscono la dicitura Azienda Sostenibile.

A. A. Cabernet Sauvignon Cor Römigberg ’11

Alois Tenutae Lageder

Alto Adige

A. A. Terlano Sauvignon Tannenberg ’13

Manincor

Alto Adige

A. A. Valle Isarco Sylvaner ’13

Garlider - Christian Kerschbaumer

Alto Adige

Aglianico del Vulture Il Repertorio ’13

Cantine del Notaio

Basilicata

Amarone della Valpolicella Cl. Vign. Sant'Urbano ’11

Viticoltori Speri

Veneto

Amarone della Valpolicella Cl. Vign. di Ravazzol ’11

Ca' La Bionda

Veneto

Barolo Bricco Rocche ’11

Ceretto

Piemonte

Barolo Cannubi ’11

E. Pira & Figli - Chiara Boschis

Piemonte

Barolo Ravera ’11

Elvio Cogno

Piemonte

Barolo Resa 56 ’11

Brandini

Piemonte

Barolo Sarmassa ’11

Giacomo Brezza & Figli

Piemonte

Barolo Villero ’11

Brovia

Piemonte

Bolgheri Rosso Sup. Atis ’12

Guado al Melo

Toscana

Bolgheri Rosso Sup. Grattamacco ’12

Podere Grattamacco

Toscana

Brunello di Montalcino ’10

Le Chiuse

Toscana

Brunello di Montalcino ’10

Poggio di Sotto

Toscana

Brunello di Montalcino V. V. ’10

Le Ragnaie

Toscana

Castel del Monte Rosso V. Pedale Ris. ’12

Torrevento

Puglia

Castelli di Jesi Verdicchio Cl. Il Cantico della Figura Ris. ’12

Andrea Felici

Marche

Castelli di Jesi Verdicchio Cl. Villa Bucci Ris. ’13

Bucci

Marche

Chianti Cl. ’13

Badia a Coltibuono

Toscana

Chianti Cl. ’13

Bandini - Villa Pomona

Toscana

Chianti Cl. ’13

Castello di Volpaia

Toscana

Chianti Cl. ’12

Le Cinciole

Toscana

Chianti Cl. ’12

Villa Le Corti

Toscana

Chianti Cl. ’12

Podere Val delle Corti

Toscana

Chianti Cl. Bugialla Ris. ’12

Fattoria Poggerino

Toscana

Colline Lucchesi Tenuta di Valgiano ’12

Tenuta di Valgiano

Toscana

Costa d'Amalfi Bianco Puntacroce ’14

Raffaele Palma

Campania

Do ut des ’12

Fattoria Carpineta Fontalpino

Toscana

Duemani ’12

Duemani

Toscana

Etna Rosso Arcurìa ’13

Graci

Sicilia

Etna Rosso Calderara Sottana ’13

Tenuta delle Terre Nere

Sicilia

Etna Rosso San Lorenzo ’13

Girolamo Russo

Sicilia

Faro ’13

Le Casematte

Sicilia

Fiano di Avellino ’14

Colli di Lapio

Campania

Fiano di Avellino 22 ’13

Villa Raiano

Campania

Fiano di Avellino Clos d'Haut ’13

Villa Diamante

Campania

Flaccianello della Pieve ’12

Fontodi

Toscana

Franciacorta Brut Extreme Palazzo Lana Ris. ’07

Guido Berlucchi & C.

Lombardia

Franciacorta Brut Naturae ’11

Barone Pizzini

Lombardia

Gioia del Colle Primitivo 17 Vign. Montevella ’12

Polvanera

Puglia

Gioia del Colle Primitivo Et. Nera Contrada San Pietro ’13

Plantamura

Puglia

Gioia del Colle Primitivo Marpione Ris. ’11

Tenuta Viglione

Puglia

Gioia del Colle Primitivo Muro Sant'Angelo Contrada Barbatto ’12

Chiaromonte

Puglia

Grechetto Poggio della Costa ’14

Sergio Mottura

Lazio

Grisara ’14

Roberto Ceraudo

Calabria

Harmonium ’13

Firriato

Sicilia

Maremma Toscana Podere San Cristoforo ’13

Podere San Cristoforo

Toscana

Masseria Maime ’12

Tormaresca

Puglia

Molise Rosso Don Luigi Ris. ’12

Di Majo Norante

Molise

Montecucco Sangiovese Lombrone Ris. ’11

Colle Massari

Toscana

Montepulciano d'Abruzzo Cerasuolo Le Cince ’14

Nicoletta De Fermo

Abruzzo

Montepulciano d'Abruzzo Spelt Ris. ’11

La Valentina

Abruzzo

Moscato Passito ’14

Luigi Viola

Calabria

Negroamaro ’13

Carvinea

Puglia

Nobile di Montepulciano Salco ’11

Salcheto

Toscana

Offida Pecorino Donna Orgilla ’14

Fiorano

Marche

Pian di Stio ’14

San Salvatore

Campania

Piceno Morellone ’10

Le Caniette

Marche

Roero Mompissano Ris. ’12

Cascina Ca' Rossa

Piemonte

Romagna Sangiovese Sup. Avi Ris. ’11

San Patrignano

Emilia Romagna

Salice Salentino Rosso Selvarossa Ris. ’12

Cantine Due Palme

Puglia

Sicilia Bianco Maggiore ’14

Rallo

Sicilia

Soave Cl. Ca' Visco ’14

Coffele

Veneto

Soave Cl. Calvarino ’13

Leonildo Pieropan

Veneto

Soave Cl. Staforte ’13

Graziano Prà

Veneto

Spoleto Trebbiano Spoletino Trebium ’14

Antonelli - San Marco

Umbria

Taurasi ’10

Contrade di Taurasi

Campania

Terra di Lavoro ’13

Galardi

Campania

Terre di Pisa Nambrot ’12

Tenuta di Ghizzano

Toscana

Torgiano Rosso V. Monticchio Ris. ’10

Lungarotti

Umbria

Trebbiano d'Abruzzo V. di Capestrano ’13

Valle Reale

Abruzzo

Trentino Müller Thurgau V. delle Forche ’14

La Vis/Valle di Cembra

Trentino

Valdobbiadene Brut Prior ’14

Bortolomiol

Veneto

Valpolicella Sup. ’13

Musella

Veneto

Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Vecchie Vigne ’13

Umani Ronchi

Marche

Verdicchio di Matelica Collestefano ’14

Collestefano

Marche

Vernaccia di S. Gimignano Carato ’11

Montenidoli

Toscana

Vernaccia di S. Gimignano l'Albereta Ris. ’12

Il Colombaio di Santa Chiara

Toscana

LA CLASSIFICAZIONE DELLE ANNATE DAL 1990 AL 2014

Le Stelle

La stella segnala le aziende che hanno preso almeno dieci volte Tre Bicchieri, e a oggi sono ben 209 le cantine stellate della Guida nelle sue 29 edizioni. Si tratta dell’élite dell’enologia italiana, una classifica da anni guidata da Angelo Gaja, che quest’anno si attesta a quota 53. Lo segue Ca’ del Bosco, che ha centrato la quarta stella insieme al premio Bollicine dell’Anno. Seguono La Spinetta (38), poi Elio Altare (34) e, ancora a tre stelle, Allegrini, Castello di Fonterutoli e Valentini. Salutiamo l’ingresso nel Club delle Stelle di ben 14 aziende quest’anno: Abate Nero, Giulio Accornero e Figli, Ca’ del Baio, Cavalchina, F.lli Cigliuti, Eugenio Collavini, Cantina Produttori di Cortaccia, Elena Fucci, Ettore Germano, Franz haas e Köfererhof – Günther Kerschbaumer, Mamete Prevostini, Monchiero Carbone, Cantina Nals Margreid.

53

Gaja (Piemonte)

40

Ca’ del Bosco (Lombardia)

38

La Spinetta (Piemonte)

34

Elio Altare (Piemonte)

31

Allegrini (Veneto)

Castello di Fonterutoli (Toscana)

Valentini (Abruzzo)

28

Fattoria di Felsina (Toscana)

27

Giacomo Conterno (Piemonte)

Jermann (Friuli Venezia Giulia)

Masciarelli (Abruzzo)

Tenuta San Guido (Toscana)

Cantina Produttori San Michele Appiano (Alto Adige)

26

Bellavista (Lombardia)

Castello della Sala (Umbria)

Ferrari (Alto Adige)

Planeta (Sicilia)

25

Poliziano (Toscana)

Tasca d’Almerita (Sicilia)

Vie di Romans (Friuli Venezia Giulia)

24

Marchesi Antinori (Toscana)

Castello di Ama (Toscana)

Feudi di San Gregorio (Campania)

Cantina Tramin (Alto Adige)

23

Livio Felluga (Friuli Venezia Giulia)

Bruno Giacosa (Piemonte)

Gravner (Friuli Venezia Giulia)

Ornellaia (Toscana)

Leonildo Pieropan (Veneto)

22

Argiolas (Sardegna)

Domenico Clerico (Piemonte)

Fontodi (Toscana)

Paolo Scavino (Piemonte)

Villa Russiz (Friuli Venezia Giulia)

21

Cantina Bolzano (Alto Adige)

Arnaldo Caprai (Umbria)

Nino Negri (Lombardia)

Schiopetto (Friuli Venezia Giulia)

20

Barone Ricasoli (Toscana)

Cascina La Barbatella (Piemonte)

Michele Chiarlo (Piemonte)

Dorigo (Friuli Venezia Giulia)

Falesco (Umbria)

Isole e Olena (Toscana)

Tenute Sella & Mosca (Sardegna)

Cantina Terlano (Alto Adige)

Elena Walch (Alto Adige)

19

Ca’ Viola (Piemonte)

Cantina di Caldaro (Alto Adige)

Castello del Terriccio (Toscana)

Cantina Produttori Colterenzio (Alto Adige)

Montevetrano (Campania)

Tenuta San Leonardo (Alto Adige)

Venica & Venica (Friuli Venezia Giulia)

Vietti (Piemonte)

18

Castello Banfi (Toscana)

Matteo Correggia (Piemonte)

Les Crêtes (Valle d’Aosta)

Cusumano (Sicilia)

Gioacchino Garofoli (Marche)

Elio Grasso (Piemonte)

Mastroberardino (Campania)

Ruffino (Toscana)

Luciano Sandrone (Piemonte)

Serafini & Vidotto (Veneto)

Franco Toros (Friuli Venezia Giulia)

Volpe Pasini (Friuli Venezia Giulia)

17

Abbazia di Novacella (Alto Adige)

Ca’ Rugate (Veneto)

Casanova di Neri (Toscana)

Castellare di Castellina (Toscana)

Conterno Fantino (Piemonte)

Lis Neris (Friuli Venezia Giulia)

Le Macchiole (Toscana)

Montevertine (Toscana)

Querciabella (Toscana)

Le Vigne di Zamò (Friuli Venezia Giulia)

Fattoria Zerbina (Emilia Romagna)

16

Brancaia (Toscana)

Luigi Cataldi Madonna (Abruzzo)

Aldo Conterno (Piemonte)

Romano Dal Forno (Veneto)

Donnafugata (Sicilia)

Massolino (Piemonte)

Miani (Friuli Venezia Giulia)

Cantina Convento Muri-Gries (Alto Adige)

Palari (Sicilia)

Giuseppe Quintarelli (Veneto)

Cantina di Santadi (Sardegna)

Sottimano (Piemonte)

15

Roberto Anselmi (Veneto)

Antoniolo (Piemonte)

Firriato (Sicilia)

Kuenhof - Peter Pliger (Alto Adige)

Livon (Friuli Venezia Giulia)

Masi (Veneto)

Monsupello (Lombardia)

Fiorenzo Nada (Piemonte)

Fattoria Petrolo (Toscana)

Albino Rocca (Piemonte)

Bruno Rocca (Piemonte)

Ronco dei Tassi (Friuli Venezia Giulia)

San Patrignano (Emilia Romagna)

Umani Ronchi (Marche)

Roberto Voerzio (Piemonte)

14

Avignonesi (Toscana)

Lorenzo Begali (Veneto)

Bricco Rocche - Bricco Asili (Piemonte)

Bucci (Marche)

Coppo (Piemonte)

Franco M. Martinetti (Piemonte)

Doro Princic (Friuli Venezia Giulia)

Produttori del Barbaresco (Piemonte)

Ronco del Gelso (Friuli Venezia Giulia)

Uberti (Lombardia)

Velenosi (Marche)

13

Cav. G. B. Bertani (Veneto)

Biondi Santi - Tenuta Il Greppo (Toscana)

Cavalleri (Lombardia)

Cavit (Alto Adige)

Le Due Terre (Friuli Venezia Giulia)

Poderi Luigi Einaudi (Piemonte)

Foradori (Trentino)

Tenuta di Ghizzano (Toscana)

Edi Keber (Friuli Venezia Giulia)

Librandi (Calabria)

Maculan (Veneto)

Malvirà (Piemonte)

Bartolo Mascarello (Piemonte)

La Monacesca (Marche)

Oasi degli Angeli (Marche)

Pecchenino (Piemonte)

Tenuta Sant’Antonio (Veneto)

Viticoltori Speri (Veneto)

Suavia (Veneto)

Tormaresca (Puglia)

Tua Rita (Toscana)

Tenuta Unterortl - Castel Juval (Alto Adige)

Vignalta (Veneto)

Viviani (Veneto)

12

Abbona (Piemonte)

Braida (Piemonte)

Piero Busso (Piemonte)

Castello dei Rampolla (Toscana)

Tenute Cisa Asinari dei Marchesi di Grésy (Piemonte)

Tenuta Col d’Orcia (Toscana)

Còlpetrone (Umbria)

Di Majo Norante (Molise)

Falkenstein - Franz Pratzner (Alto Adige)

Tenute Ambrogio e Giovanni Folonari (Toscana)

Galardi (Campania)

Gini (Veneto)

Podere Grattamacco (Toscana)

Dino Illuminati (Abruzzo)

Lungarotti (Umbria)

Pietracupa (Campania)

Graziano Prà (Veneto)

Dario Raccaro (Friuli Venezia Giulia)

Rocca di Frassinello (Toscana)

Rocche dei Manzoni (Piemonte)

San Felice (Toscana)

11

F.lli Alessandria (Piemonte)

Gianfranco Alessandria (Piemonte)

Azelia (Piemonte)

Benanti (Sicilia)

Borgo San Daniele (Friuli Venezia Giulia)

Poderi Boscarelli (Toscana)

La Cerbaiola (Toscana)

Elvio Cogno (Piemonte)

F.lli Dorigati (Trentino)

Ferghettina (Lombardia)

Marchesi de’ Frescobaldi (Toscana)

Leone de Castris (Puglia)

Marchesi di Barolo (Piemonte)

La Massa (Toscana)

Sergio Mottura (Lazio)

Piaggia (Toscana)

Prunotto (Piemonte)

Fattoria Le Pupille (Toscana)

Aldo Rainoldi (Lombardia)

Russiz Superiore (Friuli Venezia Giulia)

Tenuta di Valgiano (Toscana)

Valle Reale (Abruzzo)

Vigneti Massa (Piemonte)

Villa Medoro (Abruzzo)

Villa Sparina (Piemonte)

10

Abate Nero (Trentino)

Giulio Accornero e Figli (Piemonte)

Brigaldara (Veneto)

Ca’ del Baio (Piemonte)

Cavalchina (Veneto)

F.lli Cigliuti (Piemonte)

Eugenio Collavini (Friuli Venezia Giulia)

Cantina Produttori Cortaccia (Alto Adige)

Elena Fucci (Basilicata)

Ettore Germano (Piemonte)

Franz haas (Alto Adige)

hilberg - Pasquero (Piemonte)

Tenuta J. hofstätter (Alto Adige)

Köfererhof - Günther Kerschbaumer (Alto Adige)

Mamete Prevostini (Lombardia)

Monchiero Carbone (Piemonte)

Monte Rossa (Lombardia)

Cantina Nals Margreid (Alto Adige)

Poggio Antico (Toscana)

G. D. Vajra (Piemonte)

Villa Matilde (Campania)

Conti Zecca (Puglia)

Zenato (Veneto)

COME LEGGERE LA GUIDA

DATI AZIENDALI

PRODUZIONE ANNUA

ETTARI VITATI

TIPO DI VITICOLTURA

I SIMBOLI

 VINO BIANCO

 VINO ROSATO

 VINO ROSSO

CLASSIFICAZIONE DEI VINI

).

LA STELLA

SEGNALA LE AZIENDE CHE HANNO CONQUISTATO PER OGNI STELLA 10 VOLTE I TRE BICCHIERI

FASCE DI PREZZO

I PREZZI INDICATI FANNO RIFERIMENTO ALLE QUOTAZIONI MEDIE IN ENOTECA.

L’ASTERISCO *

SEGNALA UN VINO CON UN RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO PARTICOLARMENTE FAVOREVOLE

ABBREVIAZIONI

Le Regioni

Valle d'Aosta

La Valle d’Aosta del vino offre uno dei panorami più affascinanti sotto il profilo dei paesaggi e delle varietà autoctone. Quest’anno i nostri assaggi hanno fatto registrare una crescita, particolarmente sensibile tra quei produttori che non si accontentano di fare un prodotto buono e facilmente commerciabile, ma che cercano di esprimere fino in fondo le potenzialità di queste straordinarie vigne d’alta quota e dei vitigni autoctoni valdostani. Iniziamo dalla notizia più bella: quest’anno la Valle d’Aosta si aggiudica uno dei premi speciali, quello del Dolce dell’Anno, che va a una sfolgorante versione di Chambave Moscato Passito ’13, il Prieuré della Crotta di Vegneron. Anche il numero dei vini premiati cresce, e arriva a 6, massimo storico per la Valle. I tre bianchi sono dei classici. Si tratta della Cuvée Bois ’13 di Costantino Charrère con una versione di grande spessore ed eleganza. Accanto a lui la delicata ed elegante Petite Arvine ’14 di Elio Ottin, e poi l’intenso ed equilibrato Pinot Gris ‘14 de Lo Triolet di Marco Martin. Molte belle notizie vengono dal versante dei vini rossi, dove si sono distinti i numerosi Fumin, Cornalin, Mayolet e Vuillermin, ma anche Nebbiolo, dei migliori vignaioli. Alla fine il traguardo dell’eccellenza lo hanno tagliato due straordinari vini rossi, il Pinot Noir Semel Pater ’13 di Giorgio Anselmet e la felice new entry di quest’anno, l’elegante, speziato e sapido Syrah ’13 di Nicola Rosset. Due vitigni internazionali, certo, ma che nelle assolate esposizioni della Valle hanno trovato un habitat interessantissimo, che gli permette di esprimere con eleganza i caratteri varietali senza rinunciare alla tipica impronta alpina. Segnali più che positivi, insomma, che ci permettono di guardare al futuro con grande ottimismo. I giovani stanno tornando a coltivare le vigne eroiche di montagna, determinati a raccontare storie enologiche sempre più fascinosamente locali, che non possono prescindere dallo straordinario patrimonio di esperienze della tradizione e dalla ricchezza di varietà autoctone. Non troverete in nessun’altra regione d’Italia (e in pochissime nel mondo) vigne oltre i 1200 metri di quota. Nessun altro terroir può vantare una tradizione di viticoltura di montagna plurimillenaria come quella valdostana. Il fascino di questi vini antichi, vere sfide alla natura, ci ripaga anche dell’unico neo di questa bella storia, la difficoltà di reperimento legata all’esiguità di queste produzioni.

Maison Anselmet

fraz. Vereytaz, 30

11018 Villeneuve [AO]

Tel. 0348 4127121

www.maisonanselmet.it

VENDITA DIRETTA

VISITA SU PRENOTAZIONE

PRODUZIONE ANNUA 70.000 bottiglie

ETTARI VITATI 8,00

Maison Anselmet è l’icona regionale di una viticultura proiettata verso il futuro. Con spirito attento e innovativo Giorgio Anselmet è riuscito a proporre i suoi vini, frutto di tradizione e modernizzazione, ad un mercato sempre più attento ed esigente. Maison Anselmet opera in una zona a nord della regione, a Villeneuve, sulla strada che porta al Monte Bianco. In una moderna cantina, con richiami evidenti alla tradizione, Giorgio e papà Renato sono sempre a disposizione per raccontarvi i loro vini e la loro filosofia.

Lo Chardonnay Élevé en Fût de Chêne è sempre stato la punta di diamante di questa azienda ma Giorgio quest’anno ci ha stupito con un intenso elegantissimo Pinot Nero, il Semel Pater ’13, dedicato a suo padre. I suoi toni speziati, l’equilibrio e la nitidezza del frutto - fragoline di bosco e ribes nero - che riesce ad esprimere vi conquisteranno. Tipico, selvaggio, armonico ed equilibrato il Fumin ’13. Piacevolmente fresco, con note agrumate, il Müller Thurgau ’14.

Château Feuillet

loc. Château Feuillet, 12

11010 Saint Pierre

Tel. 0328 7673880

www.chateaufeuillet.vievini.it

VENDITA DIRETTA

OSPITALITÀ E RISTORAZIONE

PRODUZIONE ANNUA 30.000 bottiglie

ETTARI VITATI 5,00

Dinamico, intraprendente, dal carattere deciso sono aggettivi che ben descrivono Maurizio Fiorano, anima di questa bella realtà valdostana, ma anche i suoi vini. L’azienda opera a Saint Pierre, un piccolo borgo a nord di Aosta, zona baciata dal sole e dove clima e altitudine permettono una produzione di qualità ed eleganza che si affinano sempre di più col passare degli anni.

Ci è molto piaciuto il Torrette Supérieur ’13. Ha un colore rubino intenso e al naso sentori fruttati di ciliegie e ribes, al gusto è equilibrato e persistente. Di grande tipicità la Petite Arvine ’14, minerale, floreale, con note di ginestra e fiori bianchi e sfumature agrumate. Ha un gradevole equilibrio gustativo da cui emergono freschezza e pulizia. Mineralità ne troviamo anche nello Chardonnay ‘14, elegante, nitido e pieno al naso, dov’è intensamente fruttato, come al palato. Degno di nota il Fumin, dal colore intenso e impenetrabile, fruttato e ricco in bocca. Tipico, infine, il Syrah con sentori che ricordano il pepe ma che non sovrastano il frutto, e tannini eleganti.

La Crotta di Vegneron

p.zza Roncas, 2

11023 Chambave [AO]

Tel. 0166 46670

www.lacrotta.it

VENDITA DIRETTA

VISITA SU PRENOTAZIONE

RISTORAZIONE

PRODUZIONE ANNUA 220.000 bottiglie

ETTARI VITATI 34,00

Fin dai tempi più antichi i vini di Chambave hanno appassionato artisti, scrittori e amanti del vino. Oggi sono 120 i conferitori della cooperativa, che con grande passione e attaccamento alla tradizione seguono il lento maturare delle uve sotto l’attento controllo dei tecnici della cantina. Una gamma di produzione molto ampia permette un ottimo posizionamento sul mercato e l’abilità de La Crotta nel far appassire le uve ha fatto scuola in tutta la regione.

Tre Bicchieri al Moscato Passito Prieuré ‘13, per noi Dolce dell'Anno. Ha un colore dorato brillante e l’ampiezza del bagaglio olfattivo è sorprendente: apre sulle note della pesca e dell’albicocca per virare poi su nuance floreali, di timo, e infine sulla frutta secca. Al palato concentrazione di frutto, dolcezza, ma soprattutto freschezza e grandissima eleganza. Da non perdere. Tipicamente selvaggio il Fumin Esprit Follet con note vegetali e fruttate al naso, una struttura ricca ed equilibrata. Interessanti lo Chambave Supérieur Quatre Vignobles ‘13 e la versione secca dello Chambave Muscat.

Les Crêtes

loc. Villetos, 50

11010 Aymavilles [AO]

Tel. 0165 902274

www.lescretes.it

VENDITA DIRETTA

VISITA SU PRENOTAZIONE

PRODUZIONE ANNUA 180.000 bottiglie

ETTARI VITATI 20,00

AZIENDA SOSTENIBILE

Molto si è scritto di Les Crêtes, ma quando si parla di Costantino Charrère e della sua famiglia, gli argomenti non mancano mai. E’ ormai completa la nuova cantina, anche se manca l’ultimo tocco, quella sala di degustazione emozionale che è nel progetto di Costantino, e che dovrebbe essere un vero e proprio luogo di culto per gli appassionati, e coinvolgere tutti e cinque i sensi. Tra le nuove sfide, nel prossimo futuro c’è la creazione di una nuova vigna. A quale uva sarà dedicata ancora non è dato sapere...

Tre Bicchieri allo Chardonnay Cuvée Bois, il vino che ormai da anni rappresenta la Valle d’Aosta nel mondo del vino, e si confronta – con successo – con le produzioni internazionali. Il 2013 ha un colore luminoso, un naso che parla di fiori d’acacia, esprime un fruttato limpidissimo, che vira poi sulle spezie come cannella e vaniglia. La bocca è sontuosa senza essere grassa, sapida, ricca, fresca e persistente. Ottimi la floreale Petite Arvine e lo speziato Fumin.

Di Barrò

loc. Château Feuillet, 8

11010 Saint Pierre

Tel. 0165 903671

www.dibarro.vievini.it

VENDITA DIRETTA

VISITA SU PRENOTAZIONE

PRODUZIONE ANNUA 20.000 bottiglie

ETTARI VITATI 2,00

Torrette è il rosso tipico della regione, petit rouge è il vitigno e 11 sono i comuni autorizzati alla produzione. Il vino prende il nome dalla zona e l’azienda Di Barrò è nel cuore di questo terroir. La qualità dei vini di Elvira Rini e Andrea Barmaz è diventata una costante, una garanzia. In tutte le etichette è evidente la ricerca della tipicità, la gamma di produzione non è vastissima ma l’uso di cloni locali, alternato a qualche vitigno di carattere internazionale fanno sì che questa azienda si proponga sul mercato a livelli sempre interessanti.

Quest’anno segnaliamo il Torrette Supérieur Clos de Château Feuillet ’12, vino dal naso intrigante che ricorda la frutta molto matura, con netti sentori di ciliegia. Anche in bocca è notevole la complessità, con i tannini che necessitano di ulteriore affinamento. Di pregio lo Chardonnay, giallo paglierino intenso, piacevoli le note agrumate ammorbidite da sentori di miele e buona la struttura. Una menzione, infine, per il Torrette Supérieur Ostro ‘09.

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Vini d'Italia 2016

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori