Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Saving Forever Parte 2 - Amore In Camice: Amore in Camice

Saving Forever Parte 2 - Amore In Camice: Amore in Camice

Leggi anteprima

Saving Forever Parte 2 - Amore In Camice: Amore in Camice

valutazioni:
5/5 (1 valutazione)
Lunghezza:
178 pagine
2 ore
Editore:
Pubblicato:
22 ago 2018
ISBN:
9781507126028
Formato:
Libro

Descrizione

Quando una relazione tormentata porta alla luce le cicatrici del passato, può una donna di successo superare il dolore?



Charity Thompson perdonerà mai suo padre per non esserci stato alla morta della madre? Sei anni dopo, accetta di organizzare il Diamond Gala per il suo ospedale. Nonostante detesti lavorare con il padre, incontra il Dottor Elijah Bennet. L’affascinante donnaiolo primario è la perfetta distrazione quando le sue emziono sono un caos frenetico…sentendo di aver passato la sua vita nascondendosi da suo padre.

Concentrandosi sul lavoro, cerca di dimenticare il dolore che minaccia di consumarla. Charity cerca di resistere all’attrazione che prova verso Elijah, ma le scintille sono innegabili. La passione cje divora il suo cuore e il suo corpo è qualcosa che non ha mai provato con un altro uomo, prima d’ora.

 Tutti commettono degli errori, tuttavia Charity crede di aver comesso il più grande errore della sua vita. Rovinerà la sua chance di una relazione con Elijah e dannaggierà quella con suo padre per sempre?
 

Editore:
Pubblicato:
22 ago 2018
ISBN:
9781507126028
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore

"Love should be something that lasts forever, not is lost forever."  Visit USA TODAY BESTSELLING AUTHOR, LEXY TIMMS https://www.facebook.com/SavingForever *Please feel free to connect with me and share your comments. I love connecting with my readers.* Sign up for news and updates and freebies - I like spoiling my readers! http://eepurl.com/9i0vD website: www.lexytimms.com Dealing in Antique Jewelry and hanging out with her awesome hubby and three kids, Lexy Timms loves writing in her free time.  MANAGING THE BOSSES is a bestselling 10-part series dipping into the lives of Alex Reid and Jamie Connors. Can a secretary really fall for her billionaire boss?


Correlato a Saving Forever Parte 2 - Amore In Camice

Libri correlati

Articoli correlati

Categorie correlate

Anteprima del libro

Saving Forever Parte 2 - Amore In Camice - Lexy Timms

Quando una relazione tormentata porta alla luce le cicatrici del passato, può una donna di successo superare il dolore?

––––––––

Charity Thompson perdonerà mai suo padre per non esserci stato alla morta della madre? Sei anni dopo, accetta di organizzare il Diamond Gala per il suo ospedale. Nonostante detesti lavorare con il padre, incontra il Dottor Elijah Bennet. L’affascinante donnaiolo primario è la perfetta distrazione quando le sue emziono sono un caos frenetico...sentendo di aver passato la sua vita nascondendosi da suo padre.

Concentrandosi sul lavoro, cerca di dimenticare il dolore che minaccia di consumarla. Charity cerca di resistere all’attrazione che prova verso Elijah, ma le scintille sono innegabili. La passione cje divora il suo cuore e il suo corpo è qualcosa che non ha mai provato con un altro uomo, prima d’ora.

Tutti commettono degli errori, tuttavia Charity crede di aver comesso il più grande errore della sua vita. Rovinerà la sua chance di una relazione con Elijah e dannaggierà quella con suo padre per sempre?

––––––––

* NON è erotica*

È una storia d’amore.

Per lettori adulti. Ci sono riferimenti sessuali, ma non sesso esplicito.

IL Libro Uno è GRATIS!

E’ una serie di sei libri.

––––––––

CONTATTA LEXY TIMMS:

Website: https://www.facebook.com/SavingForever

Book Trailer: http://www.youtube.com/watch?v=ABs_uaeEamo

Registrati alla mia newsletter, se ti va!

http://eepurl.com/9i0vD

INDICE

Capitolo 1

Capitolo 2

Capitolo 3

Capitolo 4

Capitolo 5

Capitolo 6

Capitolo 7

Capitolo 8

Capitolo 9

Capitolo 10

Capitolo 11

Capitolo 12

Capitolo 13

Capitolo 14

Capitolo 15

Capitolo 16

Capitolo 17

Capitolo 18

Capitolo 19

Capitolo 20

Capitolo 21

Pubblicità

Capitolo 1

Charity si voltò e si stiracchiò le sue lunghe gambe. Le fresche lenzuola non alleviarono il calore che bruciava dentro di lei. Elijah aveva fatto questo. La sue deliziosa bocca, la sua pelle e i suoi definiti muscoli... e quelle mani esperte. Non c’era da meravigliarsi che fosse un eccellente chirurgo. Le cose che riusciva a fare con quelle dita. Le sfuggì un gemito. Doveva smetterla di pensare a lui, altrimenti questa notte non avrebbe dormito. Perché si preoccupava di dormire? Elijah non aveva detto che sarebbe passato dopo aver finito in ospedale? Tutta colpa di quello sconosciuto che stava per soffocare nella hall dell’hotel e del Dottor Elijah per essere corso in suo aiuto. Se quel tipo non avesse ingoiato la nocciolina, Elijah e Charity sarebbero a letto in questo momento e lui la starebbe aiutando a fermare il fuoco che lei non riusciva a controllare.

Basta! Disse a se stessa. Elijah aveva salvato la vita di quell’uomo e tutto quello cui lei riusciva a pensare erano le sue mani su di lei, non la loro miracolosa abilità. Si tolse le coperte di dosso e saltò fuori dal letto. Indossava solo un reggiseno nero e mutandine di pizzo abbinate. Le aveva indossate sotto il vestito quando aveva deciso di andare a casa di Elijah.  Soltanto che lui l’aveva sorpresa presentandosi nella sua camera d’albergo. C’era qualcosa tra di loro – da quando si erano incontrati a dire il vero – e le scintille dovevano essere messe a bada. 

Prese una bottiglia di acqua fredda dal frigorifero e ne bevve la metà. Asciugandosi la bocca, controllò l’orologio. Poco meno di un’ora fa Elijah era andato via con l’ambulanza. Adesso, fuori dal groviglio di lenzuola, poteva pensare più lucidamente. Aveva fatto una cavolo di tracheotomia proprio nella hall di un albergo! Charity ne aveva eseguita una su un maiale, quando frequentava medicina. Non si era avvicinata nemmeno. Aveva salvato il maiale ed era stata la prima della sua classe a finire. Julie, Simon e Alex l’avevano portata fuori quella sera e si erano ubriacati. Sembrava ridicolo paragonare le due procedure.

Due giorni dopo aver fatto la tracheotomia al maiale, sua madre l’aveva chiamato per chiederle di tornare. Non ritornò mai più a scuola, e quando Alex non si degnò di venire al funerale della madre tre mesi dopo, lei smise di rispondere alle sue chiamate e ai messaggi. Non aveva idea in quale ospedale lavorasse adesso o se si fosse messo in proprio. Aveva del talento, quindi pensava che fosse diventato un chirurgo. Aveva lavorato in diversi ospedali, raccogliendo denaro per loro, ma non aveva mai incontrato il suo nome. Forse adesso si faceva chiamare Alexander invece di Alex. Non dovrebbe importarle; il suo cognome non era cambiato.

Un leggero colpo alla porta le fece galoppare il cuore e smise di rivendicare il passato. Guardando in basso, le sue guance andarono a fuoco. Non poteva aprire la porta in queste condizioni. Afferrò una maglietta bianca e la indossò. Sbirciando dall’occhiello, le ci volle tutta la forza che possedeva per non spalancare la porta e saltare addosso a Elijah nel corridoio.

Era in piedi, leggermente insicuro, con una mano sui suoi capelli umidi. Era sempre così rilassato e così sicuro di sé; vederlo tanto nervoso lo fece apparire ancora più desiderabile ai suoi occhi.

Aprì la porta. //«Ehi.» Si appoggiò allo stipite, godendosi la leggera sensazione di potere che aveva. Sapeva che non sarebbe entrato fin quando lei non lo avesse invitato.

I suoi penetranti occhi blu incontrarono quelli di lei e sorrise. //«Non ero sicuro...//« Le sue labbra si fermarono quando le percorse il corpo con gli occhi, dalla testa ai piedi. Deglutì.

//«Com’è andata l’operazione?» Si fece coraggio per via del suo essere in difficoltà. Lei lo voleva, ma lui la desiderava allo stesso modo.

//«B-Bene.» Scosse leggermente la testa, come se stesse cercando di schiarirsi la mente e concentrarsi sulle due domande. //«È andata molto bene.»

//«E ti sei fatto la doccia.» Indicò i suoi capelli umidi. Indossava blue jeans e una maglietta bianca simile alla sua.

//«Anche tu.» Sorrise e la indicò.

//«Sai, non dovresti aprire la porta vestita in quel modo.» La sua sicurezza era ritornata.

//«Perché no?» Si raddrizzò e guardò in basso. Seriamente? Si riusciva a vedere perfettamente la sua biancheria intima attraverso il sottile tessuto della maglietta. Qualunque contegno avesse cercato di mantenere, si era lanciato dalla finestra. Adesso sembrava interpretare il ruolo della provocatrice. //«Oh merda, non me ne sono nemmeno resa conto,» mormorò.

//«Scusami?»

Si avvicinò e lasciò che le sue dita si attorcigliassero attorno al suo collo. Lo afferrò con gentilezza ma allo stesso tempo con decisione. //«Entra dentro...//«

Elijah non ebbe bisogno di ulteriori incoraggiamenti. In due passi, entrò nella stanza, le sue braccia attorno alla sua vita. Le loro labbra s’incontrarono. Entrambi erano affamati per via di quello che era iniziato prima e che non era finito. Il calore dentro di lei diventò più forte e inviò delle sensazioni di solletico tra le sue gambe e nel basso ventre. Poteva sentire la sua eccitazione crescere grazie ai suoi baci e la consapevolezza di quello che stesse per accadere.

//«Tu sei... incredibilmente sexy,» Elijah sussurrò tra i baci. Le sue mani facevano su e giù per la sua schiena, lungo le sue costole, e una trovò il suo posto attorno al seno. Lui sfiorò il pizzo e il suo capezzolo attraverso il tessuto. S’indurì grazie al suo tocco. Lui emise un gemito di piacere.

La mente di Charity era un turbinio di pensieri; non riusciva a pensare chiaramente.

Lo aveva desiderato dal primo momento che lo aveva incontrato, ma aveva cercato di ignorare i suoi sentimenti. Era una pessima idea. No. Qualcosa di così speciale non poteva essere sbagliato. Poteva anche essere un playboy, ma lei non era alla ricerca di una relazione seria. Non era così? In quel momento voleva soltanto che quelle capaci mani s’infilassero sotto la sua maglietta. Lasciò che le sue dita scivolassero dal suo collo al suo petto, le sue unghie graffiarono leggermente i muscoli al di sotto. Lo attirò a sé servendosi dei passanti nei suoi pantaloni. L’unico modo per affievolire la sensazione tra le sue gambe era di sentirlo contro di lei. Non fermò il fastidio, ma lo diminuì temporaneamente.

Mentre i loro baci si facevano più profondi, le sue dita tracciarono il tessuto dei suoi jeans e si fermarono sui suoi glutei. Erano sodi e muscolosi, proprio come aveva immaginato. La solidità tra le sue gambe la fece eccitare ancora di più.

Quando i fianchi di Elijah lasciarono i suoi, Charity aprì gli occhi. Lui la osservava, la sua bocca leggermente schiusa, e il suo petto faceva sali e scendi come se avesse appena corso. Il desiderio nei suoi occhi blu bruciava con un’intensità che lei riusciva a comprendere.

Lei raggiunse l’orlo della sua maglietta, e lui la aiutò a rimuoverla. Mantenne le sue braccia ai lati e non si mosse quando lei fece scorrere le dita sul suo petto e addome. La sua liscia pelle si riscaldava sotto il suo tocco. Premette leggermente le labbra sulla sua clavicola e contro il suo collo. Lui tremò e lei sorrise tra i baci. Aveva il controllo. Tornò a concentrarsi sulla sua bocca mentre le sue mani scivolarono verso i jeans. Cercò di sbottonarli, ma le tramavano le mani. Lui le coprì con le sue e lei abbassò la zip, le sue nocche sfiorarono la durezza del suo pene.

Questa volta lui allontanò le sue mani, lei grugnì per la frustrazione. Lui sorrise contro la sua bocca. //«È il mio turno,» sussurrò. Afferrò l’orlo della sua maglia, la sollevò lanciandola contro il muro.

Charity cercò di rimanere immobile mentre i suoi occhi studiavano il suo corpo.

//«Wow,» mormorò meravigliato. //«Sei bellissima.»

//«Nemmeno tu sei male.» Ridacchiò quando incontrò il suo sguardo. Toccò il simbolo sul suo braccio. //«Mi piace il tuo tatuaggio. Io ho—//«

Le loro labbra s’incontrarono prima che potesse finire. Elijah la sollevò e la portò verso il letto. La sdraiò dolcemente, le sue labbra non lasciarono mai quelle di lei. La sua lingua si fece strada dentro la sua bocca e per poco non perse il controllo. Il suo petto nudo la fece impazzire. Voleva strappargli i jeans e sentirlo dentro di lei. Soltanto il pensiero la fece gemere ad alta voce.

//«Scusa.» Elijah cambiò posizione e si mise accanto a lei. //«Non volevo schiacciarti.»

//«Non lo stai facendo.» Non le piaceva l’aria gelida al posto della sua calda pelle.

Piegò un gomito e poggiò il volto sulla mano. Le dita di quella libera tracciarono la sagoma delle sue labbra, il suo collo e il solco tra i suoi seni. Ne afferrò uno e strinse, fin quando il capezzolo non diventò duro e fece la stessa cosa con l’altro.

––––––––

Charity s’inumidì le labbra con la lingua e chiuse gli occhi. Sentì il caldo respiro di Elijah sul suo collo e lui le sussurrò, //«Ti porterò in paradiso e indietro...//«

Le sue labbra e la lingua premettero contro il lobo dell’orecchio e sul collo. Baciò entrambi i suoi seni e fece scorrere la lingua sul pizzo vicino a uno dei capezzoli.

//«Voglio strapparti di dosso questo reggiseno, ma sei così sexy.» Lasciò una scia di baci lungo il suo stomaco. Si fermò non appena raggiunse l’elastico delle sue mutandine. Con le dita stuzzicò la pelle accanto al suo osso iliaco. Il gesto la fece fremere. Abbassò leggermente la biancheria intima. Sollevò il volto dalla sua pelle, e si fermò. //«Hai il mio tatuaggio.»

Charity si sollevò

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Saving Forever Parte 2 - Amore In Camice

5.0
1 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori