Inizia a leggere

Il libretto rosso

Valutazioni:
159 pagine

Sintesi

QUESTO LIBRO E' A LAYOUT FISSO

Definito da Lin Piao, comandante dell’Esercito di Liberazione del Popolo, che raccolse in 33 capitoletti le esternazioni del suo Presidente, “un’inesauribile sorgente di forza, una bomba atomica spirituale di potenza senza pari”, Il Libretto Rosso di Mao Tse-tung raggiunse una platea di lettori talmente vasta da essere considerato il libro più letto nel mondo dopo la Bibbia, anche perché, come tutti i testi ritenuti sacri, si diceva fosse in grado di risolvere tutti i problemi della vita.

In esso sono raccolti e condensati i tratti più incisivi del pensiero del cosiddetto ‘Grande Timoniere’, che, in una serie di citazioni memorabili, pare avere una risposta per tutto: il partito, la democrazia, la guerra, la lotta di classe, il socialismo e il comunismo, l’imperialismo, il coraggio di lottare, l’eroismo rivoluzionario.

“La Rivoluzione non è un pranzo di gala; non è un’opera letteraria, un disegno, un ricamo; non la si può fare con altrettanta eleganza, tranquillità e delicatezza, o con altrettanta dolcezza, gentilezza, cortesia, riguardo e magnanimità. La rivoluzione è un’insurrezione, un atto di violenza con il quale una classe ne rovescia un’altra”.

Mao Tse-tung (1893-1976), rivoluzionario, politico e dittatore cinese, fu portavoce del partito Comunista Cinese dal 1943 alla sua morte. Fu Lin Piao, maresciallo dell’Esercito di Liberazione Popolare e ministro della Difesa, a ideare il testo che raccoglie i suoi discorsi e che originariamente uscì con il titolo Quotations from Chairman Mao Tse-tung

Leggi sull'app mobile di Scribd

Scarica l'app mobile gratuita di Scribd per leggere sempre e ovunque.