Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Enigma del destino rivelato dalla mano (L'): Trattato pratico di chiromanzia con uno studio sulle Stigmate Astrali
Enigma del destino rivelato dalla mano (L'): Trattato pratico di chiromanzia con uno studio sulle Stigmate Astrali
Enigma del destino rivelato dalla mano (L'): Trattato pratico di chiromanzia con uno studio sulle Stigmate Astrali
E-book148 pagine36 minuti

Enigma del destino rivelato dalla mano (L'): Trattato pratico di chiromanzia con uno studio sulle Stigmate Astrali

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Info su questo ebook

Questo “manuale” di chiromanzia è stato scritto nella forma più breve, più chiara e più pratica possibile dopo una lunga ed esaustiva ricerca da parte dell’autore, rendendo questa antica scienza alla portata di tutti anche grazie alle 14 tavole e le 68 figure esplicative.
La chiromanzia è una scienza che ha origini lontanissime. Nata in India, si è poi diffusa nel mondo, dalla Cina alla Persia, dall'Egitto alla Grecia. Nel XIX secolo il massimo cultore della scienza per l'interpretazione delle linee della mano si
rivelò in Francia Adolphe Desbarolles e da questi e altri valenti chiromanti si è sviluppato il lavoro dell’autore di questa opera del 1931. Non è così semplice né così facile, come potrebbe sembrare a prima vista, saper leggere nella mano, poiché, per giungere a dare un buon responso non basta apprendere il significato dei molteplici segni, ma bisogna ancora possedere quell’intuito che costituisce la prima
guida del chiromante.Per farsi un’idea delle difficoltà che s’incontrano, basta considerare che ogni segno ha più significati, affini tra loro ma sostanzialmente differenti: se non si sa trovare quale di questi significati è il più appropriato al soggetto, si corre il rischio di cadere in errori radicali ed in contraddizioni
stridenti. E nell’interpretazione esatta di ogni segno consiste appunto tutto il segreto della Chiromanzia.
LinguaItaliano
Data di uscita14 feb 2014
ISBN9788863651829
Enigma del destino rivelato dalla mano (L'): Trattato pratico di chiromanzia con uno studio sulle Stigmate Astrali
Leggi anteprima

Correlato a Enigma del destino rivelato dalla mano (L')

Libri correlati

Recensioni su Enigma del destino rivelato dalla mano (L')

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

    Anteprima del libro

    Enigma del destino rivelato dalla mano (L') - Piero Marini

    1920.

    Capitolo I

    GENERALITÀ E AVVERTIMENTI

    Non è così semplice né così facile, come potrebbe sembrare a prima vista, saper leggere nella mano, poiché, per giungere a dare un buon responso non basta apprendere il significato dei molteplici segni, ma bisogna ancora possedere quell’intuito che costituisce la prima guida del chiromante.

    Per farsi un’idea delle difficoltà che s’incontrano, basta considerare che ogni segno ha più significati, affini tra loro ma sostanzialmente differenti: se non si sa trovare quale di questi significati è il più appropriato al soggetto, si corre il rischio di cadere in errori radicali ed in contraddizioni stridenti. E nell’interpretazione esatta di ogni segno consiste appunto tutto il segreto della Chiromanzia.

    Si rende quindi necessario esaminare il significato di ogni segno procedendo per eliminazione e controllando le proprie deduzioni con gli altri segni della mano che le confermano o le modificano, aiutandosi in ciò con l’intuito e sopratutto con l’ esperienza.

    Ciò spiega la prima regola di chiromanzia che insegna a non attenersi mai ad un solo indizio per affermare una qualità od un difetto.

    In proposito il Desbarrolles cita un esempio classico:

    « Si nota in un soggetto il monte di Mercurio ben sviluppato, il che significa tendenza alle scienze o al commercio o all’industria. Se le dita sono a punta si tratta di tendenza alla scienza; se quadrate, all’industria; se a spatola, al commercio. Dato questo caso, se la linea di testa si biforca con un ramo saliente su Mercurio, la tendenza al commercio diviene tendenza alla frode: se poi il pollice è rivolto verso il palmo della mano, la tendenza alla frode si cambia senz’altro in usura! ».

    Se ci si fosse attenuti al primo indizio si avrebbe rischiato di scambiare per scienziato un usuraio!

    Da questo solo esempio si può giudicare come sia complicato l’esame di un semplice segno: oltre ciò si tenga presente che dopo aver individuato, controllato ed analizzato i molteplici segni della mano, è necessario coordinarli fra loro e trarne le logiche conseguenze che costituiscono il responso; ed è questa la parte più difficile della lettura delle mani, poiché per compierla sono necessarie una buona dose di intuito, una lunga pratica e sopratutto una profonda conoscenza della psiche umana.

    Dico questo per coloro che intendono dedicarsi con volontà, serietà e pazienza allo studio della chiromanzia: e non mi illudo che siano molti; purtroppo la grande maggioranza si limita ad apprendere malamente il significato delle linee principali e quello generale dei monti e presume poi di leggere nelle mani aggiudicando a casaccio difetti, qualità, attitudini, procedendo alla cieca, cercando d’indovinare e profetando le cose più strampalate; gli errori grossolani di questi semi-empirici sono la prima causa del discredito in cui è caduta questa scienza che è generalmente considerata una ciarlataneria o una superstizione. Senza contare poi certi « Monsieur X » e « Miss Y » che ne hanno fatto un mestiere ed una fonte di lucro e che, per accontentare il cliente, non esitano a predire il futuro nei minimi particolari, garantendo magari un ricco matrimonio « entro sei mesi » o la morte della vecchia zia milionaria entro un anno!

    È bene quindi intenderci subito, in materia di profezie: non ci si deve attendere dalle linee della mano la rivelazione del futuro.

    A che ci servirebbero il ragionamento e la volontà se il nostro destino fosse ineluttabilmente stabilito in precedenza? No, il nostro avvenire è principalmente frutto delle nostre opere e della nostra intelligenza; vi concorre in parte anche il caso e di questo soltanto la chiromanzia addita le sorprese e gli agguati.

    Ma non dobbiamo dimènticare che ogni esistenza è sottoposta

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1