Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Dio e il male: viaggio tra filosofie e religioni

Dio e il male: viaggio tra filosofie e religioni

Leggi anteprima

Dio e il male: viaggio tra filosofie e religioni

Lunghezza:
45 pagine
38 minuti
Editore:
Pubblicato:
21 mar 2014
ISBN:
9788898925087
Formato:
Libro

Descrizione

L’uomo nel corso della sua vita matura delle certezze, tuttavia, alcune cose rimangono velate di domande e dubbi forse irrisolvibili. La stessa fede religiosa in Dio vacilla di fronte all’esperienza del male che adombra l’esistenza e fa scricchiolare ogni riferimenti al divino. Credenti in un Dio creatore, onnipotente e Buono, scettici, agnostici e atei sono accomunati dal problema del male, fisico e morale, che non è un fenomeno marginale facilmente trascurabile, bensì una realtà innegabile nella vita degli uomini e delle donne d’ogni epoca. Esso prima ancora di essere una questione filosofica è un problema pratico ed esistenziale, non risolvibile per mezzo delle riflessioni teoriche. Tuttavia, pur tenendo conto di questa impossibilità di rimanere esenti dal male e di trovare una soluzione permanente, rimane il compito di dare una risposta al meno ragionevole alla storica domanda Si Deus est, unde malum? Se Dio esiste, perché c’è il male? Se Dio è giusto e Sommo Bene perché lo permette? Perché non interviene con la sua Onnipotenza e Provvidenza? Dov’è Dio? Perché si nasconde?

L'autore

Roberto Marinaccio (Gaeta, 1982) è dottorando in missiologia presso la Pontificia Università Urbaniana. Si occupa di studi religiosi, teologia delle religioni e del rapporto tra il cristianesimo, le culture e le religioni locali. Dal 2011 al 2013 ha vissuto a Taiwan dove ha svolto attività di studio presso l’Università Cattolica Fu Jen di Taipei e ricerche sul campo interessandosi delle religioni cinesi.
Editore:
Pubblicato:
21 mar 2014
ISBN:
9788898925087
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Dio e il male

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

Dio e il male - Roberto Marinaccio

Credits

Introduzione

L’uomo nel corso della sua vita matura delle certezze, tuttavia, alcune cose rimangono velate di domande e dubbi forse irrisolvibili. La stessa fede religiosa in Dio vacilla di fronte all'esperienza del male che adombra l’esistenza e fa scricchiolare ogni riferimento al divino. Credenti in un Dio creatore, onnipotente e Buono, scettici, agnostici e atei sono accomunati dal problema del male, fisico e morale, che non è un fenomeno marginale facilmente trascurabile, bensì una realtà innegabile nella vita degli uomini e delle donne d’ogni epoca. Esso prima ancora di essere una questione filosofica è un problema pratico ed esistenziale, non risolvibile per mezzo delle riflessioni teoriche. Tuttavia, pur tenendo conto di questa impossibilità di rimanere esenti dal male e di trovare una soluzione permanente, rimane il compito di dare una risposta almeno ragionevole alla storica domanda Si Deus est, unde malum? Se Dio esiste, perché c’è il male? Perché il male? Se Dio è giusto e Sommo Bene perché lo permette? Perché non interviene con la sua Onnipotenza e Provvidenza? Dov'è Dio? Perché si nasconde? Forse ci ha abbandonati? Sono le domande che costantemente emergono nell'animo umano; almeno una volta nella vita tutti si trovano davanti a questi interrogativi, che lasciano l’intelletto ed il cuore sospesi. Esse riaffiorano con tutta la loro forza, in particolar modo, nelle esperienze estreme, come ad esempio la morte, specie se tragica e che colpisce persone innocenti, e riempiono la mente di dubbi, sconforto, tristezza e desolazione. Il Volto di Dio e la sua presenza, sembrano offuscarsi e svanire di fronte agli eventi tragici della storia: Auschwitz, Hiroshima, i Gulag e le ingiustizie economico-sociali che devastano ampie regioni della terra. Di diverso tipo sono le risposte o le giustificazioni che l’uomo dà al problema del male e al silenzio di Dio ma nessuna di esse sembra soddisfare pienamente l’esigenza di giustizia sociale e la speranza in un mondo migliore che sembrano diventare sempre più utopia ed illusione, anziché progetto realizzabile. Con il presente ebook non vogliamo vantare nessuna pretesa di dare soluzioni al problema del male. Desideriamo proporre alla curiosità del lettore un quadro sulle principali posizioni emergenti nella filosofia occidentale e orientale, sulla comprensione veterotestamentaria del male nell'esperienza di Giobbe ed infine sulla pretesa cristiana, che vede nella croce di Gesù Cristo il significato più profondo, della sofferenza del mondo e parimenti la rivelazione suprema del volto d’amore di Dio. Cercheremo di usare un linguaggio comprensibile per favorire la lettura dei non addetti ai lavori senza sminuire la portata dell’argomento proposto. Al lettore rimarrà la libertà di continuare a seguire la propria coscienza e tirare le sue considerazioni sul problema del male e del silenzio di Dio, che forse rimarranno in sospeso.

I LE RISPOSTE NELLA FILOSOFIA OCCIDENTALE

L’esperienza della presenza del male nel mondo, diventa veramente un ostacolo alla conoscenza di Dio; essa può, sì, generare nell'uomo religioso un atteggiamento di speranza in un futuro migliore, ma, allo stesso tempo, può insinuare nella mente e nel cuore un atteggiamento di sospetto nei confronti di Dio, fino al suo rifiuto. Alcuni filosofi occidentali, considerando Dio ed il male elementi inconciliabili tra loro, risolvono il problema eliminando il primo dei due termini e assolutizzando il

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Dio e il male

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori