Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Racconti dello Sport

Racconti dello Sport

Leggi anteprima

Racconti dello Sport

Lunghezza:
44 pagine
35 minuti
Pubblicato:
10 set 2015
ISBN:
9788893066549
Formato:
Libro

Descrizione

Podisti, nuotatori, calciatori, tennisti, ciclisti, giocatori di basket e di pallanuoto alle prese con i rispettivi sport, con le passioni, le gioie e le delusioni di un’attività tra le più importanti per il nostro carattere. Racconti brevi, ricchi di piccoli particolari che ci accompagnano quotidianamente nella pratica sportiva, ma densi di valori e di fatica, di volontà e di energia. Un tuffo in una realtà che è uno dei pilastri della nostra vita e del nostro modo di essere nella società. Lo Sport con la “S” maiuscola, quello praticato, quello che comporta sudore e fatica, che fa dolere i muscoli, che poi ti lascia soddisfatto per lo sforzo e l’impegno.
Pubblicato:
10 set 2015
ISBN:
9788893066549
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Racconti dello Sport

Leggi altro di Fabrizio Trainito

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

Racconti dello Sport - Fabrizio Trainito

Racconti dello Sport

Due chiacchiere da bar sullo Sport

L'atleta

Il nuotatore

Il calciatore

Il ciclista

Il giocatore di pallanuoto

L’allenatore di basket

Il maestro di tennis

L’arrivo

Il velista

Due chiacchiere da bar sullo Sport …

Amo lo Sport. Quello con la S maiuscola, quello praticato, quello che comporta sudore e fatica, che fa dolere i muscoli, che poi ti lascia soddisfatto per lo sforzo e l’impegno.

Non quello parlato. Non ho mai seguito molto lo sport degli altri. A scuola tutti ne parlavano e per non essere del tutto escluso mi sono documentato. Ogni lunedì compravo un giornale sportivo e apprendevo quanto successo nel week-end, leggevo gli articoli di fondo, le considerazioni degli esperti. Non troppo, ma quanto bastava per poter intervenire con un paio di affermazioni non approfondite, ma condivisibili e quindi in grado di restare a galla in una di quelle dense discussioni da bar.

Forse oggi seguo un po’ di più lo sport degli altri, in televisione, ma lo faccio con un po’ di vergogna. In parte lo considero un segno di decadimento e di invecchiamento. Mio figlio non mi tiene compagnia davanti allo schermo. Una volta l’ho portato allo stadio, si è annoiato e mi ha costretto ad andar via nell’intervallo. Mi ha detto che a lui piace giocare, non guardare. Non gli posso dare torto.

Quando guardo una competizione mi piace immaginarmi al posto degli atleti in gara. Man mano cambiando punto di vista, cercando di indovinare pensieri, emozioni, passioni. Così mi sono riproposto di raccontare questi miei voli mentali, calandomi di volta in volta in sportivi di discipline diverse e scoprendo e inventando la loro esperienza.

Ma qual è l’essenza vera dello Sport?

Molte delle definizioni che ho ricercato, in modo disordinato e non professionale, si concentrano sull’aspetto fisico dello sport: l’insieme delle attività fisiche svolte per sviluppare o mantenere in forma il corpo umano. Raramente ho visto aggiungere le attività psichiche e ancor meno quelle sociali (che in alcuni sport individuali a dire il vero non sono nemmeno necessarie).

In realtà quello che più mi interessa e che meglio rappresento nelle mie storie è proprio l’aspetto psicologico e sociale legato agli sport. E’ così che mi piace considerare questa parte rilevante della nostra vita e della nostra essenza.

Essere sportivo vuol dire essere più vivo e tutto ciò comporta l’attivazione di energie fisiche e mentali, lo sviluppo di relazioni sociali, la presenza di sfide da affrontare e di traguardi da raggiungere, di delusioni e di gioie da gestire, di programmi semplici o complessi da costruire e poi seguire.

Fin da piccolo pratico sport, anche se inizialmente non agonistico. Basket, calcio, tennis, nuoto hanno accompagnato la mia infanzia e la prima giovinezza. Poi ho scelto l’impegno agonistico e mi sono tuffato in piscina. Non mi bastava l’andirivieni monotono del nuoto, cercavo molto di più. Avevo bisogno di

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Racconti dello Sport

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori