Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Schegge di emozioni
Schegge di emozioni
Schegge di emozioni
E-book34 pagine18 minuti

Schegge di emozioni

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Info su questo ebook

Queste poesie rispecchiano la sofferenza e la felicità di un uomo con il disturbo affettivo dell'umore bipolare.
LinguaItaliano
Data di uscita4 nov 2014
ISBN9788891162229
Schegge di emozioni
Leggi anteprima

Correlato a Schegge di emozioni

Ebook correlati

Categorie correlate

Recensioni su Schegge di emozioni

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

La recensione deve contenere almeno 10 parole

    Anteprima del libro

    Schegge di emozioni - Luca Severgnini

    633/1941.

    ARTISTA DI STRADA

    Andai sulla strada a recitar poesie leggendole sui volti della gente. Per questo fui compreso.

    PARESI CEREBRALE

    E’come se avessi una paresi cerebrale, non riesco a ricordare il modo in cui mi hai fatto innamorare; la mente si è ora arenata su uno scoglio chiamato orgoglio e anche se ti ho persa, posso viver lo stesso questa mia vita avversa.

    SILENZIO DEL CUORE

    Quando c’è troppo silenzio il mio cuore si spaventa , e la mia anima inizia a parlare di sé.

    LACRIME

    Le gocce che bevo sempre prima di addormentarmi si chiamano lacrime.

    TIP-TAP

    Prestatemi delle scarpe da tip-tap: voglio farmi finalmente sentire calpestando il mondo.

    RIUSCIRE

    Per riuscire in ogni cosa non ci vuole una mente assai operosa, è sufficiente aver chiare tutte le mosse da attuare.

    PENSIERO

    Fuggi da me pensiero, corri lontano e più non tornare, voglio così a viver continuare.

    UN BACIO

    Mi sono dimenticato di rubarti un bacio; le tue labbra mi avrebbero sicuramente giustiziato per il dolce mozzafiato.

    INFINITO

    Se penso che l’infinito è immenso, mi ferrmo e divento intenso.

    MALORE

    Sono colto da un malore di profondo spessore e per rinsavire devo nascondermi e poi sparire.

    STANCO DI CAPIRE

    Sono molto stanco di capirmi dovrei distrarmi facendo finta di riposarmi.

    COSCIENZA

    Ci vuole pazienza per convivere con la propria coscienza.

    QUELL’UOMO

    "Dove è quell’uomo brillante che mi faceva ridere ogni istante?, quell’uomo che in vacanza mi istruiva alla danza?,colui che mi insegnava la speranza?, che mi reggeva sulle

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1