Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Italo Calvino e il fantastico

Italo Calvino e il fantastico

Leggi anteprima

Italo Calvino e il fantastico

valutazioni:
1/5 (1 valutazione)
Lunghezza:
94 pagine
1 ora
Editore:
Pubblicato:
22 ott 2014
ISBN:
9788891160799
Formato:
Libro

Descrizione

Il presente testo vuole essere uno studio attento degli scritti di Italo Calvino, specie quelli incentrati sui temi di: surreale, fantastico, favolistico e fiabesco. Un'analisi attenta e, allo stesso tempo, piacevole, in parte incentrata sulle origini del genere fantastico, dai fratelli Grimm ad oggi.
Editore:
Pubblicato:
22 ott 2014
ISBN:
9788891160799
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Italo Calvino e il fantastico

Libri correlati

Anteprima del libro

Italo Calvino e il fantastico - Chiara Lentini

Italo Calvino e il fantastico

di

Chiara Lentini

Titolo | Italo Calvino e il fantastico

Autore | Chiara Lentini

ISBN | 9788891160799

Prima edizione digitale: 2014

© Tutti i diritti riservati all’Autore

Youcanprint Self-Publishing

Via Roma 73 - 73039 Tricase (LE)

info@youcanprint.it

www.youcanprint.it

Questo eBook non potrà formare oggetto di scambio, commercio, prestito e rivendita e non potrà essere in alcun modo diffuso senza il previo consenso scritto dell’autore.

Qualsiasi distribuzione o fruizione non autorizzata costituisce violazione dei diritti dell’editore e dell’autore e sarà sanzionata civilmente e penalmente secondo quanto previsto dalla legge 633/1941.

INDICE

INTRODUZIONE

CAPITOLO PRIMO - DEFINIZIONE DI FANTASTICO

CAPITOLO SECONDO - IL FANTASTICO SECONDO CALVINO

CAPITOLO TERZO - CALVINO E GLI SCRITTORI FANTASTICI

Conclusioni

Bibliografia

INTRODUZIONE

Questo lavoro vuole essere uno studio attento degli scritti di Italo Calvino, specie

quelli incentrati sui temi di: surreale, fantastico, favolistico e fiabesco.

Lo studio è stato condensato in tre capitoli: il capitolo primo, Definizione di

Fantastico, rappresenta una sorta di introduzione all’intero lavoro, in quanto lo scopo

è quello di dare una prima definizione al genere ‘fantastico’ e ai suoi sotto-generi

come il ‘meraviglioso’ e lo ‘strano’, che poi, come si vedrà, si possono ancora

articolare in ‘fantastico-meraviglioso’ e ‘fantastico-strano’. Questo primo tentativo di

definizione inserito nel capitolo in tema è tratto dal saggio sul fantastico di un grande

e famoso saggista di origine bulgara: Tzvetan Todorov. A questa prima definizione ne

sono state aggiunte altre con dei vaghi accenni da parte di vari autori/saggisti.

Il capitolo secondo, Il Fantastico secondo Calvino, si incentra in modo particolare

sulla figura di Italo Calvino e sulla sua poetica: il capitolo è infatti introdotto da un

breve sunto relativo al suo profilo biografico e soprattutto a quello intellettuale,

nell’ambito del quale si cerca di esplicare al meglio la sua personale definizione di

‘fantastico’, che contrasta quella data da Todorov. Il capitolo prosegue con

l’esplicazione del rapporto esistente tra il fantastico e il fiabesco nelle opere di

Calvino e ciò rappresenta chiaramente una ambiguità di genere che emerge dalla

lettura di tali opere: si tenterà infatti di spiegare a quale dei due generi, fantastico o

fiabesco, appartengano gli scritti di Calvino qui analizzati.

Il terzo ed ultimo capitolo, Calvino e gli scrittori fantastici, cerca di approfondire

appunto il rapporto che intercorre tra Italo Calvino e gli scrittori fantastici e fiabeschi

delle generazioni a lui precedenti a contemporanee. Dopo una breve introduzione al

genere della fiaba e alle sue caratteristiche, si passa a dei brevi sunti sulle

caratteristiche delle opere degli autori fantastici e fiabeschi analizzati da Calvino e

sullo stile adottato nella loro scrittura. Tra gli autori esaminati riportati in questo

ultimo capitolo si ricordano: i fratelli Grimm, Basile, Perrault, Collodi, Dickens e

tanti altri.

CAPITOLO PRIMO - DEFINIZIONE DI FANTASTICO

1. TENTATIVI DI DEFINIZIONE DEL FANTASTICO

Studiare letteratura fantastica implica, in primo luogo, conoscere cosa si intende

per ‘genere letterario’. Tzvetan Todorov, filosofo e saggista bulgaro, particolarmente

interessato alla letteratura fantastica, all’interno del suo saggio dal titolo La

letteratura fantastica, tenta di offrire una definizione di ‘genere letterario’,

appoggiandosi alle teorie di Northrop Frye espresse in Anatomia della critica:

la letteratura si crea a partire dalla letteratura, non a partire dalla realtà, ragion per cui non si

possono scrivere poesie se non a partire da altre poesie e nemmeno si possono scrivere romanzi, se

non a partire da altri romanzi.1

Lo studio sulla definizione del generi comporta, però, molti problemi: per questo

motivo Todorov conclude il capitolo sui generi letterari affermando che ‹‹non vi è

alcuna necessità che un’opera incarni fedelmente il proprio genere.›› 2

Quanto al genere ‘fantastico’ propriamente detto, lo si può definire come un

concetto che presuppone ‹‹l’esitazione provata da un essere, il quale conosce soltanto

le leggi naturali, di fronte a un avvenimento apparentemente soprannaturale››3

Esistono altre definizioni del fantastico che non sono esattamente conformi alla su

citata ma nemmeno la contraddicono in toto. Alcuni critici letterari, ad esempio,

affermano che il fantastico è l’intrusione brutale del mistero nella sfera del reale;

oppure per altri il fantastico è la rottura dell’ordine riconosciuto, un’irruzione

dell’inammissibile nella realtà quotidiana. In tali definizioni si può notare un filo

conduttore: il fantastico nasce nel momento in cui si inizia a pensare ad un paragone

tra reale e soprannaturale, al mistero, all’inammissibile, l’inesplicabile che entrano

nella realtà quotidiana.

2. CARATTERISTICHE DEL FANTASTICO

Todorov, all’interno del suo saggio, riporta il suo studio incentrato su una delle

tante opere che trattano il soprannaturale: il Manoscritto trovato a Saragozza 4 di Jan

Potocki. Il protagonista, Alfonso Van Worden, attraversa la Sierra Morena in

compagnia di altri due personaggi: il suo ‘zagal’ Moschito e il suo domestico Lopez.

Entrambi scompaiono misteriosamente. Quando poi si reca in una locanda per

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Italo Calvino e il fantastico

1.0
1 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori