Goditi subito questo titolo e milioni di altri con una prova gratuita

Solo $9.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Canto e postura, principi posturali ed osteopatici al servizio del cantante

Canto e postura, principi posturali ed osteopatici al servizio del cantante

Leggi anteprima

Canto e postura, principi posturali ed osteopatici al servizio del cantante

valutazioni:
4.5/5 (2 valutazioni)
Lunghezza:
173 pagine
1 ora
Editore:
Pubblicato:
Nov 21, 2013
ISBN:
9788868850746
Formato:
Libro

Descrizione

Con questo breve lavoro si cerca di dare all'allievo, così come al professionista, uno spunto di riflessione sul funzionamento del corpo dell'artista nella pratica quotidiana. Dalla considerazione che la postura è un divenire, si inizia un viaggio alla riscoperta di mobilità corporee, spesso trascurate, assai utili per il cantante.
Non è un manuale di tecnica vocale ma è un testo finalizzato al miglioramento della "postura vocale", dedicato anche agli insegnanti che desiderano approfondire queste tematiche. Dalle più frequenti problematiche corporee riferirte al canto si esplora una serie di argomenti di supporto al training artistico. I temi originano da stage di gruppo e sessioni di lavoro proposte a cori, gruppo vocali, scuole di musica e rappresentano un bagaglio di sperimentazione in continuo aggiornamento.
Mauro Banfi, fisioterapista ed osteopata, da anni si occupa di formazione e divulgazione nell'approccio posturale applicato alle arti espressive (canto, musica, teatro, danza)
Editore:
Pubblicato:
Nov 21, 2013
ISBN:
9788868850746
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Canto e postura, principi posturali ed osteopatici al servizio del cantante

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

Canto e postura, principi posturali ed osteopatici al servizio del cantante - Mauro Banfi

autorizzazione

Indice generale

Premessa

L’aspetto posturale del cantante

Cos’è la postura?

Nasce la posturologia

Caratteristiche della postura

Qual è la postura normale?

Gli approcci terapeutici

L’impegno posturale nel canto

Qualche cenno di fisiologia

L’imprevisto, il traumatismo

L’evoluzione della nostra postura

Problematiche frequenti nel cantante

Problematiche maggiormente riferite

Approccio terapeutico al problema:

Registro vocale e problematiche

Emozione - postura - canto

Metodiche ritenute utili come supporto alla pratica canora

Il mantice toraco-diaframmatico

Il sistema respiratorio accessorio nel canto

Intercostali

Scaleni

Muscolo ileo costale e lunghissimo del dorso

Piccolo pettorale

Grande pettorale

Dentato anteriore

Elevatore della scapola

Trapezio

Elevatori delle coste

Quadrato dei lombi

Rapporti con il sistema posturale

Rapporti con il sistema viscerale

Il misterioso diaframma

Ernia iatale

Implicazioni posturali nell’ernia iatale?

L’apparato masticatore

Traumatismi mandibolari, le deviazioni mandibolari e le parafunzioni (bruxismo)

Il sistema risonante

Qualche esercizio in pratica

L’utilità degli esercizi

Rilassamento dei muscoli masticatori

I muscoli masseteri

Rilassare i masseteri

Rilassare i temporali

Percepire le suture

Cosa sono le suture?

Sutura sagittale

Sutura coronale

Trazionare il frontale

Liberare le ossa nasali

Trazionare le suture facciali

Il baricentro

Il riflesso del grasp

Variante su un solo piede

Trova il difetto

Abbracciare l’albero

Il mantice

Percepire la tensione inspiratoria

Sgonfiare il torace

Percezione del torace

Espandere il torace

Dinamizzare il diaframma

Variante

Mobilizzare un emitorace

Traslare il torace

Rilassare il quadrante superiore

Torsione del torace

L’apparato di sostegno

Detendere la nuca

Muscolatura posteriore, comparto superiore

Quadrato dei lombi

Mobilità lombare e pelvica

La catena posteriore degli arti inferiori

Piedi, le fondamenta del cantante

Rilassare la volta plantare

Trazionare le dita

L’apparato vibratorio

Detendere la fascia anteriore del collo

Detendere la fascia laterale

Pavimento della bocca

La laringe

Conoscere la zona laringea

Mobilizzare l’osso ioide

Il comparto viscerale

Detensione dell’addome inferiore

Detensione riflessa

Esperienze antigravitarie

Galleggiamento verticale

Galleggiamento orizzontale:

Conclusione

Bibliografia

Studi su postura e conseguenze socioeconomiche

Posturologia ed osteopatia

Postura nel canto

Premessa

L’interesse per i problemi posturali è sempre crescente in ogni campo, dato anche dal fatto che l’inabilità portata da queste patologie causa notevoli perturbazioni dell’attività lavorativa dei pazienti, ne condiziona stile di vita e rendimento.

Studi recenti, svolti negli USA, stimano che il costo sociale per fronteggiare patologie posturali supera i 100 miliardi di dollari all’anno. Due terzi di questi costi sono indiretti, dovuti alla ridotta produttività del paziente. Proprio a causa dei costi indiretti questi soggetti sono obbligati a modifiche degli stili di vita e a cambiamenti nell’attività lavorativa, talvolta interrompendola .

In Europa, uno studio francese del 2006, evidenzia la necessità di una modifica legislativa in ambito del diritto del lavoro per questi soggetti che rappresentano un costo notevole per lo stato; sono spesso desiderosi di riprendere l’attività lavorativa ma, non essendo in grado di continuare a svolgerla, perdono definitivamente il lavoro e si ammalano di altre patologie, sia fisiche che psicologiche (soprattutto depressione).

Altre ricerche, sempre in ambito della medicina del lavoro considerano le patologie posturali tra le prime cause di assenza dal lavoro e del relativo mancato rendimento. Insomma, il costo sociale delle patologie posturali sembrerebbe essere molto elevato ed inciderebbe, con gravi ripercussioni, sulla qualità della vita dei pazienti, obbligandoli spesso a cambiare tipologia di occupazione con relative difficoltà.

Se è evidente che un’attività che richiede spostamenti di carichi pesanti e ripetizione dei gesti per parecchie ore al giorno sia usurante e renda necessario un notevole impegno posturale, è meno evidente la componente di sovraccarico posturale a cui è sottoposto il corpo umano durante il canto.

Dovendo trattare pazienti che praticavano il canto lirico a livello professionale ho riscontrato in questi una tipicità nella sintomatologia, la presenza di ricorrenti rigidità muscolari e alcune caratteristiche frequenti dello schema posturale.

Nel cantante la salute posturale è un fattore essenziale per svolgere correttamente l’attività professionale. Anche in assenza di sintomatologie importanti il cantante lirico, per svolgere la professione, dev’essere in condizioni posturali ottimali e, come vedremo in seguito, deve sopportare sollecitazioni strutturali del tutto particolari e specifiche.

L’analisi proposta in questo lavoro si riferisce in particolare alla componente posturale del canto, non viene approfondita la descrizione dell’apparato fonatorio a livello di corde vocali e laringe, di competenza prettamente foniatrico-logopedico, né viene analizzato il problema delle patologie di questo tratto.

Il soggetto d’analisi è il cantante senza patologie foniatriche ma con problematiche di tipo posturale (dolori, tensioni, asimmetrie di struttura) che influenzano negativamente e possono perturbarne la professione; lo scopo più immediato è la loro prevenzione.

Nella maggior parte dei casi i cantanti ritengono importante una buona postura come base per una giusta vocalità.

Sebbene nella formazione artistica siano seguiti da buoni maestri di tecnica vocale, la conoscenza della componente muscolare e posturale spesso è carente, si basa su conoscenze trasmesse per metafora. Questo tipo di apprendimento, se da una parte rende più semplice l’apprendimento di nozioni complicate, diventa talora fuorviante e non spiega concetti basilari.

Per meglio conoscere le componenti in gioco è stato preso in esame in modo analitico il sistema respiratorio e posturale che viene utilizzato durante l’atto del canto. E’ stato trattato il rapporto con il comparto viscerale sottodiaframmatico per meglio comprendere il fenomeno di alcuni tipi di ernia iatale, frequente in questi artisti.

Da questo punto di partenza si è voluto proporre un percorso di sperimentazione personale per recuperare gradualmente la corretta percezione dello schema posturale.

L’uso di questo testo non deve essere considerato una panacea ai mali del cantante, non ha una finalità clinico terapeutica ma di compendio alle conoscenze personali di ogni singolo lettore, il quale, condividendo o meno la visione globale presentata, potrà far propri gli esercizi finalizzati al miglioramento posturale e professionale.

Ai docenti di tecnica vocale si consiglia la lettura al fine di integrare la loro conoscenza delle nozioni di anatomia e di biomeccanica costale e diaframmatica. Le tecniche proposte nella parte pratica sono di derivazione osteopatica e riprendono concetti della rieducazione posturale e della terapia manuale, sono proposte regolarmente in workshop e incontri teorico - pratici organizzati appositamente per scuole, conservatori o direttamente da artisti interessati. Cantanti di diverse nazioni, scuole, razze e lingue cantano diversamente, con posture tipiche e le tecniche proposte si adattano di volta in volta al singolo problema; rappresentano quindi un divenire sempre in cambiamento che si arricchisce dell’apporto di critiche, impressioni, consigli di chi pratica e legge. Con questo scopo, pensando a chi legge come componente di un più ampio laboratorio artistico e posturale, invito già da subito ad apportare commenti e discussioni facendo riferimento al sito

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Canto e postura, principi posturali ed osteopatici al servizio del cantante

4.5
2 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori