Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Compendio di medicina tradizionale cinese
Compendio di medicina tradizionale cinese
Compendio di medicina tradizionale cinese
E-book445 pagine2 ore

Compendio di medicina tradizionale cinese

Valutazione: 5 su 5 stelle

5/5

()

Leggi anteprima

Info su questo ebook

Un libro unico per sintesi e chiarezza nell'espressione dei concetti fondamentali della Medicina Tradizionale cinese. Gli argomenti sono trattati in forma schematica in modo da agevolarne la consultazione. Prezioso strumento per professionisti, allievi e appassionati del settore
LinguaItaliano
Data di uscita9 gen 2015
ISBN9788891171658
Compendio di medicina tradizionale cinese
Leggi anteprima

Correlato a Compendio di medicina tradizionale cinese

Ebook correlati

Categorie correlate

Recensioni su Compendio di medicina tradizionale cinese

Valutazione: 5 su 5 stelle
5/5

4 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

La recensione deve contenere almeno 10 parole

    Anteprima del libro

    Compendio di medicina tradizionale cinese - Serena Chellini

    PRINCIPALI MANIFESTAZIONI PATOLOGICHE

    I 6 LIVELLI ENERGETICI

    Il Qi si suddivide in tre aspetti: Tae (grande, adulto, maturità, massimo), Shao (piccolo, giovinezza, intermedio) e Jue (compimento, anziano, saggezza, minimo).

    Queste energie scorrono nel corpo lungo i meridiani principali che ne traggono il nome.

    TAE YIN

    Lo Yin più superficiale che si collega allo Yang.

    La madre, la ricettività; la Terra che si apre a ricevere l'energia del Cielo.

    Qualità: riflessione, ponderatezza, spessore, ricettività, capacità di aprirsi all'altro, etc.

    Disarmonie: pesantezza, difficoltà di comunicazione, chiusura, etc.

    Polmone (Shou Tae Yin) – Milza (Zu Tae Yin)

    SHAO YIN

    Lo Yin più profondo. La parte più intima. La sorgente della vita.

    L'origine di Acqua (Yin) e Fuoco (Yang).

    Qualità: capacità di sedurre, vitalità, cuore aperto, motivazione, forza interiore, etc.

    Disarmonie: introversione, chiusura, depressione, etc.

    Cuore (Shou Shao Yin) – Reni (Zu Saho Yin)

    JUE YIN

    Collega il Tae e lo Shao Yin. La fine dello Yin che lascia spazio allo Yang. Compimento, fine, completamento.

    Qualità: disponibilità verso l'altro, comunicazione, etc.

    Disarmonie: sottomissione, incapacità di lottare, arrendersi facilmente, etc.

    Mastro del Cuore (Shou Jue Yin) – Fegato (Zu Jue Yin)

    TAE YANG

    Il grande Yang. Lo Yang più Yang. Il più superficiale.

    Il padre, che sostiene e dà regole e direzione.

    Rappresenta un'apertura sull'esterno ed è la prima difesa energetica del corpo dagli attacchi esterni.

    Qualità: inquadramento, capacità organizzative, struttura, compiutezza, etc.

    Disarmonie: senso di sbandamento, blocco, rigidità, etc.

    Intestino Tenue (Shou Tae Yang) – Vescica (Zu Tae Yang)

    SHAO YANG

    Collega il livello più superficiale (Tae Yang) con quello più profondo (Yang Ming) e le varie parti del corpo. Inoltre regola il flusso energetico dello Yang in tutto l'organismo.

    Qualità: dinamismo, vitalità, capacità comunicative, senso della giustizia, amorevolezza, etc. 

    Disarmonie: irrequietezza, non trovare il proprio posto, contraddizione, etc.

    Triplice Riscaldatore (Shou Shao Yang) – Vescicola Biliare (Zu Shao Yang)

    YANG MING

    E' il collegamento con lo Yin più superficiale.

    Rappresenta lo Yang più profondo, che protegge il Qi, lo custodisce, purifica, trasforma. 

    Qualità: introspezione, riflessione, integrazione, etc.

    Disarmonie: eccessiva difesa, difficoltà di apprendimento ed assimilazione, etc.

    Intestino Crasso (Shou Yang Ming) – Stomaco (Zu Yang Ming)

    ___________________________________________________________

    I CINQUE ELEMENTI

    ACQUA

    L'acqua è la fonte della vita.

    Scorre, idrata, purifica.

    Per sua natura scende verso il basso e riempie ogni spazio che incontra.

    Trasporta sostanze, nutrimento.

    Può essere limpida o torbida, delicata e potente, può fluire o ristagnare.

    Il corpo umano è costituito principalmente di acqua e questo elemento ne governa le strutture più profonde (midollo spinale, cervello, ossa e midollo osseo).

    Se l' Acqua non è in equilibrio può causare disarmonia in ogni aspetto del Corpo-Mente-Spirito.

    SQUILIBRI:

    – Fragilità nelle giunture.

    – Secchezza e sete.

    – Frequenza o infrequenza della minzione.

    – Eccesso o deficienza di traspirazione.

    – Malattie renali.

    – Metabolismo ridotto.

    – Pressione sanguigna alta o bassa.

    – Ipertensione, fobie, nervosismo.

    – Debolezza sessuale, sterilità.

    – Gonfiori alle articolazioni.

    – Reumatismi, artrite.

    – Carie ai denti.

    – Depressione, blocco delle emozioni e dei pensieri, apatia.

    – Paura, trepidazione, freddezza, timidezza.

    – Mancanza di volontà, di determinazione.

    – Incapacità di affrontare il rischio.

    – Vertigini, capogiro, perdita di equilibrio.

    – Rumori, come suono di cascata.

    – Problemi ossei o al midollo.

    – Calvizie.

    STATI MENTALI POSITIVI:

    – Saggezza

    – Intelligenza.

    – Riflessività.

    – Forza di volontà, ambizione.

    – Determinazione.

    COLORE: BLU / NERO

    Colori che ricordano la notte, il buio.

    In caso di squilibrio dell'elemento Acqua si potrà notare una tonalità bluastra/nerastra nella carnagione del viso, soprattutto attorno agli occhi (associato a disfunzione nei Reni).

    Spesso questi sono i colori preferiti dalla persona.

    STAGIONE: INVERNO

    Il massimo dello Yin.

    Durante questa stagione è importante conservare le proprie energie come fa la natura che riposa conservando il seme, l'essenza della vita, preparandosi per la rinascita della primavera. E' un momento di raccoglimento.

    Se c'è squilibrio nell'Acqua, durante l'inverno si può manifestare un'aggravamento dei sintomi e questa stagione può rivelarsi insopportabile.

    CLIMA: FREDDO

    L'eccesso di freddo è causa di molte malattie e disturbi legati a Reni e Vescica.

    E' importante in questa stagione conservare il calore nella zona dei Reni, affinché lo Yang e il Fuoco del Qi originario al loro interno possano svolgere la loro funzione di scaldare il corpo.

    SAPORE: SALATO

    Troppo sale nel sistema provoca ritenzione di liquidi e si sconsiglia a chi soffre di alta pressione sanguigna.

    Mangiare troppo salato fa male al sangue.

    I sali controllano l'equilibrio idro-salino attraverso le funzioni dei Reni.

    ODORE: PUTRIDO

    L'odore di acqua stagnante.

    EMOZIONE: PAURA

    Una paura estrema fa male ai Reni, ma può essere vinta con la contemplazione (Nei Ching). Ogni tipo di fobia, paure nevrotiche o ossessive, ma anche sensazioni di timore, presentimento, ansietà.

    Paura come incapacità di lasciar andare le proprie ansie, di sentirsi sprofondati nella disperazione.

    Ma anche la paura legata all'istinto di sopravvivenza, che in risposta ad una situazione di emergenza provoca un rilascio di Qi originario dei Reni (adrenalina).

    SUONO: LAMENTO, GEMITO

    La voce della persona che si lamenta continuamente.

    FACOLTA': CAPACITA' DI TREMARE

    Il tremito come rilascio di tensioni trattenute o come risposta naturale alla tensione causata da un forte spavento.

    ORIFIZIO: GENITALI, URETRA, ANO

    "Gran parte della funzionalità sessuale dipende dall'equilibrio nell'elemento Acqua. La riproduzione sana, il funzionamento dei testicoli e delle ovaie, il flusso dell'energia necessaria all'atto sessuale, così come la lubrificazione, non solo dello sperma ma anche degli ovuli, dipendono da un buon equilibrio nell'elemento Acqua.

    L'ambiente vitale per l'embrione è l'acqua.

    Spesso problemi sessuali possono essere attribuiti direttamente a uno squilibrio Acqua (impotenza, sterilità, frigidità).

    Ci sono dei punti specifici sui Meridiani Vescica e Reni che sono direttamente collegati con la funzione sessuale e la riproduzione" (D.M. Connelly 'Agopuntura tradizionale')

    ORGANI DI SENSO: ORECCHIE

    Orecchie intese come senso dell'udito, una delle prime facoltà che si sviluppano nel feto. 

    Sulle orecchie si trovano dei punti di agopuntura che corrispondono allo sviluppo embrionale degli organi.

    Uno squilibrio nell'Acqua può causare disturbi come labirintite, vertigini, perdita di equilibrio, etc..

    TESSUTI: OSSA E MIDOLLO

    Tutte le ossa, compresi i denti (detti 'le ossa della bocca'), traggono nutrimento dall'energia dei Reni e della Vescica.

    Nel midollo osseo si rigenerano le cellule che portano nutrimento, forza e ricambio all'organismo.

    Anche il midollo spinale e il cervello (detto 'Mare del Midollo') sono governati dall'Acqua (Reni); il midollo osseo nutre il corpo attraverso il sangue, mentre il cervello nutre i processi mentali, l'attenzione, la consapevolezza, la memoria, la chiarezza mentale.

    'I Reni albergano la forza vitale delle ossa e del Midollo' (Nei Ching).

    Tutti i problemi ossei sono connessi ad uno squilibrio dell'elemento Acqua (deterioramento dei denti, osteoporosi, etc.).

    MANIFESTAZIONE FISICA ESTERNA: CAPELLI

    Dei capelli forti e sani rispecchiano un buon Jing.

    Tutti i problemi legati ai capelli (calvizie, fragilità, doppie punte, etc.) possono essere riconducibili ad uno squilibrio dell'Acqua.

    RISORSA SPIRITUALE: FORZA DI VOLONTA'

    I Reni albergano il Jing, la forza vitale, l'impeto.

    Uno squilibrio dell'Acqua può manifestare mancanza di forza di volontà, scarsa motivazione, apatia, spossatezza, difficoltà ad affrontare anche i compiti più semplici.

    LEGNO

    Rinascita della natura dopo l'inverno.

    Passaggio dallo Yin allo Yang, dal buio alla luce, dal freddo al caldo.

    La forza primaria che organizza la vita e la crescita.

    Il movimento di espansione verso l'esterno e in tutte le direzioni.

    Il Legno rappresenta quella forza che permette al seme (custodito dalla terra durante l'inverno) di germogliare, crescere come un albero, radicarsi, estendersi e restare flessibile, forte e resistente.

    E' associato a qualsiasi momento di inizio, alla nascita di qualsiasi cosa, a come riusciamo ad adattarci (l'inizio di una relazione, di un progetto, di un lavoro, della giornata, etc.).

    Il ciclo mestruale è collegato al Legno per il suo aspetto di 'dare vita' alla maturità della donna.

    SQUILIBRI:

    – Mancanza di radicamento che porta facilmente a cadere, a perdere l'equilibrio.

    – Rigidità (paralisi, artriti, crampi, debolezza degli arti, etc.).

    – Mancanza di flessibilità alla colonna vertebrale.

    – Disturbi della vista.

    – Irritabilità, collera, repressione di emozioni.

    – Indecisione, incapacità ad organizzarsi, fare programmi, prendere decisioni.

    – Difficoltà a dormire prima delle 3.00 am.

    STATI MENTALI POSITIVI:

    – Generosità, gentilezza, cordialità.

    – Amore romantico.

    – Abilità nel decidere, nel programmare e organizzare.

    – Capacità di coordinazione, cooperazione e controllo.

    – Creatività.

    – Pazienza.

    – Adattabilità, flessibilità.

    COLORE: VERDE

    Colore della Primavera, della natura che si risveglia e rinverdisce.

    Verde è il colore della bile.

    STAGIONE: PRIMAVERA

    La primavera è il miglior periodo per disintossicare l'organismo.

    CLIMA: VENTO

    Il Vento è causa di centinaia di malattie (Nei Ching).

    Il Vento è un'influenza climatica così dinamica e penetrante che se subita in eccesso può portare nell'organismo infiammazioni acute.

    Anche le malattie depressive possono subire un peggioramento a causa di un eccesso di Vento. 

    In MTC si parla anche di Vento Interno, una condizione data da uno squilibrio del Fegato e della Vescicola Biliare, caratterizzata da sintomi che si muovono in modo confuso, che cambiano repentinamente e che possono apparire e sparire senza apparente motivo.

    DIREZIONE: EST

    L'inizio e la creazione vengono da Oriente (Nei Ching).

    SAPORE: ASPRO / ACIDO

    Il sapore aspro/acido ha un effetto astringente ed un suo eccesso indurisce la carne.

    ODORE: RANCIDO

    Un odore forte, disgustoso, fetido, come di urina o sudore acido.

    EMOZIONE: RABBIA / COLLERA

    Uno squilibrio nel Legno potrà manifestarsi con scoppi d'ira, rabbia eccessiva o completa incapacità di esternarla.

    La rabbia repressa porta a frustrazione e conflitto interiore e si trasforma spesso in depressione.

    Anche la creatività repressa può creare rabbia, squilibrio e depressione.

    Un eccesso di ira fa male al Fegato e alla Vescicola Biliare, anche se nell'espressione della rabbia tutto passa attraverso il sistema nervoso e quindi tutti gli organi ne sono compromessi.

    SUONO: GRIDARE

    Un tono di voce aggressivo, penetrante, che richiama attenzione, come un grido di aiuto, riflette senza dubbio uno squilibrio nell'elemento Legno.

    FACOLTA': CAPACITA' DI CONTROLLO

    Coordinazione, pianificazione, capacità decisionali, organizzative, etc..

    ORIFIZIO: OCCHI

    Quando il Fegato riceve sangue, questo rafforza la vista (Nei Ching).

    ORGANO DI SENSO: OCCHI

    L'occhio deve brillare di percezione (Nei Ching).

    Uno squilibrio nel Legno può generare problemi agli occhi e alla vista.

    Anche come visione distorta della vita, di una situazione o di un momento, che può essere la causa di un comportamento inappropriato o di una decisione inadeguata.

    TESSUTI: MUSCOLI, LEGAMENTI E TENDINI

    Il Fegato ospita la forza vitale dei muscoli e delle membrane sottili (tendini e legamenti) (Nei Ching).

    Uno squilibrio nel Legno può portare ad una stanchezza estrema che ha effetto sui muscoli e sui tendini, intesi come il tessuto connettivo che conferisce elasticità e forza ai muscoli e li fissa saldamente alle ossa.

    Per cui tutti i disturbi di muscoli e tendini (stiramenti, lesioni, etc.) sono attribuiti alla condizione dell'energia dell'elemento Legno.

    MANIFESTAZIONE FISICA ESTERNA: UNGHIE

    La condizione delle unghie mostra quando il Fegato è in forma splendida e fiorente (Nei Ching).

    Quando il sangue del Fegato è carente, le unghie sono fragili.

    Anche arrossamenti, macchie, sfaldamenti, screpolature, ondulazioni, etc. parlano della condizione del Fegato.

    ASPETTO VITALE: FACOLTA' SPIRITUALI

    Nella MTC l'anima eterea (Hun) risiede nel Fegato, come anche le emozioni. Lo Hun è inteso anche come 'l'anima che mettiamo in ciò che facciamo'.

    FUOCO

    Il fuoco brucia e sale; è calore, è luce, è vitalità, ma anche distruzione.

    E' una forza dinamica trasformatrice.

    Il più yang fra gli elementi.

    L'unico elemento al quale fanno parte due coppie di meridiani (Cuore / Intestino Tenue e Mastro del Cuore / Triplice Riscaldatore).

    Il Fuoco, più di ogni altro elemento, governa la vita di relazione.

    SQUILIBRI

    – Febbri.

    – Mancanza di calore emotivo.

    – Frigidità sessuale (il Fuoco che si è spento).

    – Scarsa circolazione del sangue (freddo alle estremità, vene varicose, emorroidi, vampate di calore, etc.).

    – Bruciori di stomaco e problemi digestivi.

    – Iperattività, confusione, impulsività, avventatezza.

    – Incapacità di portare a termine ciò che si è iniziato.

    – Perdita di sensibilità di un arto.

    – Senso di malessere generale nel quale non si riesce a combinare niente.

    STATI MENTALI POSITIVI

    – Cortesia.

    – Coraggio.

    – Fervore.

    – Gioia.

    – Amore.

    – Consapevolezza.

    COLORE: ROSSO

    Quando il loro colore è rosso sangue, essi sono senza vita (Nei Ching).

    In uno squilibrio del Fuoco il viso apparirà rosso o completamente assente di ogni sfumatura rossa (colorito cinereo).

    Anche la tendenza ad arrossire facilmente è ricollegabile ad un disequilibrio in questo elemento (il cuore risponde troppo prontamente agli stimoli emotivi).

    STAGIONE: ESTATE

    Il massimo dello Yang.

    Il periodo della crescita rigogliosa, la stagione più calda dell'anno; il culmine della crescita annuale della natura.

    Tutto questo processo di compimento e maturazione include il pensiero, l'esperienza, il corpo e le emozioni.

    CLIMA: CALORE

    Un eccesso di calore esterno può alterare l'equilibrio nel Fuoco.

    DIREZIONE: SUD

    Nutrimento e crescita vengono dal sud (Nei Ching).

    SAPORE: AMARO

    Il cuore desidera il sapore amaro (Nei Ching).

    Il sapore amaro possiede un effetto rinforzante.

    Tante verdure, caffé, cioccolato fondente, e qualunque cosa tostata sono amari, così come il sapore delle erbe medicinali.

    Un disequilibrio nel Fuoco può portare un sapore amaro in bocca.

    ODORE: BRUCIATO

    Trattandosi dell'elemento Fuoco è piuttosto comprensibile che l'odore associato sia quello di bruciato.

    EMOZIONE: GIOIA

    Espressione dell'armonia dello Shen.

    Un eccesso o la mancanza totale di gioia sono ugualmente dannosi.

    Uno squilibrio di questa emozione facilmente riguarda la vita di relazione della persona.

    SUONO: RISATA

    Lo Shen in eccesso è una risata che non si spegne (Nei Ching).

    Può essere una risata sottile, evasiva, come un accenno, che si manifesta continuamente, anche in una conversazione triste, come un bisogno di allentare l'imbarazzo.

    Ma può trattarsi anche della risata esagerata o inopportuna.

    Anche la completa assenza di riso riguarda uno squilibrio del Fuoco.

    FACOLTA': CAPACITA' DI PROVARE TRISTEZZA E DOLORE

    Imparare ad accettare, riconoscere ed accogliere le esperienze che nella vita portano tristezza e dolore.

    ORIFIZIO: ORECCHIE

    I meridiani del Fuoco (TR e IT) passano vicino alle orecchie.

    ORGANO DI SENSO: LINGUA

    Il cuore governa la lingua (Nei Ching).

    Dall'aspetto della lingua si possono ottenere informazioni sul cuore e la circolazione. 

    La lingua, come organo fonatorio attraverso il quale il cuore può esprimersi.

    Uno squilibrio del Fuoco può generare problemi legati al linguaggio (balbuzie, mutismo, logorrea, etc.).

    Ulcere sulla lingua indicano un Fuoco patogeno nel Cuore.

    TESSUTI: VASI SANGUIGNI

    Problemi legati alla circolazione (indurimento delle arterie, vene varicose, freddo alle

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1