Inizia a leggere

Cristiani odiati a motivo della fede

Valutazioni:
266 pagine2 ore

Sintesi

Nel presente saggio, Andrea Filippini condivide le proprie ricerche su una minoranza religiosa che nel ventennio 1925-­45 fu perseguitata perché viveva con coerenza i principi etico-­religiosi dichiarati. Gli “Studenti Biblici” si rifiutavano di sostenere la guerra e la politica e mascheravano la corruzione clericale nonché l’allontanamento della cristianità dalla purezza evangelica. Perché presero determinate posizioni? Quale prezzo pagarono? Questo libro risponde sulla base di documenti e fonti di prima mano, tra cui centocinquanta articoli di giornali dell’epoca.

Leggi sull'app mobile di Scribd

Scarica l'app mobile gratuita di Scribd per leggere sempre e ovunque.