Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Vita di Gabriele D'Annunzio

Vita di Gabriele D'Annunzio

Leggi anteprima

Vita di Gabriele D'Annunzio

Lunghezza:
45 pagine
32 minuti
Pubblicato:
21 mag 2015
ISBN:
9786050381191
Formato:
Libro

Descrizione

La vita di Gabriele d'Annunzio è essa stessa un'opera del Vate, la più grande che egli abbia cercato di scrivere senza disdegnare l'inganno, la menzogna, il divismo. Gabriele confeziona se stesso a misura di pubblico, mescolando realtà e fantasia: inventa la notizia della sua falsa morte per pubblicizzare la sua prima opera, conquista la giovane duchessa d'Hardouin attratto dal blasone di lei e ne seduce, poi, la madre, possiede giovani nobildonne in gondola e sfrutta l'amore della Duse a suo vantaggio. Una parabola che declina fino alla clausura del Vittoriale dove, tra donne e cocaina, non sopravvive al declino del mito che per se stesso aveva inventato.
Pubblicato:
21 mag 2015
ISBN:
9786050381191
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Vita di Gabriele D'Annunzio

Libri correlati

Anteprima del libro

Vita di Gabriele D'Annunzio - Veronica Iorio

Io ho quel che ho donato

Gabriele D’Annunzio

Matto di sesso e di belle donne, profumato e virile come pochi

Natalia de Goloubeff

Gli perdono di avermi sfruttata, rovinata, umiliata. Gli perdono tutto perché ho amato

Eleonora Duse

Gabriele D’annunzio nacque a Pescara, il dodici marzo del 1863. È stato l’uomo dell’Ottocento per eccellenza: scrittore, poeta, esteta, drammaturgo, sceneggiatore, avviatore, politico, parlamentare, patriota, giornalista. Le sue opere e il suo stile di vita non cambiarono solo la letteratura italiana, ma il Paese stesso. Tra le sue opere principali ricordiamo Il Piacere, Primo Vere, Canto Novo, L’innocente, Il trionfo della morte, Le vergini delle rocce, Il fuoco, La figlia di Iorio, Notturno, La pioggia nel pineto, Le faville del maglio. Morì a Gardone Riviera il primo marzo 1938.

Prefazione

La vita di Gabriele d'Annunzio è essa stessa un'opera del Vate, la più grande che egli abbia cercato di scrivere senza disdegnare l'inganno, la menzogna, il divismo. Gabriele confeziona se stesso a misura di pubblico, mescolando realtà e fantasia: inventa la notizia della sua falsa morte per pubblicizzare la sua prima opera, conquista la giovane duchessa d'Hardouin attratto dal blasone di lei e ne seduce, poi, la madre, possiede giovani nobildonne in gondola e sfrutta l'amore della Duse a suo vantaggio. Una parabola che declina fino alla clausura del Vittoriale dove, tra donne e cocaina, non sopravvive al declino del mito che per se stesso aveva inventato.

Veronica Iorio

Sommario

L’INFANZIA

Gabriele D'Annunzio nasce a Pescara il dodici  marzo 1863 quando l'alba si innamora, al levar del sole, scriverà anni più tardi per ricordare quell’evento. Era il terzo dei cinque figli di Luisa de Benedictis e Francesco Paolo Rapagnetta. Prima di lui erano nate Anna, nel 1859, ed Elvira, due anni dopo; successivamente sarebbero nati, sempre con l'intervallo di un biennio, Ernestina ed Antonio. Terzogenito e primo figlio maschio, lungamente sospirato e per questo destinatario di attenzioni particolari, gli fu riservato il meglio che l’Abruzzo allora offriva. Il padre era un modesto mercante di Pescara, adottato in tenera età dalla sorella della madre, la quale aveva sposato in seconde nozze un facoltoso commerciante ed armatore, Antonio D'Annunzio, da cui Gabriele prenderà il cognome. Gli fu posto il nome dell'arcangelo a cui il poeta disse sempre di assomigliare: ciò fu vissuto da lui come un vero e proprio segno al punto da scegliere, ormai adulto, lo pseudonimo Ariel per farsi chiamare da amanti e intimi: ancora un arcangelo, quello del misticismo e della letteratura apocrifa giudaico-cristiana, presentato come una autorità sulla Terra e sui suoi elementi, angelo della cura, dell'ira e della creazione. Egli diceva di sé si essere esile, biondo e ricciuto, bello come l'Arcangelo del mio nome e sin dalla più tenera età ostenta una eleganza ricercata.

* * *

Manifesta precocemente doti letterarie

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Vita di Gabriele D'Annunzio

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori