Trova il tuo prossimo libro preferito

Abbonati oggi e leggi gratis per 30 giorni
Mussolini Ultimo Atto 1945

Mussolini Ultimo Atto 1945

Leggi anteprima

Mussolini Ultimo Atto 1945

Lunghezza:
77 pagine
53 minuti
Pubblicato:
Apr 20, 2015
ISBN:
9786050373752
Formato:
Libro

Descrizione

Perché scrivere un libro sulla morte di Mussolini?
Perché proprio ora?
Con quali metodi di esposizione tratterò quest’argomento?
Partiamo dall’ultima domanda, premetto subito che non è attraverso testimonianze confidenze o indiscrezioni, senza i crismi di una vera e propria deposizione con tanto di responsabilità penali, che a distanza di molto tempo, si può risolvere il mistero della morte di Benito Mussolini e della sua amante, Clara Petacci detta Claretta; e neppure con delle congetture e supposizioni, sia pure suffragate da elementi di riscontro molto interessanti, sono in grado di farlo.
Ma è chiaro che quando tali elementi facciano pensare, nel modo più libero, di poter interpretare fatti non ancora accertati, questo da adito ad arbitri a congetture e perché no, ad azzardi di ipotesi di verità non assolute, diciamo pure, certezze personali.
La "tesi storica" o per meglio dire ufficiale, oramai è letteralmente stata confutata da prove oggettive e di tipo indiziario che indicano, senza ombra di dubbio alcuno che Mussolini non venne fucilato alle 16,10 davanti villa Belmonte, ma precedentemente da qualche altra parte ed è da qui che inizia la congettura che potrebbe indurre a riflettere su come andarono realmente i fatti di una vicenda che ci appartiene e che dovrebbe farci, quanto mai, riflettere non tanto sulla morte di due persone che già di per se è un fatto importantissimo, ma sulla possibile sovrastruttura occulta che vi è stata – secondo me – dietro tale operazione.
Purtroppo non possiamo esattamente sapere, con quali modalità e da parte di chi venne ucciso Mussolini, perché infatti allo stato attuale si potrebbe arrivare, in tal senso ad una eventuale verità per così dire, processuale, fatta cioè di elementi indiziari e seppur concretamente valutati, credo in questa vicenda, non con i crismi della verità assoluta. In pratica la sola che ci resta quindi.
Per quanto riguarda il perché scrivere un libro del genere è molto semplice, leggo molti libri storici, vedo tantissimi documentari sul genere e soprattutto mi appassionano molto i casi irrisolti o comunque poco chiari; non so ancora come andrà la stesura ed il risultato di questa mia indagine e narrazione degli eventi oggetto dell’attenzione del libro, ma credo di trattare a breve altri casi simili, primo fra tutto, la morte di J.F. Kennedy, la morte di Hitler il caso Moro e Ustica.
Sarà un mio punto di vista sulla vicenda, legata a questi casi che vi offro dopo aver esaminato attentamente il materiale che sono riuscito a consultare.
Altra domanda, con quali metodi di esposizione tratterò quest’argomento?
Non lo so, scriverò pensando di parlare di questo fatto ad un amico.
Pubblicato:
Apr 20, 2015
ISBN:
9786050373752
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Mussolini Ultimo Atto 1945

Libri correlati
Articoli correlati

Anteprima del libro

Mussolini Ultimo Atto 1945 - Antonio Marchionne

Mussolini ultimo atto

28 aprile 1945 come andarono veramente i fatti

Attenzione

© Tutti i diritti di questo libro

sono riservati.

Ogni violazione del diritto d’autore

sarà perseguita per vie legali

dall’autore stesso.

L'autore è interessato a proposte editoriali.

Napoli, 2015

Antonio Marchionne

marchionneantonio@yahoo.it

Indice

Prefazione

Capitolo – Background storico

Capitolo – La tesi ufficiale

Capitolo – L'arresto

Capitolo – La tesi non ufficiale

Capitolo – Riscontri oggettivi

Capitolo – La partigiana Gianna

Prefazione

Prefazione

Perché scrivere un libro sulla morte di Mussolini?

Perché proprio ora?

Con quali metodi di esposizione tratterò quest’argomento?

Partiamo dall’ultima domanda, premetto subito che non è attraverso testimonianze confidenze o indiscrezioni, senza i crismi di una vera e propria deposizione con tanto di responsabilità penali, che a distanza di molto tempo, si può risolvere il mistero della morte di Benito Mussolini e della sua amante, Clara Petacci detta Claretta e neppure con delle congetture e supposizioni, sia pure suffragate da elementi di riscontro molto interessanti, sono in grado di farlo.

Ma è chiaro che quando tali elementi facciano pensare, nel modo più libero, di poter interpretare fatti non ancora accertati, questo da adito ad arbitri a congetture e perché no, ad azzardi di ipotesi di verità non assolute ma diciamo pure, certezze personali.

La "tesi storica" o per meglio dire, ufficiale, oramai è letteralmente stata confutata da prove sia oggettive che di tipo indiziario il quale indicano, senza ombra di dubbio alcuno, che Mussolini non venne fucilato alle 16,10 davanti villa Belmonte, ma precedentemente da qualche altra parte, ed è da qui che inizia la congettura che potrebbe indurre a riflettere su come andarono realmente i fatti di una vicenda che ci appartiene e che dovrebbe farci quanto mai riflettere, non tanto sulla morte di due persone che già di per se è un fatto importantissimo, ma sulla possibile sovrastruttura occulta che vi è stata dietro tale operazione.

Purtroppo non possiamo esattamente sapere con quali modalità e da parte di chi venne ucciso Mussolini, perché infatti allo stato attuale si potrebbe arrivare, in tal senso ad una verità per così dire, processuale, fatta cioè di elementi indiziari che seppur concretamente valutati, non sono però suffragati con i crismi della verità assoluta.

Per quanto riguarda il perché scrivere un libro del genere è molto semplice, leggo molti libri storici, vedo documentari sul genere e soprattutto mi appassionano molto i casi irrisolti o poco chiari; non so ancora come andrà la stesura ed il risultato di questa mia indagine e narrazione degli eventi oggetto dell’attenzione del libro, ma credo di trattare a breve altri casi simili, primo fra tutto, la morte di J.F. Kennedy, la morte di Hitler il caso Moro e Ustica.

Sarà un mio punto di vista sulla vicenda, legata a questi casi che vi offro dopo aver esaminato attentamente il materiale che sono riuscito a consultare.

Altra domanda, con quali metodi di esposizione tratterò quest’argomento?

Non lo so, scriverò pensando di parlare di questo fatto ad un amico.

Introduzione

Introduzione

Siamo nel 1945, l’Italia è in piena guerra civile, ancora un po è per i fascisti giungerà l’ora della resa dei conti, gli alleati da sud, i partigiani sui monti, stanno mettendo in scacco le forze dell’asse in Italia.

Mussolini lo sa, è la fine della sua esperienza da capo di stato, ha poco tempo e cercherà di usarlo bene.

E' come in una partita a scacchi, una sola mossa sbagliata, ed il Re sarà mangiato.

I pezzi a disposizione in questa delicatissima partita a scacchi, restano pochissimi, ma forse con le mosse giuste, si può evitare il peggio, cioè essere catturato dagli alleati o peggio ancora, dai partigiani. Molte sono state le violenze perpetrate dai nazi-fascisti, i partigiani non scherzano, la faranno pagare cara a chiunque abbia aiutato i tedeschi.

Restano poche mosse da fare, le ripercorreremo tutte, sia da un punto di vista storico ufficiale che da un punto di vista alternativo, che stando alle numerose testimonianze e documenti non possono che dare un punto di vista chiaro e critico nei confronti della versione ufficiale.

Nei giorni della morte del Duce, ci furono molte circostanze che meritano un approfondimento, di essere portate alla luce, soprattutto perché ad oggi ancora non possiamo ancora dire che si possa mettere il punto su una vicenda che ci tocca da vicino.

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Mussolini Ultimo Atto 1945

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori