Goditi subito questo titolo e milioni di altri con una prova gratuita

Gratis per 30 giorni, poi $9.99/mese. Cancella quando vuoi.

Creatività - Istruzioni per l'uso

Creatività - Istruzioni per l'uso

Leggi anteprima

Creatività - Istruzioni per l'uso

valutazioni:
4/5 (1 valutazione)
Lunghezza:
130 pagine
2 ore
Pubblicato:
Aug 24, 2015
ISBN:
9786050407716
Formato:
Libro

Descrizione

Erroneamente molti pensano di non essere creativi ma, in realtà, ciascuno di noi possiede doti o talenti particolari che attendono solo di essere scoperti e utilizzati. L’obiettivo di questa guida è appunto quello di permettere al lettore di scoprire la propria capacità creativa e svilupparne il potenziale per poterla poi utilizzare in ogni settore della vita e in particolare nella realtà quotidiana.

Dopo una breve prima parte teorica, la seconda parte della guida si occupa di descrivere, nel modo più semplice possibile, una serie di metodi per aprire la mente, grazie ai quali il lettore troverà numerosi spunti utili a comprendere come funziona il meccanismo del pensiero e vari percorsi pratici per sviluppare l’immaginazione, potenziando la sua capacità di adottare soluzioni fuori dagli schemi precostituiti. La terza parte, infine, propone al lettore una serie di suggerimenti concreti per strutturare e fortificare la propria vena creativa, con nuovi percorsi pratici ed esercizi molto semplici da utilizzare e di grande efficacia.

Un libro da leggere, rileggere e usare, specie per quanto riguarda la terza parte che ha la caratteristica di un vero e proprio coaching individuale, grazie al quale il lettore, utilizzando i suggerimenti esposti, potrà avviarsi in modo autonomo e con rapidità ed efficacia verso un maggiore sviluppo del proprio potenziale creativo.
Pubblicato:
Aug 24, 2015
ISBN:
9786050407716
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Creatività - Istruzioni per l'uso

Libri correlati

Categorie correlate

Anteprima del libro

Creatività - Istruzioni per l'uso - Vitiana Paola Montana

L'autrice

Creatività

Istruzioni per l'uso

Vitiana Paola Montana

Copyright © 2015 Vitiana Paola Montana

Tutti i diritti di questa edizione italiana sono riservati.

1

Introduzione

La creatività è l'arte di sommare due più due ottenendo cinque

Arthur Koestler (saggista)

L'aforisma si Koestler racchiude un concetto che spesso dimentichiamo: osservare la realtà in modo originale produce soluzioni originali. Quest'idea è egregiamente espressa in un aneddoto scientifico, noto sicuramente a tutti: la scoperta della legge di gravitazione universale da parte di Isaac Newton.

La storia racconta che, il famoso scienziato inglese nato e vissuto nel '600, stava dormendo sotto un albero di mele quando, all'improvviso, uno dei frutti gli cadde in testa. Superato l'attimo di sorpresa che chiunque avrebbe provato ad un risveglio di questo tipo, lo scienziato alzò lo sguardo al cielo e vide una bella luna splendente. Il suo primo pensiero fu quello di domandarsi se la forza che aveva fatto cadere la mela non fosse la stessa che teneva la luna sospesa nel cielo e che le consentiva di orbitare attorno alla Terra.

E fu così che, riflettendo su questo episodio, Newton cominciò a formulare la sua ben nota teoria sulla legge gravitazionale. Ecco, quindi, che Newton ha utilizzato un tipo di osservazione creativa della realtà (la mela che cade), dalla quale ha tratto delle conclusioni preziose al punto da stabilire i parametri di una delle leggi più importanti della fisica.

Il mondo scientifico è costellato da scoperte importanti avvenute nei modi più insoliti ma, anche le invenzioni dei giorni nostri, beneficiano dell'estro creativo di menti aperte e curiose.

La creatività normalmente viene considerata come un concetto astratto, oppure una caratteristica innata di geni o una prerogativa esclusiva di un numero ristretto di persone: artisti, scienziati o personaggi carismatici. Niente di più sbagliato. La creatività è un'attitudine che possediamo tutti e che possiamo identificare e rafforzare con un poco di attenzione e costanza nell'esercitarla.

Con questo libro mi ripropongo di fornire al lettore una visione d'insieme il più possibile concreta dell'applicazione del pensiero creativo nella realtà quotidiana. Erroneamente molti pensano di non essere creativi ma, in realtà, ciascuno di noi possiede delle doti o talenti che sono particolari e che attendono solo di essere scoperti e utilizzati. La creatività personale si fonda su queste abilità individuali e tutti, nessuno escluso, ne siamo dotati. Possiamo paragonarle alle nostre impronte digitali, che ci identificano in modo preciso e che sono assolutamente uniche e irripetibili.

L'obiettivo di questa guida è quello di permettere ai lettori di scoprire la propria capacità creativa e di svilupparne il potenziale per poterla utilizzare in ogni settore della vita.

La prima parte del testo fornisce un quadro generale sul concetto di 'creatività', definendone le origini etimologiche, le caratteristiche e la valenza pratica che riveste nello sviluppo armonico della persona. Il grande psicologo Hillman nel suo famoso libro Il Codice dell'Anima (http://bit.ly/ilcodicedellanima) esprime molto bene il concetto di talento creativo: Questo libro ha per argomento la vocazione, il destino, il carattere, l'immagine innata: le cose che, insieme, sostanziano la 'teoria della ghianda', l'idea cioè, che ciascuna persona sia portatrice di un'unicità che chiede di essere vissuta e che è già presente prima di poter essere vissuta.

La seconda parte di questa guida si occupa invece di descrivere, nel modo più semplice possibile, una serie di metodi per aprire la mente. Il lettore troverà in questa sezione spunti utili a comprendere come funziona il meccanismo del pensiero e percorsi pratici per sviluppare l'immaginazione, potenziando la capacità di adottare soluzioni fuori dagli schemi precostituiti.

La terza parte, infine, proporrà al lettore una serie di suggerimenti concreti per strutturare e fortificare la propria vena creativa, con percorsi pratici ed esercizi.

In realtà, quello che avete fra le mani è un libro da leggere, rileggere e usare, specie per quanto riguarda la terza parte che ha la caratteristica di un vero e proprio coaching individuale.

Il lettore, utilizzando i suggerimenti esposti può, in modo autonomo, avviarsi verso un maggior sviluppo del proprio potenziale creativo. A questo suo percorso può essere associato, nel caso ne avesse necessità, il supporto di coaching che normalmente fornisco in sessioni individuali e che il lettore può prenotare direttamente sul sito www.vitianapaolamontana.it utilizzando il modulo dei contatti, presente in fondo alla pagina.

Qual è il vantaggio che questo libro porta al lettore? Prima di tutto la certezza di arrivare a capire che ciascuno di noi ha delle enormi potenzialità da esprimere; la presa di coscienza, insomma, di avere già in sé la vena creativa, al contrario di quanto possa pensare.

A seguire, poi, trova le istruzioni pratiche su come utilizzare al meglio la propria mente e l'abilità creativa nella propria quotidianità.

Invito i lettori a coltivare con costanza lo sviluppo del proprio potenziale creativo e, quando dovessero trovarsi bloccati nell'esercitare il pensiero laterale, ricorrere alla rilettura della frase di Hillman che ho riportato in apertura...è un modo per superare incertezze, dubbi o perplessità. Ciascuno di noi ha un potenziale enorme da esprimere e deve solo allenarsi nel farlo emergere.

Suggerisco di munirsi di carta e penna, sia per prendere degli appunti utili, sia per svolgere gli esercizi che si troveranno nella terza parte del libro.

Auguro a tutti buon apprendimento.

Buona Lettura!

Vitiana Paola Montana

www.vitianapaolamontana.it

www.progettoevolutivo.it

www.numerologica.it

2

Cos'é la creatività

Creatività è inventare, sperimentare, crescere,assumersi dei rischi, rompere regole, fare errori e divertirsi.

Mary Lou Cook (saggista)

La creatività viene generalmente indicata come la capacità cognitiva della mente di creare e inventare. Questo termine si presta comunque ad altre definizioni e significati. L'etimologia della parola 'creatività', prende l'origine dal verbo italiano 'creare', il quale proviene dal latino 'creare' che possiede la stessa radice di 'crescere', ovvero 'KAR'. Questo prefisso, in sanscrito, corrisponde a 'Kar-tr' e significa colui che fa (dal niente), il creatore.

Il concetto di creatività, come atto mentale specifico dell'essere umano, trova la sua origine nel Novecento. I primi studi sull'argomento sono stati realizzati intorno agli Anni Venti. Nell'individuo, la creatività ha diverse modalità di sviluppo. Secondo alcuni studiosi sembra, per esempio, che le abilità in campo matematico abbiamo uno sviluppo maggiore nella giovane età mentre, per la letteratura, la musica e l'arte, il processo creativo sia costante per tutta la durata dell'esistenza.

Ma, se volessimo stabilire un quadro riassuntivo del concetto di creatività, possiamo fare riferimento a quanto detto da un esperto psicanalista e sociologo tedesco: Eric Fromm.

Eric Fromm afferma che le caratteristiche principali dell'esperienza creativa possono essere almeno cinque, e le descrive come segue:

Attitudine ad accettare la meraviglia, a stupirsi

Come disse Poincaré, il famoso matematico francese,il genio scientifico è la capacità di restare sorpresi. La 'capacità di stupirsi', quindi, non è propria solo dell'individuo comune, dei bambini o degli artisti. Anche per uno scienziato che possa definirsi creativo, la regola di base è quella di coltivare l'attitudine a stupirsi, a provare meraviglia e perplessità di fronte ad un fenomeno o ad un oggetto che, la maggior parte delle persone darebbe per scontato e che guarderebbe con indifferenza, con distacco, senza coglierne il valore potenziale.

Questa attitudine è alla portata di tutti e può essere perseguita adottando un punto di vista diverso da quello che utilizziamo normalmente quando osserviamo eventi, circostanze o problemi.

Impariamo quindi a individuare l'aspetto straordinario che esiste nelle cose più comuni, quotidiane, le più abituali.

Si tratta di uno degli esercizi più utili per entrare in sintonia con quella parte della nostra intuizione, della nostra fantasia, che spesso lasciamo a sonnecchiare in un angolo. Esercitandoci alla meraviglia, potremmo scoprire l'esistenza di un numero infinito di possibilità, la bellezza e tutte le declinazioni dell'armonia che prima non avevamo considerato.

Abilità nel focalizzarsi sul momento presente

È la capacità di inquadrare e dirigere il nostro pensiero su quello che stiamo facendo, vivendo o pensando in un dato momento. Le nostre giornate sono caratterizzate da troppi stimoli, e di solito siamo soliti fare più cose contemporaneamente: la nostra attenzione viene così distratta, allontanata dall'attimo che stiamo vivendo. Ed è così che ci allontaniamo dall'unico, vero modo di vivere pienamente la nostra esistenza.

Se vogliamo riuscire a esprimere tutto il nostro potenziale creativo, dobbiamo impegnarci nel focalizzare la nostra attenzione totalmente sull'istante presente: soltanto facendolo potremo attivare quella attenzione speciale verso l'ambiente in cui ci troviamo, verso il nostro sentire. I nostri sensi saranno così allertati e pronti a cogliere ogni sfumatura di ciò che sta accadendo intorno a noi e dentro di noi, stimolando la nostra intelligenza creativa, proprio come è accaduto nell'aneddoto di Newton e della sua famosa mela.

La percezione di sé stessi

Esprimere la propria creatività vuol dire essere presenti a sé stessi e osservare costantemente i propri atti, come creati dal nostro proprio Sé. Significa decodificare sensazioni ed emozioni e collocarle nella giusta ottica, al riparo dalla distorsione delle nostre personali reazioni.

Essere disposti ad accettare il conflitto

I conflitti, le sfide, possono generare più soluzioni creative. La persona creativa comprende questo concetto e riesce ad accettare anche gli scontri che possono nascere da un conflitto sapendo che,

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Creatività - Istruzioni per l'uso

4.0
1 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori