Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

"Cambio studio"!, istruzioni per l'uso.

"Cambio studio"!, istruzioni per l'uso.

Leggi anteprima

"Cambio studio"!, istruzioni per l'uso.

Lunghezza:
233 pagine
2 ore
Pubblicato:
14 apr 2015
ISBN:
9786050371932
Formato:
Libro

Descrizione

L'odontoiatra , mai come oggi ha bisogno di acquisire nuove competenze, il libro narra in forma biografica, come portare al successo la propria attività.

Parla di una storia reale, con dati reali e con la descrizione delle nuove azioni manageriali, portate nella gestione di un semplice studio odontoiatrico che diviene quindi una realtà imprenditoriale dall'etica medica.
Pubblicato:
14 apr 2015
ISBN:
9786050371932
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a "Cambio studio"!, istruzioni per l'uso.

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

"Cambio studio"!, istruzioni per l'uso. - Alessandro Carrafiello

Alessandro Carrafiello

Cambio studio!, istruzioni per l'uso.

Qual è la più grande arma dell'uomo? 

È la propria intelligenza ed il suo uso per trovare soluzioni creative!

Con il giusto atteggiamento, l'uomo, ha creato le migliori soluzioni. Con le giuste conoscenze l'uomo trova soluzioni per fare salti quantici verso un futuro migliore.

Ecco perché vogliamo distribuire conoscenze di successo, pratiche e che hanno funzionato già tante volte: dare alle persone che fanno impresa, e hanno volontà di migliorare l'ambiente in cui vivono, informazioni pratiche per usare al meglio la propria volontà!

Questo periodo caratterizzato da tante difficoltà da all'uomo professionista e imprenditore la possibilità di trovare nuovi spazi in cui muoversi e nuovi modi in cui far andar meglio la propria attività!

Immagino che se stai leggendo queste righe tu stia cercando un qualche tipo di soluzione anche se forse non hai ben chiaro quale possa essere.

Con i testi che pubblichiamo vogliamo darti delle soluzioni per cui altre persone provavano la stessa sensazione, poi hanno provato e imparato sviluppando così quello che potrai leggere nelle nostre pagine. 

KRC medical, è una società di consulenza manageriale, specializzata nella formazione dei professionisti del settore odontoiatrico;

per info e contatti visita il sito www.krcorporate.it o scrivi a m.calore@krcorporate.it

UUID: eaf70ad4-e91e-11e4-8453-3bd1710a3dbb

This ebook was created with BackTypo (http://backtypo.com)

by Simplicissimus Book Farm

Indice dei contenuti

Presentazione

Introduzione: il momento di cambiare.

Cap.1. La categoria non esiste.

Cap.2: Le regole sono diverse.

Cap.3:Le cose da fare.

Cap. 4: Porsi una meta.

Cap. 5: Leadership

Cap. 6: Il tempo

Cap.7: La delega.

Cap.8: Le comunicazioni ed il tempo.

Cap. 9: Studiare davvero.

Cap. 10: Organizzazione.

Cap.11: Comunicazione.

Cap.12: Dare valore

Cap. 13: Emozioni e dissonanza emotiva.

Cap. 14: Conclusioni.

Ringraziamenti

Presentazione

Il Mondo sta cambiando...anzi,è già cambiato !

Alessandro Carrafiello ha chiesto un mio parere su quanto ha scritto...

Conosco Alessandro da trenta anni, è stato specializzando in Odontostomatologia presso la nostra Università , Modena e Reggio Emilia , dove io ero ero già Docente .

Dopo il triennio di studio , le nostre strade si sono separate fino a due anni fa quando ritrovati in un convegno per un argomento in comune , come sta cambiando l' Odontoiatria .

Il dr. Carrafiello è diventato un esperto di organizzazione , marketing e tutti i nuovi aspetti che devono caratterizzare ,oggi, uno Studio Odontoiatrico per uscire da una stasi , che può diventare una morsa stritolante fino al fallimento stesso dell'impresa.

Lo Studio Odontoiatrico è un' impresa ...

Alessandro ha voluto mettere nero su bianco quanto ha maturato sulla propria pelle e ci è riuscito molto bene !

La lettura del manoscritto risulta appassionante , sembra di leggere un romanzo , molto coinvolgente.

Alessandro racconta serenamente le proprie avventure e disavventure professionali ; ha trasformato tutto questo in suggerimenti pratici e fondamentali che devono essere acquisiti da ogni Odontoiatra.

Stiamo vivendo momenti difficili e il testo risulta un concentrato di indicazioni per destarsi dal torpore, per risollevarsi dal momento buio che l' Odontoiatria Italiana sta attraversando.

Sono certo che tutti i nostri Colleghi ne trarranno un grosso beneficio .

posso concludere soltanto con :

grazie , Alessandro ! 

Prof. Andrea Forabosco

Introduzione: il momento di cambiare.

Introduzione .

Chi cambia perchè è costretto a farlo, ha già perso.

A.C.

Le vere difficoltà, non sono gli accadimenti, ma la volontà di decidere. Di fronte ad ogni evento, situazione o possibilità , la differenza la farà la Tua volontà di affrontare gli eventi e di prendere decisioni.

Quante volte vediamo pazienti con situazioni disastrose, che andrebbero affrontate subito e non lo fanno , rimandano con un ci devo riflettere? Sono bloccati dalle proprie paure, da idee limitanti; non dal problema economico o tecnico.

Non sono abituati a decidere, non sanno affrontare i problemi e non sanno che è possibile cambiare.

Smettiamola di lamentarci, finiamo di farci la guerra tra colleghi, o di colpevolizzare i franchising :

è ora di affrontare il nuovo mercato, capirlo e vincerlo con i nuovi orizzonti e strumenti che ora abbiamo a disposizione.

La professione odontoiatrica, negli ultimi dieci anni ha subito una assoluta rivoluzione: nuove tecniche, l’ingresso travolgente della comunicazione e del marketing, le cliniche in franchising, il mutamento dell’atteggiamento dei pazienti, solo per citare alcuni elementi.

Io lavoro alla poltrona da quasi una trentina d’anni, e fino al 2007, nonostante l’impegno profuso, non riuscivo a raggiungere risultati professionali e di vita soddisfacenti. Mi sentivo, una ruota nel fango, hai presente quando ti impantani? Acceleri, acceleri, ma rimani sempre allo stesso punto? Sapevo che dovevo fare qualcosa ma non sapevo cosa. Poi da cinque anni a questa parte, le cose sono cambiate completamente. In verità, fino al 2007 continuavo ad affrontare il nuovo scenario professionale con soluzioni superate, a nuovi problemi cercavo di rimediare con vecchie soluzioni: ero un epigono, appunto, e non ottenevo che frustrazioni e difficoltà.

Ho compreso, per mia diretta esperienza prima come medico e poi come imprenditore, che una gestione istintiva, a sentimento, della professione odontoiatrica, il più delle volte, non porta da nessuna parte.

In virtù di questo, ho deciso di presentarti una storia, che è anche un manuale; descrive i fattori che hanno portato la mia attività al cambiamento, cioè le azioni che hanno fatto la differenza.

Questo libro descriverà con estrema praticità che, bada bene, è assai diversa dalla semplicità , gli aspetti manageriali e organizzativi più importanti. Descriverà come li ho affrontati IO, non come SI affrontano, in genere. Il come organizzare, come calcolare, come definire l’organigramma, eccetera è un compito che lascio a Te, con le Tue conoscenze, con i consulenti che hai vicino o che devi ancora scegliere. Soprattutto la Tua realtà professionale e territoriale è differente da ogni altra, una volta che sai cosa fare, attuerai il Tuo cambiamento, secondo le tue specificità. Io non credo che esistano le ricette universali. Come in medicina, prima di somministrare un farmaco si diagnostica una patologia, così nel management odontoiatrico (e non solo ) prima di proporre una serie di cambiamenti, bisogna trovare quali sono i punti deboli, ed intervenire specificamente su quelli.

Sarà una lettura sul cosa fare, il come fare lo deciderai tu, calando le tue idee, le tue competenze nella Tua realtà professionale; creando il Tuo successo aziendale!

Molte volte ho letto articoli sulla nostra realtà perfetti sul piano teorico, ma difficili da applicare, poiché nati da professionisti con competenze di altra natura; con calcoli piuttosto da commercialista che non da dentista, linguaggi a volte troppo tecnici, ergonomistici[2], economistici, o neurolinguistici[3] che, a dir il vero un po’ mi allontanavano dai contenuti, che, invece, erano importanti.

Altre volte vengono dispensati consigli di stampo strettamente economistico, proposti come verbo assoluto, da applicare sempre e da parte di tutti; non sono d’accordo, il successo nel nostro campo è un fattore personale, che discretamente diventa management d’impresa.

Questa caratteristica legata alla persona, fa la differenza.

Questo libro si propone come un primo passo, una guida alle azioni di management, legate da una esperienza reale, di un collega; non come un trattato di economia aziendale, o di management[4] odontoiatrico.

La prima rivoluzione avviene dentro di te: definisci una meta, acquisisci etica, determinazione e persistenza. La seconda attorno a te: opera per realizzarla.

Ho scritto sopra: la prima rivoluzione avviene dentro di Te, se ci pensi nella vita ti propone di tutto, cose belle, tragedie , malattie, e grandi occasioni.

Le vere difficoltà, non sono gli accadimenti, ma le tue decisioni. Di fronte ad ogni evento, situazione o possibilità la differenza la farà la Tua volontà di affrontare gli eventi e di prendere decisioni.

Quante volte vediamo pazienti con situazioni disastrose, che andrebbero affrontate subito e non lo fanno , rimandano con un ci devo riflettere? Sono bloccato dalle proprie paure, idee limitanti non dal problema economico o tecnico, solo non sono abituati a decidere, non sanno affrontare i problemi e non sanno che è possibile cambiare: questo libro serve a questo, basta lamentarsi, fare guerre tra colleghi, o ai franchising è ora di affrontare il nuovo mercato, capirlo e vincerlo con i nuovi orizzonti e strumenti che ci si propongono.

Fedele alla mia vocazione pratica Ti darò spunti di riflessione, analisi semplici cui dovrai dare Tu la Tua risposta e soluzione; ma come, dirai, ho pagato un libro, faccio anche la fatica di leggerlo, e non ci sono risposte!: esatto. Le risposte e quindi le soluzioni non saranno mai in una pagina, o in una idea di un altro, ma dentro di Te. Nella Tua creatività, nelle Tue idee e nella Tua caparbietà, troverai risposte e soluzioni ai problemi che ogni giorno incontrerai.

Tempo fa, nel 2007, decisi di iniziare lo studio del management, successivamente ho avuto l’opportunità di prestare la mia consulenza a numerosi colleghi, ognuno di loro, sia che facesse bene sia che facesse male, ha contribuito ad accrescere la mia esperienza.

Considera che l’attività odontoiatrica, è piuttosto ripetitiva, e standardizzabile; se ti guardi intorno, troverai sicuramente qualche collega, o clinica, che ha già affrontato e risolto i problemi che incontri quotidianamente; come esistono problematiche comuni e ricorrenti, allo stesso modo esiste quindi un know how[5], efficace nel risolverle.

Qui troverai sostanzialmente elencate le azioni che permettono il cambiamento: a Te metterle in pratica, io Ti elencherò cosa ho fatto perché Tu possa decidere il Tuo come fare.

Nel 1981 mi iscrissi alla facoltà di Medicina e chirurgia. Non ero figlio d’arte, i miei genitori non erano medici, né laureati; ciò non ostante durante i miei anni di studio universitario, avevo già chiaro cosa sarei voluto diventare: un dentista (il termine ‘odontoiatra’ a quel tempo era ancora inusuale).

Consideravo la professione del dentista una specializzazione molto pratica, dove la manualità era fondamentale; i passaggi di laboratorio, i materiali protesici, le tecniche da usare alla poltrona mi avvincevano particolarmente.

Quindi, per arrotondare e per avere diretta esperienza delle mie aspirazioni, frequentai, quotidianamente prima un laboratorio odontotecnico[6] per circa tre anni, poi uno studio dentistico[7] altri tre anni, come garzone di bottega nell’uno, e come assistente alla poltrona nell’altro .

Ebbi l’opportunità di fare gavetta, di comprendere i dettagli pratici di tutti i cicli lavorativi di un laboratorio odontotecnico, colavo i modelli in gesso, sistemavo le muffole[8], modellavo provvisori: mi occupavo delle basi insomma.

Nello studio poi, vidi le problematiche più ricorrenti della clinica, imparai moltissimo, su cementi, alginati, adesivi, assistevo in chirurgia e conservativa.

Al terzo anno di università avevo già un discreto bagaglio pratico, e al sesto anno ero praticamente pronto per lavorare direttamente, aprire uno studio mio e gestirlo in autonomia.

Penso che stages pratici presso ambulatori o studi, prima della laurea, sarebbero una gran bella cosa per gli attuali studenti di odontoiatria, ma non per due mesi… per due anni almeno, e non nello studio di amici o di parenti.

Non fu semplice, studiare e lavorare, anche alcune ore al giorno, era un bell’impegno, ma in fondo io ero fortunato, perché avevo una idea chiara ed ero determinato a concretizzarla.

Io, a differenza di altri, avevo una meta.

Come vedremo meta e motivazione, sono condizioni imprescindibili al raggiungimento di ogni risultato.

A 25 anni mi laureai in Medicina e Chirurgia; era il 1988.

A quel punto ero entusiasta, aprii uno studio in un piccolo paesino vicino a Reggio Emilia, con una poltrona usata, il resto della mobilia, per la sala d’aspetto e un piccolo ufficio regalato da parenti e amici, purché svuotassi le loro cantine o soffitte!

Aprile 1989, anno 0: una poltrona (usata ) fatturato medio: 2,5 mln di lire al mese.

Con relativa velocità lavoravo anche il sabato e la domenica mattina, o per lo meno ero disponibile, per gli appuntamenti. Incrementai il lavoro, i pazienti parlavano bene di me, passavo come un "dentista giovane, ma bravo".

La realtà era che ero fresco di università, e, grazie agli anni passati in laboratorio e in studio, avevo una buona competenza di base, soprattutto protesica; ero ben educato e gentile e soprattutto: lavoravo in un piccolo paese dove emergere era facile .

La location fu importantissima, Giulio Cesare diceva spesso: Meglio primo, nel villaggio più sperduto delle Gallie, che secondo a Roma, a significare la sua ambizione personale, ma non solo. A ben guardare, se sei in un contesto, anche limitato, ma ricevi gratificazioni e hai un diretto ritorno del Tuo impegno, la Tua autostima cresce. Forse in un paese non farai i numeri della città, ma in una comunità le voci e il passaparola sono più veloci, e ti possono aiutare molto: l’autostima cresce, l’ ottimismo pure, e il Tuo successo clinico ne risente positivamente.

Per me, la città poteva aspettare, in fondo ero un parvenue della categoria, guardato con sufficienza e sospetto da tutti i colleghi, lo ricordo bene: non avevo tradizioni dentistiche, non avevo capitali. Anche il sospetto era giustificato: ero ambizioso.

Intanto, lavoravo parecchio, e dopo sei anni giunsi a cambiare studio, avevo due poltrone (di cui una nuova!) e due assistenti!

Dicembre 1995, anno 6: due poltrone, fatturato medio: 20 mln di lire al mese

Fu la mia fine. Mi sentivo arrivato, in fondo mi ero laureato e avevo avviato uno studio, ora mi dicevo, devo solo lavorare; invece, senza rendermene conto ero giunto al capolinea.

Per i successivi dodici anni, non avrei mai più fatto passi in avanti, avrei solo mantenuto il livello lavorativo raggiunto, mentre aumentavano costi, impegni economici, concorrenza e burocrazia. In pratica per mantenere il medesimo stile di vita, dovevo sempre e continuamente lavorare di più. Per dodici anni ho fatto la rana bollita. La rana bollita è un paradosso molto efficace: una rana è in una pentola con dell’acqua, viene acceso il fuoco sotto la pentola, molto basso. Potrebbe benissimo saltare fuori e liberarsi, ma non sentendo le piccole costanti variazioni di temperatura rimane ferma, fino a che il calore è tale che non può nemmeno volendo saltare fuori perché non riesce più a muoversi e muore bollita.

Il senso di queste pagine è far si che Tu, se vuoi naturalmente, non debba aspettare, come ho fatto io dodici anni, prima di saltare fuori dalla pentola che ti sta bollendo!

Tu puoi agire subito.

fig.1: grafico degli anni di lavoro e relativo fatturato medio mensile, la crescita è contemporanea alla formazione manageriale inizia all’anno 20 ) i valori lire sono rapportati in euro.


[1] Epigono: Seguace, imitatore, che riprende e ripete idee e stile di un predecessore

Il concetto è generalmente legato alla gestione di organizzazioni o funzioni complesse.

Gli studiosi

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di "Cambio studio"!, istruzioni per l'uso.

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori