Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Guida pratica per riconoscere le stelle e le costellazioni (translated)
Guida pratica per riconoscere le stelle e le costellazioni (translated)
Guida pratica per riconoscere le stelle e le costellazioni (translated)
E-book67 pagine24 minuti

Guida pratica per riconoscere le stelle e le costellazioni (translated)

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Info su questo ebook

Considerando la facilità con cui la conoscenza delle costellazioni può essere acquisita, è strano che così pochi siano in grado di riconoscerle guardando il cielo. Infatti a parte le più famose quali il "Carro" o "le Pleiadi," le costellazioni sono per la stragrande maggioranza del tutto sconosciute.

Lo scopo del presente libro è facilitare e diffondere la conoscenza e la capacità di identificare le stelle e le costellazioni, quindi molte considerazioni di natura tecnica sono state omesse per rendere il testo più scorrevole e alla portata anche di chi non conosce per nulla la materia.

E' stata quindi privilegiata la semplicità e la brevità, perseguendo l'idea secondo cui esposizioni verbose e inutilmente particolareggiate, possono costituire più un ostacolo che un aiuto quando sarete impegnati a osservare il cielo.

La conoscenza da parte del lettore dell' Orsa Maggiore, o"Carro", come viene comunemente chiamato, e "le Pleiadi", le note stelle del Toro, sono prerequisito indispensabile.

Con questa conoscenza di base, lo studente sara in grado di iniziare lo studio delle costellazioni. Seguendo l'ordine dettato, in un paio di notti di osservazione potrà identificare le varie configurazioni che compongono le costellazioni facilmente osservabili in quella particolare stagione.
LinguaItaliano
EditoreSkyline
Data di uscita23 nov 2014
ISBN9786050338201
Guida pratica per riconoscere le stelle e le costellazioni (translated)
Leggi anteprima

Correlato a Guida pratica per riconoscere le stelle e le costellazioni (translated)

Libri correlati

Articoli correlati

Recensioni su Guida pratica per riconoscere le stelle e le costellazioni (translated)

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

    Anteprima del libro

    Guida pratica per riconoscere le stelle e le costellazioni (translated) - William Tyler Olcott

    inverno.

    Introduzione

    Considerando la facilità con cui la conoscenza delle costellazioni può essere acquisita, è strano che così pochi siano in grado di riconoscerle guardando il cielo. Infatti a parte le più famose quali il Carro o le Pleiadi, le costellazioni sono per la stragrande maggioranza del tutto sconosciute.

    Lo scopo del presente libro è facilitare e diffondere la conoscenza e la capacità di identificare le stelle e le costellazioni, quindi molte considerazioni di natura tecnica sono state omesse per rendere il testo più scorrevole e alla portata anche di chi non conosce per nulla la materia.

    E' stata quindi privilegiata la semplicità e la brevità, perseguendo l'idea secondo cui esposizioni verbose e inutilmente particolareggiate, possono costituire più un ostacolo che un aiuto quando sarete impegnati a osservare il cielo.

    La conoscenza da parte del lettore dell' Orsa Maggiore, oCarro, come viene comunemente chiamato, e le Pleiadi, le note stelle del Toro, sono prerequisito indispensabile.

    Con questa conoscenza di base, lo studente sara in grado di iniziare lo studio delle costellazioni. Seguendo l'ordine dettato, in un paio di notti di osservazione potrà identificare le varie configurazioni che compongono le costellazioni facilmente osservabili in quella particolare stagione.

    Le costellazioni in primavera

    URSA MAJOR (er'sa mā'-Jor) -IL GRANDE ORSO.

    L'Orsa Maggiore è probabilmente la più conosciuta tra le costellazioni, e questo libro presuppone che il lettore abbia familiarità con la sua posizione nel cielo. Si tratta di una delle costellazioni più note nell'emisfero settentrionale, ed è prontamente e inequivocabilmente distinta da tutte le altre per mezzo di un gruppo di sette stelle nel cielo del nord, che formano ciò che viene familiarmente chiamato il carro.

    Le stelle α e β sono chiamate puntatori, perché puntano sempre verso la stella polare, 28¾ ° distante da α.

    Alioth è quasi opposto a Shedir in Cassiopea, ed è a uguale distanza dal Polo.

    Lo stesso si può dire di Megres, in Ursa Major, e Caph, in Cassiopea.

    Il ο stella è sulla punta del naso dell'orso. Un semicerchio chiaramente definito inizia ο e finisce nella coppia ι e κ all'estremità della zampa anteriore destra dell'orso.

    Questo gruppo di stelle assomiglia

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1