Trova il tuo prossimo libro preferito

Abbonati oggi e leggi gratis per 30 giorni
Piccolo Glossario Sinottico Musicale

Piccolo Glossario Sinottico Musicale

Leggi anteprima

Piccolo Glossario Sinottico Musicale

valutazioni:
5/5 (1 valutazione)
Lunghezza:
73 pagine
45 minuti
Pubblicato:
Jan 10, 2015
ISBN:
9786050347968
Formato:
Libro

Descrizione

Questo testo è un favorevole punto di partenza per sciogliere i nodi sui significati di alcuni termini musicali, e può essere utile anche come veloce manuale d’uso per richiamare alla memoria, e quindi legare opportunamente, idee e nozioni precedentemente acquisite. Perché purtroppo in massima parte l’impianto delle questioni musicali è formalmente disomogeneo e talvolta oggettivamente incoerente. È diffuso un disordine di termini e opache definizioni talvolta pure in contraddizione logica. Oscillazioni di significati e loro proliferazione incontrollata che gettano ancor più ombre che confondono.
In questo piccolo glossario ci sono termini che altri testi non affrontano, mentre molti altri vocaboli sono stati tralasciati perché non decisivi per una comprensione basica, ma profonda ed estesa, della musica. I nessi di pertinenza coerenti della musica stessa sono inoltre incanalati in un percorso suggerito dall'autore (un albero cronologico di consultazione) per meglio orientarsi in questo viaggio.
Pubblicato:
Jan 10, 2015
ISBN:
9786050347968
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Piccolo Glossario Sinottico Musicale

Leggi altro di Carlo Pasceri
Libri correlati

Anteprima del libro

Piccolo Glossario Sinottico Musicale - Carlo Pasceri

PICCOLO

GLOSSARIO

SINOTTICO

MUSICALE

CARLO PASCERI

© 2014 Carlo Pasceri

Ogni diritto riservato

Per informazioni visita il sito:

www.carlopasceri.it

Contatta l’autore:

cpasceri@libero.it

Editor: Antonio Lisi

Grazie ad Antonio Lisi, che con magistrale tecnica e tecnologia ha analizzato e sintetizzato questo lavoro migliorandolo.

Dove i raggi del sole non giungono, pur giungono i suoni.

S. Kierkegaard

Sempre a te, che per giungere a me,

non hai bisogno né di luce né di suono,

perché tu sei sempre con me

perché dentro di me.

DEFINIRE PER NON FINIRE

È sconfinato il campo acustico dei suoni naturali in cui siamo stati immersi sin dai primordi della nostra storia; tuttavia, partendo proprio dalla voce umana e dai rumori, il materiale sonico è stato sottoposto a una preparazione attraverso invenzioni e realizzazioni di strumenti produttori di suoni musicali che fossero selettivamente ben lontani dai rumori e vicini alle voci (infatti a loro volta questi timbri hanno un preciso ordine interno, chiamati poi note). Dopo questa basica e preliminare distillazione, il campo acustico funzionale per l’espressione della musica è stato poi ordinato e raffinato mediante sistematizzazioni in scale e accordi, in modo che i suoni siano pronti e a disposizione a ricevere superiore forma dalle idee strutturanti. E ancora c’è molto da fare, non è finita qui. Questo, grossolanamente, a oggi è stato il percorso; e dallo sconfinato passiamo, in questo scritto, solo a qualche decina di termini e concetti musicali da me selezionati, reputandoli essenziali: ho provato di definirli, mettendoli in relazione tra loro per fare ordine a mia volta. Scrive l’enciclopedia Treccani al lemma Definizione: Espressione con cui si esplicita (1) l’essenza di qualcosa, oppure (2) il significato di una parola. La dichiarazione del significato di un termine con riferimento all’uso particolare che ne può essere fatto in un dato campo di indagine. La necessità di redigere questo stringato glossario è quindi sorta dal tentativo di riuscire a compendiare una parziale ma fondamentale quantità di termini usati diffusamente in musica per meglio farla intendere, estraendo e filtrando opportunamente pure i termini che ho ritenuto essenziali dall’omogeneo magma del mio libro Tecnologia Musicale; ho tratto qualche spunto anche dagli altri miei due libri Musica ‘70 e Supreme Kind Of Brew e dai molti articoli pubblicati. Va sottolineato che non solo le invalse definizioni, presenti anche in pubblicazioni di rango, sono perlopiù contestabili, ma anche che i termini sono spesso confusi tra loro e usati come sinonimi; tanto per citarne qualcuno: stile/genere, registro/tessitura, metro/ritmo. Poi, a rigore, tutti i riferimenti paralleli alla comunicazione umana (vocabolario/linguaggio/lessico/sintassi) sono mischiati e usati ancora come sinonimi, mentre in questo glossario sono tutti definiti e collegati tra loro. Inoltre sono diffusissimi i casi di termini, attinenti a precisi effetti prodotti da precise cause, per i quali, invece di una definizione, sono propugnate considerazioni scialbe e soggettive associando quegli stessi termini ad arbitrarie percezioni anche per sinonimia ad altre parole (aggettivi), pertanto in questo quadro di riferimento sono doppiamente opinabili: consonanza/gradevoledissonanza/sgradevole, addirittura con ulteriori nessi con musica/ciò che è piacevole e rumore/ciò che è spiacevole. Infatti quando trattati specificatamente anche i termini rumore e musica spesso non sono davvero definiti, ma solo indicati come fenomeni sonici di sensazioni e stime personali. Considerato il fatto che la musica è una disciplina che funziona da secoli, potrebbe sembrare strano che molte definizioni, idee e concetti che si sono sedimentati su di essa siano incompleti, imprecisi, talora illogici, comunque carenti; però è da considerare che le definizioni sono dichiarazioni di significato di un termine, e questo non toglie che operativamente le cose possano funzionare a priori, di là di eventuali precisazioni e completamenti, giacché si tratta di esplicitare l’essenza di qualcosa che già esiste. Nondimeno a posteriori se le definizioni dei termini sono carenti, ciò

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Piccolo Glossario Sinottico Musicale

5.0
1 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori