Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Mosaici urbani
Mosaici urbani
Mosaici urbani
E-book63 pagine45 minuti

Mosaici urbani

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Leggi anteprima

Info su questo ebook

Mosaicos Urbanos è un’opera che raccoglie parte degli scritti dell’autore dal 2011 a oggi. Sono narrazioni e variazioni sul tema dell’amore e dell’esistenza, lo smarrimento e i sentimenti contraddittori sempre presenti nell’essere umano. Un po’ di prosa poetica e un po’ di poesia incidentale. 

Molti racconti del libro sono stati premiati o hanno ottenuto riconoscimenti speciali in svariati concorsi letterari.

LinguaItaliano
Data di uscita7 apr 2018
ISBN9781507120712
Mosaici urbani
Leggi anteprima

Correlato a Mosaici urbani

Ebook correlati

Articoli correlati

Categorie correlate

Recensioni su Mosaici urbani

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

La recensione deve contenere almeno 10 parole

    Anteprima del libro

    Mosaici urbani - Mauricio R B Campos

    Sommario

    478

    Abrantes

    Il Palco

    Vapore acqueo

    E il Nulla

    Jackpot de Départ

    MM38 Ovvero Il Giorno in cui Aspettammo Pesci Volante Francesi

    Superstrada

    Il Palhaço

    Sulle rive del Tigri

    Nel cuore di Macao

    645

    Presentazione

    Altri libri

    478

    Arturo de Oliveira, autore di una serie di libri polizieschi di successo, telefonò al suo editore Walter Mariot per sapere che cosa ne pensasse del manoscritto del suo quarto libro:

    W: Pronto?

    A: Ciao, sono Arturo, come va?

    W: Bene. Quando mi mandi il resto del manoscritto?

    A: Non c’è nessun resto. Finisce esattamente lì, a pagina 478.

    W: E il finale della storia? Non pensi che il lettore abbia piacere di sapere che fine ha fatto l’investigatore Orlando? E che ne è stato del suo acerrimo nemico? Qualcuno deve mettere fine alle atrocità del criminale, o no?

    A: Stephen King ha sempre voluto scrivere un libro senza finale, ma se lui non lo può scrivere, io sì che posso...

    W: Solo con un altro editore, amico mio ─ lo interruppe Walter, alzando il tono di voce. E dai, non dirai sul serio. Smettila di incasinare le cose, per favore ─ continuò, in tono conciliante, come di chi sa che si tratta solo di uno scherzo.

    A: Questo mio quarto libro sarà un regalo ai miei lettori. Basta viaggio dell’eroe.

    W: Ma il viaggio dell’eroe vende.

    A: Ormai questo è un vecchio trucco visto e stravisto, mio caro. Vedi, nel primo volume Orlando e o mistério de Tlön, l’investigatore entra nell’avventura attraverso un classico viaggio dell’eroe. Nel secondo volume, Orlando e os luminares da eternidade, ho portato a esaurimento il metodo dell’Actor’s Studio di New York, due narratori, due verità, un lettore immerso fino all’ultimo paragrafo dell’ultima pagina per sapere qual è la versione vera. Nel terzo volume, Orlando na ilhota de Trindade, ho messo in pratica l’enigma classico dell’assassinio nella stanza chiusa, un omicidio, vari sospettati, tutti prigionieri su un’isola. E adesso nel quarto volume porto il lettore a un nuovo livello, una storia avviata verso un risvolto entusiasmante e che finisce bruscamente, senza stratagemmi e senza spiegazioni: come un atleta che decide di smettere all’apice della sua carriera. È questo che manca nei romanzi polizieschi: coraggio, forza visionaria!

    W: Senti Arturo, noi abbiamo un contratto e lo rispetteremo, se vuoi che sia così... Mando avanti la revisione.

    A: Non preoccuparti, sarà la grande rivoluzione della letteratura brasiliana moderna!

    W: Ok.

    ***

    Arturo e Walter si rividero solo tre mesi dopo, in occasione della presentazione del libro in uno dei punti vendita delle Librerie Curitiba. L’autore prese in mano il suo romanzo per la prima volta, entusiasta della copertina accuratamente elaborata. Trovò il volume spesso come un Bolaño, i suoi numeri fortunati, 478. Aprì all’ultima pagina per rivedere i suoi numeri amici: 657. 657? Guardò il suo editore. Gli piantò gli occhi addosso. Lo fulminò con lo sguardo. Walter si schiarì la voce e sussurrò all’orecchio di Arturo che un ghost writer aveva portato a termine il lavoro. L'autore prese il volume e cercò una poltrona comoda, ordinò un caffè alla giovane cameriera e aprì il libro a pagina 478.

    — Ma cosa ti viene in mente, ti metti a leggere adesso? Stanno per arrivare gli invitati!

    Lui prese la tazza, mise lo zucchero, mescolò e prese un sorso di caffè:

    — Dì al tuo ghost writer di venire ad autografare, perché io sono curioso di conoscere il finale della storia. Alla fine Orlando sconfigge o no il suo acerrimo nemico?

    478 è un racconto a cui è stato assegnato un premio. Vincitore del V Concorso di Racconti delle Librerie Curitiba, è stato pubblicato nel numero 57 della rivista Ler & Cia (luglio/agosto).

    Abrantes

    Vedevo il modo in cui lei sorrideva, conoscevo quel sorriso. Era felice

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1