Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Diario di un ragazzino quasi figo
Diario di un ragazzino quasi figo
Diario di un ragazzino quasi figo
E-book56 pagine55 minuti

Diario di un ragazzino quasi figo

Valutazione: 4 su 5 stelle

4/5

()

Info su questo ebook

Per ragazzi e ragazze dai 9 ai 12 anni...
Ciao, mi chiamo AJ...beh, veramente il mio nome è Arthur. Questa è la mia storia. Non sono figo, sono una via di mezzo, un normale ragazzo di prima media. Il mio migliore amico è Mike e il mio peggior nemico è Cedric. Non ditelo a nessuno ma mi piace molto una mia compagna di scuola e non vado d'accordo con mia sorella. Mia madre è una istruttrice di fitness e mio padre è un agente immobiliare.
Se vi è piaciuto il “Diario di una ragazzina quasi figa”, vi piacerà anche questo. Bill Campbell ha scritto entrambi i libri e sapete quanto è divertente! Questo libro è adatto solo ai maschi? MA NO! Va bene per i ragazzi e le ragazze che amano le storie divertenti, quelli che non sono superfighi ma non sono neanche imbranati o rammolliti. Sì, vuol dire che questo libro è per TE!
LinguaItaliano
Data di uscita21 lug 2017
ISBN9781633399815
Diario di un ragazzino quasi figo
Leggi anteprima
Autore

Bill Campbell

Bill Campbell is the author of Sunshine Patriots; My Booty Novel; Pop Culture: Politics, Puns, “Poohbutt” from a Liberal Stay-at-Home Dad; Koontown Killing Kaper; and Baaaad Muthaz. Along with Edward Austin Hall, he coedited the groundbreaking anthology, Mothership: Tales from Afrofuturism and Beyond. He has also coedited Stories for Chip: A Tribute to Samuel R. Delany; APB: Artists against Police Brutality (for which he won a Glyph Pioneer/Lifetime Achievement Award); and Future Fiction: New Dimensions of International Fantasy and Science Fiction. His latest anthology is a two-volume collection with over one hundred science fiction, fantasy, and horror stories from around the world, Sunspot Jungle: The Ever Expanding Universe of Fantasy and Science Fiction. Campbell lives in Washington, DC, where he spends his time with his family and helms Rosarium Publishing.

Leggi altro di Bill Campbell

Correlato a Diario di un ragazzino quasi figo

Libri correlati

Recensioni su Diario di un ragazzino quasi figo

Valutazione: 4 su 5 stelle
4/5

1 valutazione0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

    Anteprima del libro

    Diario di un ragazzino quasi figo - Bill Campbell

    meravigliose.

    Dedica

    A tutti i ragazzi e ragazze quasi fighi.

    Siate fieri di voi...non avete bisogno di far parte del Gruppo dei fighi per essere delle persone meravigliose.

    Sabato

    Snap!

    Seguito da uno stridore tremendo...mentre una cascata di scintille scende dall'asse del go-kart. Poi il go-kart rotola giù per la collina scoscesa, attraverso l'erba alta e le erbacce, e finisce ruote all'aria contro una rete metallica.

    Sembra un bel guaio? Deve ancora peggiorare. Vedete, quello è il mio go-kart, ci sono seduto dentro a testa in giù, e guardo alcune formiche che risalgono frenetiche gli steli dell'erba. Forse credono di aver trovato la migliore fonte di cibo da quando i dinosauri si sono estinti. Spero di potergli dare una brutta notizia.

    Sento una voce che dice: Stai bene, figliolo?. È un commissario della pista. Rispondo: Grazie, sto bene, ma mi può togliere il go-kart di dosso?. Papà e mamma mi hanno insegnato il valore delle buone maniere, e poi non voglio che il mio soccorritore creda che io sia un ingrato e vada ad aiutare qualche altro ragazzino uscito di pista. Il commissario ribalta con attenzione il go-kart e mi aiuta a uscirne. Mi dà una controllata veloce e dice: Sei stato fortunato, non hai neanche un graffio. Mi dispiace, care formiche, ma pare che io non sia sul menu.

    I miei genitori arrivano proprio in quel momento. Beh, veramente arriva prima mamma e dopo 5 minuti papà. Mamma è una istruttrice di fitness alla Palestra Hercules e papà è un agente immobiliare, perciò mamma è arrivata prima.

    In realtà il motivo per cui sono qui è papà. A lui piace armeggiare con le cose, sapete, come smontare la lavatrice che non funziona (e poi non funzionerà più) oppure riparare la macchina.

    Perciò, quando papà ha saputo della gara di go-kart a Johnston’s Hill...mi ha iscritto. Ora, alcuni ragazzi hanno comprato i go-kart, e altri hanno dei padri col dono della meccanica che hanno costruito i go-kart. Io ho un padre che fa l'agente immobiliare e che ha provato a costruire un go-kart. Ecco perché mi sono schiantato ed ecco perché ora papà passerà dei grossi guai con la mamma.

    Ops! Mi sono quasi scordato le buone maniere, non mi sono ancora presentato. Mi chiamano tutti AJ...no, veramente no. Mi chiamo Arthur James Brewer. Mi piacerebbe che mi chiamassero AJ o persino Art, ma tutti mi chiamano Arthur. Credo sia perché mia madre mi presenta sempre come Arthur e non vuole che gli altri usino dei diminutivi.

    Mia madre è una istruttrice di fitness, quindi ha un aspetto forte, una voce potente ed è abituata al fatto che le persone seguono le sue istruzioni.

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1