Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Nailah, La Maga Vampira D'egitto.

Nailah, La Maga Vampira D'egitto.

Leggi anteprima

Nailah, La Maga Vampira D'egitto.

Lunghezza:
58 pagine
43 minuti
Pubblicato:
12 dic 2014
ISBN:
9781633390416
Formato:
Libro

Descrizione

Racconto breve dell'autrice Vianka Van Bokkem.
Nailah, una giovane e promettende maga egiziana, viene tramutata in vampiro e decide di trasferirsi in Romania, per imparare di più sui vampiri, i fantasmi e la magia. Durante questo percorso, conoscerà nuove creature e nuovi amici, e si farà conoscere per la vampira buona e potente che è.
Pubblicato:
12 dic 2014
ISBN:
9781633390416
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore

Miss Van Bokkem is a Paranormal /Fantasy/Mythology/ Horror/Historical Fiction/Science Fiction author.


Correlato a Nailah, La Maga Vampira D'egitto.

Anteprima del libro

Nailah, La Maga Vampira D'egitto. - Vianka Van Bokkem

fantasma

~ ~

Capitolo 1

È nata una maga

Nacqui da una ricca famiglia egiziana durante una notte tempestosa. Secondo mio padre, quello non era un buon segno da parte degli dei. Gli egiziani credevano nella magia e quasi tutti gli uomini, donne e bambini che potevano permetterselo indossavano un amuleto o un talismano.

Il popolo egizio, agli albori, veniva considerato una nazione di maghi e stregoni. Ebrei, greci e romani si rivolgevano a noi in qualità di esperti nelle scienze oscure e possessori di poteri che, a seconda delle circostanze, potevano essere impiegati per fare del bene o del male agli uomini.

Non appena fui abbastanza grande, i miei genitori assunsero una vecchia maga famosa per insegnarmi incantesimi e pozioni. Era stata l’insegnante delle mie due sorelle e di mio fratello. Il suo nome è Akana e penso di piacerle più di quanto le piacciano i miei fratelli.

"Buongiorno Nailah! Ti sei esercitata con gli incantesimi ieri sera?"

Si e mi sono riusciti tutti.

Sono orgogliosa di te bambina, così giovane e già risulti la migliore allieva che abbia mai avuto.

Grazie, Akana, la magia mi piace moltissimo. Voglio diventare una maga potente come te da grande.

"Dal modo in cui la magia ti avvolge, non ho dubbi che diventerai anche più potente di me, Nailah. Ricorda le mie parole".

In qualche modo, le parole di Akana mi fecero sentire importante, speravo avesse ragione. Quando le lezioni terminarono, lei se ne andò. Sentii la voce di mia madre chiamare.

"È giunto il momento di prendere la tua nuova corona, Nailah!", urlò mia mamma dalla stanza della musica.

"Va bene mamma, arrivo!"

Quello era un giorno molto speciale, il giorno in cui la corona d’oro col simbolo dell’Ankh era pronta. Vi era raffigurata Iside, la dea della natura e della magia, che reggeva uno scarabeo alato.

Lo scarabeo assicurava un passaggio sicuro per il mondo degli dei. Portava buona fortuna sia nel presente che nell’aldilà. Serpenti dagli occhi di rubino si avvolgevano attorno all’Ankh, anche conosciuto come la ‘chiave della vita’.

Ero così contenta che mia madre non aveva portato le mie sorelle o mio fratello con noi. Dovevo sempre lottare per attirare la sua attenzione. Mesi, mia sorella maggiore, era gelosa di me e ogni volta che iniziavo a parlare con mia mamma lei mi interrompeva. Alla mia sorellina, Nuri, non importava nulla dell’affetto. Tutto ciò che voleva era denaro per comprarsi vestiti e bambole.

Mio fratello Omari non era mai a casa. Gli piaceva passare il tempo con i suoi amici. Secondo me non gli piaceva essere l’unico ragazzo in casa.

Mio padre generalmente viaggiava in tutto l’Egitto. Era uno degli uomini fidati del faraone. Per questo motivo vivevamo in un bellissimo palazzo, ricco di fiori freschi e statue degli dei preferiti dai miei genitori.

Tutti i candelabri della reggia sono fatti con il cristallo e l’oro più fini. Il paesaggio è stupendo e si può osservare da ogni balcone delle nostre otto camere da letto. Stavo per preparare alcune pozioni, quando mia madre entrò in camera mia.

Nailah, Akana mi ha detto che possiedi un dono per la magia. Io ero brava come te quando avevo la tua età. Talvolta, mi pento di essermi sposata così giovane con tuo padre.

Mamma, non ami mio padre?

"Mi dispiace, Nailah! Penso di non essermi spiegata bene. Ciò che intendevo è che avrei dovuto aspettare qualche anno  per sposarmi. Amo molto tuo padre. Forse, quando sarai grande, capirai".

Mamma, perché tu e papà non parlate con le persone povere?

"Tuo padre ed io siamo nati da famiglie benestanti, come te, e i nostri genitori non ci

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Nailah, La Maga Vampira D'egitto.

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori