Goditi subito questo titolo e milioni di altri con una prova gratuita

Solo $9.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Linux Per Principianti

Linux Per Principianti

Leggi anteprima

Linux Per Principianti

Lunghezza:
215 pagine
1 ora
Pubblicato:
Dec 15, 2014
ISBN:
9781633397835
Formato:
Libro

Descrizione

Se volete imparare ad usare Linux ma non sapete dove iniziare, continuate a leggere.
Sapere dove iniziare quando si impara qualcosa di nuovo può essere un problem,a soprattutto se l'argomento sembra così vasto. Ci possono essere così tante informazioni a disposizione che non si riesce nemmeno a decidere da dove iniziare, o peggio, si comincia ad imparare e si scoprono velocemente così tanti concetti, esempi di programmazione e dettagli che non vengono spiegati. Questo tipo di esperienza è frustrante e lascia con più domande che risposte.
Linux per principianti non dà per scontato niente su quello che già conoscete di Linux. Non serve sapere niente per trarre beneficio da questo libro. Verrete guidati passo dopo passo usando un approccio logico e sistematico. A mano a mano che incontrerete nuovi concetti, codice e termini, questi verranno spiegati in linguaggio chiaro, rendendo semplice comprenderli per chiunque.
Ecco cosa imparerete leggendo Linux per principianti:
Come accedere ad un server Linux se non ne avete uno.Cosa è una distribuzione di Linux e come sceglierne una.Quale software serve per connettersi a Linux da computer Mac e Windows, con gli screenshot.Cosa è SSH e come usarla, compresa la creazione di chiavi SSH.La struttura del filesystem di Linux e dove trovare i programmi, i file di configurazione e la documentazione.I comandi Linux di base che userete più spesso.Creare, rinominare, spostare e cancellare le directory.Elencare, leggere, creare, modificare, copiare e cancellare i file.Come funzionano esattamente i permessi e come decifrare quelli più strani con facilità.Come usare gli editor nano, vi ed emacs.Due metodi per cercare file e directory.Come paragonare il contenuto dei file.Cosa sono le pipe, perché sono utili e come usarle.Come comprimere i file per risparmiare spazio e trasferirli facilmente.Come e perché redirigere l'input e l'output delle applicazioni.Come person
Pubblicato:
Dec 15, 2014
ISBN:
9781633397835
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore

Jason Cannon ha iniziato la sua carriera come System Engineer Unix e Linux nel 1999. Da quel periodo ha usato le sue competenze su Linux in aziende come Xerox, UPS, Hewlett-Packard e Amazon.com. Inoltre, è stato consulente tecnico e libero professionista per piccole e medie imprese e per aziende dei Fortune 500. Jason ha esperienze professionali con CentOS, RedHat Enterprise Linux, SUSE Linux Enterprise Server e Ubuntu. Ha usato diverse distribuzioni di Linux per progetti personali, tra cui Debian, Slackware, CrunchBang ed altre. Oltre a Linux, Jason ha esperienza su sistemi operativi Unix proprietari come AIX, HP-UX e Solaris. Gli piace insegnare agli altri come usare e sfruttare il potere del sistema operativo Linux. Jason è l'autore di Command Line Kung Fu e Linux for Beginners, ed è il fondatore della Linux Training Academy, dove tiene un blog e insegna in corsi di formazione in video.


Correlato a Linux Per Principianti

Libri correlati

Anteprima del libro

Linux Per Principianti - Jason Cannon

Linux per principianti

Jason Cannon

––––––––

Traduzione di Eugenia Franzoni 

Linux per principianti

Autore Jason Cannon

Copyright © 2014 Jason Cannon

Tutti i diritti riservati

Distribuito da Babelcube, Inc.

www.babelcube.com

Traduzione di Eugenia Franzoni

Babelcube Books e Babelcube sono marchi registrati Babelcube Inc.

Sommario

Un omaggio per voi

Introduzione

Iniziamo dall'inizio - accedere

Collegarsi

Benvenuti nella shell

La struttura delle directory di Linux

Comandi Linux di base

Impariamo a pescare

Lavorare con le directory

Gli elenchi di file e come capire l'output di ls

I permessi sui file e sulle directory

Trovare i file

Visualizzare e modificare i file

Paragonare i file

Determinare il tipo dei file-

Cercare nei file

Cancellare, copiare, spostare e rinominare i file

Mettere in ordine i dati

Creare delle raccolte di file

Comprimere i file per risparmiare spazio

Comprimere gli archivi

Redirezione

Trasferire e copiare i file

Bentornati nella shell

Processi e controllo dei job

Pianificare compiti ripetuti con cron

Passare da un utente all'altro ed eseguire comandi come un altro utente

Installare software

La fine e l'inizio

Sull'autore

Risorse aggiuntive, inclusi sconti esclusivi per i lettori di Linux per principianti

Appendici

Appendice A: | Abbreviazioni ed acronimi

Appendice B: FAQ

Appendice C: Marchi registrati

Un omaggio per voi

––––––––

Come ringraziamento per aver acquistato Linux per principianti vorrei farvi avere una copia di Linux Alternatives to Windows Applications. Si tratta di un volumetto in inglese che introduce oltre 50 delle applicazioni più diffuse per Linux. Queste applicazioni vi permetteranno di navigare sul web, guardare film, ascoltare la musica, connettervi ai vostri social network preferiti, creare presentazioni e molto altro. Questo omaggio è il complemento perfetto a questo libro, e vi aiuterà nel vostro percorso su Linux. Visitate http://www.linuxtrainingacademy.com/linux-apps per scaricare il vostro omaggio gratuitamente.

Introduzione

––––––––

Sapere dove iniziare quando si impara una cosa nuova può essere un problema, specialmente quando l'argomento sembra così vasto. Ci possono essere così tante informazioni a disposizione che non si riesce nemmeno a decidere da dove iniziare, o peggio, si comincia ad imparare e si scoprono velocemente così tanti concetti, esempi di programmazione e dettagli che non vengono spiegati. Questo tipo di esperienza è frustrante e lascia con più domande che risposte.

Linux per principianti non dà per scontato niente su quello che già conoscete di Linux. Non serve sapere niente per trarre beneficio da questo libro. Verrete guidati passo dopo passo usando un approccio logico e sistematico. A mano a mano che incontrerete nuovi concetti, comandi e termini, questi verranno spiegati in linguaggio chiaro, rendendo semplice comprenderli per chiunque.

Iniziamo.

Iniziamo dall'inizio - accedere

––––––––

Per poter iniziare ad orientarvi e a mettere alla prova le vostre nuove conoscenze, dovrete accedere ad un sistema Linux. Se avete già un account su un sistema, potete saltare al prossimo capitolo.

Accesso alla linea di comando via Web

Il modo in assoluto più veloce di avere accesso ad un account Linux funzionante è visitare http://www.simpleshell.com usando il browser web, e cliccare su Start my session. Verrà mostrato un emulatore di terminale connesso ad un server Linux, verrete automaticamente collegati usando un account generico e vi verrà presentato il prompt di una shell.

Dato che non è un account personale, la storia della shell e i file creati vengono distrutti alla fine della sessione. SimpleShell è ottimo per provare alcuni comandi o per lavorare per un breve periodo, dato che le sessioni sono limitate a 15 minuti. Potete facilmente iniziare un'altra sessione alla fine del tempo disponibile, ma perderete il lavoro fatto nella precedente. Se per qualche ragione SimpleShell non è disponibile, ci sono alternative quali http://www.webminal.org e http://linuxzoo.net.

Account di shell per l'hosting web

Se usate un servizio di hosting per il vostro sito web, forse avete già un account Linux che potete usare. Consultate la documentazione del vostro fornitore per vedere se vi danno accesso SSH o accesso shell. SSH sta per Secure Shell, che è un modo per collegarsi ad un server attraverso una rete come Internet. Se non avete già un contratto di hosting, potete firmarne uno e usarlo per l'accesso shell. L'hosting web su server condivisi in genere  costa solo qualche dollaro al mese.

Ecco alcune aziende che forniscono hosting web e danno anche accesso shell via SSH.

1and1.com

BlueHost.com

DreamHost.com

HostGator.com

Site5.com

Usare delle immagini di Linux preinstallate

VirtualBox è un software di virtualizzazione che può essere installato su Windows, Mac, Solaris e Linux, e permette di eseguire un sistema operativo ospite (guest) all'interno del vostro (host). Per questa soluzione ci vuole più tempo che per le altre, ma può valere la pena perché vi permette di avere il vostro sistema Linux personale. In questo scenario passerete qualche minuto ad installare il software di virtualizzazione, per scaricare un'immagine di Linux preinstallata e per importarla.

Per iniziare, andate sulla pagina da cui scaricare VirtualBox all'indirizzo  https://www.virtualbox.org/wiki/Downloads e scaricate l'installer per il vostro sistema operativo attuale. Andate aventi nelle schermate di installazione accettando i default.

Poi, scaricate una immagine virtuale di disco (VDI) da  http://virtualboxes.org; vi consiglio di scaricarne una di CentOS o di Ubuntu, a meno che non sappiate già quale distribuzione di Linux userete in futuro. Onestamente, è difficile fare una scelta sbagliata. I concetti che imparerete in questo libro si applicano a tutte le distribuzioni di Linux.

Lanciate VirtualBox, create una nuova macchina virtuale ed usate l'immagine di disco che avete scaricato; quando vi viene chiesta un'immagine di disco, selezionate il pulsante Usa un file di disco fisso virtuale esistente. Poi, cliccate sull'icona della cartella e selezionate l'immagine che avete scaricato. Quando la macchina virtuale è in esecuzione, potete collegarvi al server usando il nome utente e la password che vi sono stati dati insieme all'immagine quando l'avete scaricata.

Approfondimenti

Questi link insieme ad altro materiale supplementare sono disponibili all'indirizzo:

http://www.linuxtrainingacademy.com/lfb

How to Install VirtualBox on Mac – Un video che vi guida all'installazione di VirtualBox su Mac. 

http://youtu.be/xBQdflx1L1o

How to Install VirtualBox on Windows – Un video che vi guida all'installazione di VirtualBox su Windows.

http://youtu.be/CBhppdewtEQ

VirtualBox Documentation – Documentazione ufficiale di VirtualBox

https://www.virtualbox.org/wiki/Documentation

Pagina dei download di VirtualBox – Dove ottenere una copia del software di VirtualBox.

https://www.virtualbox.org/wiki/Downloads

VirtualBoxes.org – Un'ottima fonte di immagini di dischi virtuali.

http://virtualboxes.org/

Collegarsi

––––––––

Quando viene creato il vostro account vi vengono dati dei dettagli su come collegarvi al server Linux, e vi vengono date alcune o tutte queste informazioni:

Nome utente. Si chiama anche username, account, login o ID.

Password

Chiave SSH

Nome del server o indirizzo IP

Numero di porta

Protocollo di connessione

Il protocollo di connessione può essere SSH (Secure Shell) o telnet; entrambi sono modi di collegarsi ad un server attraverso Internet o una rete locale. Nella gran maggioranza dei casi, la connessione sarà di tipo SSH, dato che telnet è praticamente obsoleto; forse lo troverete collegandovi ad un sistema vecchio.

Scegliere un client SSH

Se vi è stato dato uno specifico client SSH da usare, fatelo e seguitene la documentazione, se invece siete liberi di scegliere quale usare, o non ve ne è stato suggerito uno, vi consiglio PuTTY per Windows o Terminale per Mac.

Potete scaricare PuTTY da questo indirizzo: http://www.LinuxTrainingAcademy.com/putty/. Per iniziare vi serve solo putty.exe.

L'applicazione Terminale invece è preinstallata su Mac e si trova nella cartella /Applicazioni/Utility.

Nella sezione Approfondimenti alla fine di questo capitolo trovate una lista di altri client SSH.

Connettersi via SSH con password da Windows

Per connettersi al server Linux usando il protocollo SSH, lanciate PuTTY.

––––––––

Digitate il nome dell'host o l'indirizzo IP che vi è stato dato nel campo Host Name (o IP address); se non vi hanno dato una porta, usate il valore di default di 22.

Inserite il nome utente cliccando su Data nel pannello a sinistra, che si trova subito sotto Connection. Inserite il vostro nome utente nel campo Auto-login username; se saltate questo passaggio, il nome utente vi verrà chiesto quando vi connettete.

––––––––

Salvate la sessione inserendo un nome nel campo Saved Sessions e cliccando su Save. In questo modo la prossima volta potrete collegarvi più velocemente, facendo doppio click sulla sessione salvata.

Quando cliccate su Open viene fatto un tentativo di connessione; la prima volta che vi collegate ad uno specifico server, PuTTY vi chiede se volete memorizzare la sua chiave, e non ve lo chiederà nelle connessioni successive. Per aggiungere la chiave SSH dell'host alla cache di PuTTY cliccate su Yes quando vi viene chiesto.

Una volta collegati con successo vedrete qualcosa del genere:

Connettersi via SSH con una password su Mac

Il client

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Linux Per Principianti

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori