Trova il tuo prossimo book preferito

Abbonati oggi e leggi gratis per 30 giorniInizia la tua prova gratuita di 30 giorni
Una finestra nella tua casa. Cure palliative e conforto nella malattia

Azioni libro

Inizia a leggere

Informazioni sul libro

Una finestra nella tua casa. Cure palliative e conforto nella malattia

Lunghezza: 267 pagine1 ora

Descrizione

Le cure palliative sono cure attive e globali di un paziente la cui malattia non risponde ai trattamenti che mirano alla guarigione.

Il controllo del dolore, degli altri sintomi e dei problemi psicologici, sociali e spirituali è prioritario.
“Il traguardo delle cure palliative è lo sviluppo della migliore qualità di vita possibile per i pazienti e le loro famiglie.”
Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS)

Il termine “palliativo” deriva da pallium, che nella Roma antica designava il telo di lana che si poggiava su una spalla e si drappeggiava intorno al corpo, per proteggerlo.
Nella medicina moderna questo termine ha purtroppo assunto un significato vagamente negativo, di rimedio sostitutivo, di facciata, inadatto a risolvere del tutto un problema di salute. Il marito di una paziente ci ha detto: «Non vogliamo cure palliative. Vogliamo medicina, non carità!»
Si dimentica invece che con esso si designa tutto un complesso di cure, che sarebbe più appropriato definire “di supporto”, utilizzate in situazioni anche molto diverse fra loro.
Le cure palliative non sono rimedi inefficaci, al contrario. Studi clinici testimoniano la loro validità anche in termini di sopravvivenza e di miglioramento della qualità di vita.
Nonostante molti medici siano convinti che le cure palliative aiutino molto, e sotto numerosi punti di vista, essi le prescrivono generalmente troppo tardi. Questo ritardo causa sofferenze inutili perché, concentrandosi su esami di laboratorio e di radiologia, ci si dimentica del malessere fisico, psicologico e spirituale del paziente.
Le cure palliative si prefiggono di mantenere la qualità della vita e il diritto alla vita del paziente sino alla morte, di alleviarne le sofferenze, nel rispetto dei suoi desideri e delle necessità fisiche, psicologiche, morali, sociali, esistenziali e culturali.
Oggi, grazie a un processo di ricerca incessante, che coinvolge gli istituti più avanzati ed è promossa con ingenti mezzi finanziari, la medicina è riuscita a elaborare un apparato di conoscenze in uno spettro amplissimo di patologie e a predisporre contro di esse un gran numero di terapie efficaci. Un’evoluzione stupefacente, alla quale, però, non è seguita una crescita altrettanto sorprendente nella comprensione dei problemi esistenziali delle persone, presi come siamo stati a curare la malattia piuttosto che l’ammalato.

Leggi altro