Inizia a leggere

Calendario verosimile

Valutazioni:
203 pagine2 ore

Sintesi

Dalla Siberia all’Himalaya, dall’America all’Europa: mese per mese, traendo spunto dai suoi numerosi viaggi e incontri nei panni di alpinista, giornalista e autore di documentari, Mario Casella racconta un calendario verosimile.
“Ma non è possibile... Non ci credo...”. Quante volte facciamo questo pensiero quando sentiamo raccontare storie inverosimili spacciate per autentiche?
Quelle narrate nel libro, seppur frutto della fantasia, sono tutte storie che potrebbero essere vere.
Dodici storie verosimili per un calendario che sembra incredibile.

Gli scritti di questo libro sono un viaggio nel reale con il veicolo della fantasia.
I racconti traggono liberamente spunto dalla realtà incontrata dall’autore sulla porta di casa, nel corso di viaggi e spedizioni o nello svolgimento del suo lavoro di documentarista. Il tasso di corrispondenza con il reale varia da storia a storia. Alcuni episodi sono quasi del tutto veri anche se i nomi sono stati mimetizzati e le carte degli eventi un po’ rimescolate.
Altre pagine sono invece frutto della fantasia di chi scrive, ma anche in questi casi è stata la realtà a ispirare il racconto.
Non si tratta comunque mai di storie false. Pur se non sono vere, non sono mai inverosimili. Anche se talora possono sembrare incredibili, non sono impossibili.
Tutti i racconti, distribuiti lungo l’arco ideale di dodici mesi, sono legati a fatti di cronaca autentici, riportati nella parte finale di ogni racconto – il vero Calendario – e che ogni lettore può a modo suo mettere in relazione con le pagine nate dalla fantasia dell’autore.
Come spiegava Ryszard Kapuscinski: «Non importa se le pallottole siano state tre o cinque. La realtà è che qualcuno ha sparato per uccidere».

Leggi sull'app mobile di Scribd

Scarica l'app mobile gratuita di Scribd per leggere sempre e ovunque.