Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Come presentarsi a un colloquio di lavoro e fare bella figura

Come presentarsi a un colloquio di lavoro e fare bella figura

Leggi anteprima

Come presentarsi a un colloquio di lavoro e fare bella figura

Lunghezza:
62 pagine
37 minuti
Pubblicato:
18 giu 2012
ISBN:
9781476120379
Formato:
Libro

Descrizione

Il libro offre informazioni su come affrontare un colloquio di lavoro: da come vestirsi (perché l'abito fa il monaco) al linguaggio del corpo.
Nel libro ci sono focus sulla menzogna e sulla selezione del personale nel senso più ampio del termine: quali sono i tipi di colloquio a cui si potrebbe essere chiamati (individuali, di gruppo, con test psicologici), quali sono le domande che il selezionatore potrebbe fare, che tipi di selezionatori del personale si possono incontrare.

Pubblicato:
18 giu 2012
ISBN:
9781476120379
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore

Sono nata a Milano nel 1971. Mi sono laureata, con un certo ritardo, nel 2003 in Lettere moderne (con una tesi sul marketing e la comunicazione della Public Library di New York) all'università degli Studi di Milano (la Statale). Nel 1996 ho avuto la tessera di giornalista (con iscrizione nell'elenco dei pubblicisti) e da allora non ho più smesso di scrivere (compulsivamente). Mi sono occupata principalmente di serie televisive e di spettacolo con un paio d'anni dedicati a moda e politica (settori che ho prontamente abbandonato per tornare ai cari, vecchi, telefilm). Per scommessa con un amico ho tentato il test di ammissione all'università di Forlì (Roberto Ruffilli) per la laurea in Criminologia appliccata per l'investigazione e la sicurezza. Mi sono laureata nel 2010 con una tesi sull'evoluzione dell'omicidio nelle serie tv prendendo in considerazione lo spettatore omicida. Poi, già che c'ero, ho fatto anche un master in criminologia forense (questa volta la tesi è stata sul soccorritore sulla scena del crimine). In tutto questo, per più di qualche anno, mi è capiato di selezionare personale per alcune aziende. Vivo con marito e due gatti. A breve ci trasferiremo in Francia.


Correlato a Come presentarsi a un colloquio di lavoro e fare bella figura

Libri correlati

Anteprima del libro

Come presentarsi a un colloquio di lavoro e fare bella figura - Cristina Brondoni

COME PRESENTARSI A UN COLLOQUIO DI LAVORO

E FARE BELLA FIGURA

di Cristina Brondoni

Smashwords Edition

* * * * *

Published by:

Cristina Brondoni on Smashwords

Come presentarsi a un colloquio di lavoro e fare bella figura

Copyright 2012 by Cristina Brondoni

* * * * *

Smashwords Edition, License Notes

This ebook is licensed for your personal enjoyment only. This ebook may not be re-sold or given away to other people. If you would like to share this book with another person, please purchase an additional copy for each recipient. If you’re reading this book and did not purchase it, or it was not purchased for your use only, then please return to Smashwords.com and purchase your own copy. Thank you for respecting the hard work of this author.

Table of Content

Capitolo 1 - Il tipo di colloquio

Capitolo 2 - Breve cenno sui social network

Capitolo 3 - Cosa indossare

Capitolo 4 - Presentarsi al colloquio

Capitolo 5 - Le motivazioni che spingono a fare il colloquio

Capitolo 6 - A ognuno il suo colloquio

Capitolo 7 - Il linguaggio verbale, non verbale ed extraverbale

COME PRESENTARSI A UN COLLOQUIO DI LAVORO

E FARE BELLA FIGURA

Breve introduzione

Il colloquio di lavoro, stando alle statistiche, è uno degli eventi che ingenera più ansia al pari di esami e visite mediche. Insomma, diciamo che quasi nessuno la vive come un momento sereno e rilassato.

E a ragione, naturalmente. Dato che il colloquio, per sua natura, può cambiare parecchio nella vita di ognuno di noi. Trovare il primo lavoro significa, infatti, riuscire a raggiungere quel tanto di indipendenza economica (e mentale e morale) per uscire dalla famiglia d'origine e, magari, trovarsi una casa da soli. Cambiare lavoro significa, magari, un aumento di stipendio o migliore qualità delle condizioni lavorative (fosse anche che il lavoro è sotto casa).

Trovare lavoro, però, nella maggior parte dei casi passa attraverso la pratica del colloquio (a meno che non siate amici intimi di qualcuno che decide di assumervi o di presentarvi qualcun altro che può farlo).

Il libro prenderà in considerazione tutte le tappe per arrivare al colloquio: da quale abito indossare al linguaggio extraverbale (vostro e dell'intervistatore).

Per cui, se trovare lavoro è il vostro obiettivo e fare colloqui non è il vostro forte, questo libro potrebbe fare al caso vostro.

Capitolo 1 - Il tipo di colloquio

Ci sono colloqui e colloqui ed è bene iniziare a fare un po' di differenze. Innanzitutto il colloquio vero e proprio è quello che, in genere, avviene tra due persone: uno che fa domande e l'altro che risponde.

Poi ci sono i test attitudinale che molte aziende utilizzano per fare un primo screening (dop o quello che è stato fatto con i curricula).

I test attitudinali

I test riguardano quasi sempre la sfera psicologica. Se infatti è vero che un 110 e lode vale parecchio e vent'anni di esperienza come meccanico valgono altrettanto, è anche vero che la personalità di ognuno ha un peso maggiore di tutti i titoli e gli esami messi insieme.

Dai test di personalità di solito si evince qual è la parte che domina il nostro essere. I test, infatti, rilevano le nostre inclinazioni. Ogni personalità è multisfaccettata, ma una faccia è più presente di altre. è quella faccia che interessa alle aziende che adottano i test attitudinali.

E sono proprio questi test che, molto spesso, vengono affrontati con ansia. Ansia ingiustificata. Siamo quello che siamo, non c'è niente da fare. E qualcuno ha scoperto, ormai molti anni fa, come far saltare fuori questo aspetto di noi. Se, infatti, di persona possiamo spiegare, raccontare, nascondere, ai test non ci sono queste opzioni. Meglio, quindi, rispondere con sincerità. Più che altro perché questi test rilevano anche le risposte non sincere.

Uno degli aspetti che piace di più alle aziende è proprio la sincerità. Un dipendente sincero è un dipendente di cui l'azienda ha poco di cui preoccuparsi: arriverà puntuale e, se sarà in

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Come presentarsi a un colloquio di lavoro e fare bella figura

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori