Trova il tuo prossimo libro preferito

Abbonati oggi e leggi gratis per 30 giorni
LA VITA E' DOLORE: Disumana umanità di Dr. House

LA VITA E' DOLORE: Disumana umanità di Dr. House

Leggi anteprima

LA VITA E' DOLORE: Disumana umanità di Dr. House

Lunghezza:
55 pagine
1 ora
Pubblicato:
May 23, 2012
ISBN:
9781476029351
Formato:
Libro

Descrizione

Dedicato ad uno dei personaggi più complessi, appassionanti e umani mai apparsi in televisione, questo breve saggio si sofferma sulla dimensione del dolore, dei suoi comandamenti, delle sue ferite che cicatrizzano ma non guariscono mai del tutto, non scompaiono. House è il dolore, ne ha il volto, la grandezza e la meschinità e sa interpretarlo in modo sorprendentemente eccentrico, rovesciato rispetto alla totalità del genere umano. Ne deriva una condizione di solitudine immedicabile, che tuttavia è l'unica possibile per salvare vite umane. Le vite degli altri. House è uno che si immola, sia pure con cinismo, è una fiammella che si consuma per illuminare gli incerti passi di chi ne invoca l'aiuto. Mentendo, perché tutti mentono. Tra filosofia e rock, un volo radente su una serie fantastica e su un personaggio che non potremo dimenticare, anche se ormai ci ha salutato, lasciandoci a camminare sulle nostre gambe. Senza bastone.

Pubblicato:
May 23, 2012
ISBN:
9781476029351
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore

Faccio il giornalista dal 1990. Ho scritto alcuni libri, di preferenza in formato ebook.


Correlato a LA VITA E' DOLORE

Leggi altro di Massimo Del Papa
Libri correlati

Dentro il libro

Top citazioni

  • La sua tattica è farvi credere che non siete importanti per lui, che siete sempre liberi di andarvene. E lo siete, infatti.

Anteprima del libro

LA VITA E' DOLORE - Massimo Del Papa

Massimo Del Papa

La Vita E' Dolore

Disumana umanità di Dr. House

INDICE

Dr House, una pietra con il cuore

Dietro il bastone

Viva la cattiveria

Il tempo di morire

Bastonate

House, la meraviglia nell'incubo

House prende tutto

Lisa (e Greg)

Sempre più House, disperatamente

L'ultima lezione di House

Consolatori

Salutando House

La vita è dolore

La fine

Disumana umanità

O Dio non esiste, o è incredibilmente crudele

Lo scopo nella vita non è eliminare l'infelicità, è mantenere l'infelicità al minimo

Bambino: Cos'è un'estensione pastorale?

House: E' quando sei molestato dal cugino di un prete

No, quello non è un sintomo, tuo figlio è semplicemente uno stronzo

Come noto, i neri hanno tutto grosso, tranne il tuo pene

Tranquillo, nessuno lo saprà! Ehi, Wilson!!! Vuoi sapere cosa ha fatto Foreman??

La vita sceglie a caso

Negli incidenti dovrebbero morire i drogati, misantropi e zoppi, non giovani ventenni innamorate

Se volevi le cose giuste hai scelto il posto sbagliato, la professione sbagliata, la specie sbagliata

Quando non piaci a nessuno Devi avere ragione, altrimenti non vali niente

L'ho ucciso? Sì, ma poi lo resuscito

Perché mi comporto così? Perché è una vita da cani, wah! Wah! Wahuuuuh!

Com'è che quando qualcosa va a finire bene si dà tutto il merito a Dio?

Se tu parli con Dio sei religioso, se Dio parla con te sei malato

Buone notizie, stai morendo!

Tutti mentono

Dr House, una pietra con il cuore

La prima cosa che gli leggi in faccia è il dolore. La sofferenza che segna e disegna i lineamenti. La seconda cosa è l'orgoglio di chi affronta il dolore a viso aperto, lo accetta e non si preoccupa di lasciarsene tatuare, perché sa che alternativa non c'è. Resistere, è l'unica vendetta. L'unico senso. Ridendoci su, quando è possibile, non importa con quanto amaro in bocca. La terza cosa è la fierezza di non nascondersi, di trascurare gli stessi sfregi, di non curare nessuna forma, nessun aspetto, come un loser, un perdente che ha altro da fare, che non posa, che si lascia vulnerare da quella vita lungo la quale arranca. Ma non lasciatevi ingannare. Il Dr. House con la gamba cicalina vi distanzierà e non potrete che corrergli appresso. Prima ancora che ve ne rendiate conto, vi avrà stravolto e non potrete più staccarvi da lui. È uno che vi distrugge il destino per ricomporlo, lasciandovi piena libertà di quello che saprete essere. O che rinuncerete ad essere. La sua tattica è farvi credere che non siete importanti per lui, che siete sempre liberi di andarvene. E lo siete, infatti. Ma non siete liberi da voi stessi. C'è una parte di voi che non sa decidersi, che dice sempre: domani. Domani me ne vado. Domani la smetto di farmi maltrattare. Posso camminare da solo, le mie gambe sono buone, non ho bisogno di quel bastone. Di quello zoppo. Di quello stronzo. Non lasciatevi ingannare...

L'avevano scelto come tappabuchi il medico geniale ed arrogante che nemmeno l'infermità ha domato: s'è rivelato il più visto di sempre, in qualsiasi giorno di qualsiasi palinsesto: ancora nel maggio 2012, ultima serie trasmessa in Italia, riesce ad impattarla sui tanto strombazzati Fazio e Saviano (tetri, di una tetraggine presuntuosa e per niente divertente). House miete eutanasie per gl'intossicati d'insuccesso e non c'è accanimento terapeutico che tenga. Nessun programma può tenergli testa. Nel 2008 risulta addirittura il programma più visto al mondo. Sessantasei Paesi l'hanno conosciuto, quasi 100 milioni di persone l'hanno amato. In Italia resterà tra le serie più seguite di tutti i tempi, forse, col tempo, la più vista in assoluto. Mille tra protagonisti e comparse, centinaia di storie, migliaia di diagnosi, milioni di pillole e una cittadella di tecnici, lavoranti, location per le situazioni più strane escogitate da David Shore e Paul Attanasio, di volta in volta affiancati da diversi sceneggiatori tra i quali lo stesso Hugh Laurie.

Quando appare, un oscuro 16 novembre del 2004, per gli spettatori americani è un piccolo shock; in Italia, naturalmente gli esegeti non andranno oltre la scoperta dell'acqua calda: piace perché è politicamente scorretto. Come sempre, fanno la casa partendo dal tetto. Non è il politicamente scorretto che piace, è il politicamente corretto che ha rotto i coglioni. Quest'astrazione, non a caso nata in America e come tale ripresa scimmiescamente da noi, a partire dagli antiamericani per vocazione,

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di LA VITA E' DOLORE

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori