L'Officiel Hommes Italia

l’ARTE del tattoo

lla domanda se l’arte possa influenzare la moda è già stato risposto anni fa (da Schiaparelli e Dalì a Yves Saint Laurent e Mondrian). solo 111 pezzi firmata da L.B.M. 1911. Ad affiancare il brand tutto made in Italy, c’è un inaspettato Pietro Sedda, artista e tatuatore italiano. Nato a Cagliari ma milanese d’adozione (anche se il suo cuore, giura, appartiene al Giappone), Pietro è capace di trasformare un semplice ritratto in una storia dai mille particolari. I suoi tatuaggi, celebri per la certosina precisione, la luce particolare che riescono a catturare e soprattutto l’insieme di accostamenti improbabili e affascinanti, sono diventati mosaici contemporanei, da indossare sulla pelle. O su una giacca, come nel caso della capsule con la maison mantovana, lanciata per festeggiare i 111° anniversario della fondazione di Lubiam. Nel DNA del brand scorre da sempre la passione per l’arte e, soprattutto, la ricerca di novità che possano sposarsi alla perfezione con l’heritage della maison. Come i lavori di Sedda, ispirati alle pitture olandesi del Seicento, a Giorgio de Chiricoe alleincisionibotanichedell’Ottocento.

Stai leggendo un'anteprima, registrati per continuare a leggere.

Interessi correlati

Altro da L'Officiel Hommes Italia

L'Officiel Hommes Italia2 min letti
L'o The Next menswear
In questa stagione abbiamo cercato di indagare la linea sottile che divide l’abitare una zona di comfort e il prendersi dei rischi, osare. Dove si trova all’interno di questo range la felicità? In che modo queste idee opposte si intersecano dentro di
L'Officiel Hommes Italia3 min letti
Mory SACKO
L’OFFICIEL HOMMES ITALIA: Nella tua formazione quali sono stati i momenti chiave che ti hanno portato ad affinare la tua visiione di cucina? MORY SACKO: La scuola di hÔtellerie en Seine-et-Marne, dove ho scoperto la gastronomia francese. A casa conos
L'Officiel Hommes Italia3 min letti
Presnel Kimpembe
La storia di Presnel Kimpembe è quella di tanti francesi di seconda generazione, ma nel mondo del calcio è quasi una eccezione: emergere nel Paris Saint-Germain non è cosa da tutti, men che meno arrivando dalla periferia di Parigi, né dal settore gio