Ville & Casali

IL DESIGN È PIÙ NOBILE CON MATERIALI DI SCARTO

all’8 al 12 settembre si è tenuto a Parigi il Salone Maison & Objet, specializzato in architettura e design di interni. Vincent Grégoire, direttore creativo dell’agenzia di marketing NellyRody, commenta il tema scelto per questa edizione: “Metasensibile − oltre il sensibile − è la chiave di lettura per comprendere il lavoro di designer e aziende del settore che si sforzano di rispondere ai cambiamenti del nostro tempo nell’ottica di una nuova sensibilità ambientale e sociale”. Tema onnipresente negli Elisa Yavchitz, la direttrice −. Con il nostro programma ‘Booster Circulaire’ sosteniamo 4500 giovani imprenditori che hanno deciso di lanciarsi in un’attività di design eco-responsabile e li accompagniamo passo dopo passo dall’idea alla realizzazione del prodotto in serie”. Fare del rifiuto una risorsa è anche il motto di NOMA, acronimo per ‘nobles materials’, azienda francese di arredi di pregio, fondata nel 2019 da Guillaume Galloy e Bruce Ribay. “Pensiamo che i materiali riciclati siano tra i più nobili dei materiali e che il nuovo lusso debba essere virtuoso” spiega Bruce a , mostrando la sedia “SEN” realizzata a partire da tappi in plastica e la consolle in travertino “Arca 88.1”. Considerando che la Francia produce oltre 350 mila tonnellate di rifiuti industriali l’anno, l’azienda Maximum ha deciso di impiegare scarti industriali di ogni genere per creare mobili dal design originale: lampade realizzate a partire da neon dismessi, transenne e impalcature pericolanti utilizzate come struttura portante per poltrone, divani, tavoli. Moaroom, azienda neozelandese rispettosa dell’ambiente, ha presentato a Parigi la nuova creazione del celebre eco-designer David Trubridge: una struttura a forma di cupola di grandi dimensioni che funge da lampada, grazie ai led installati al suo interno, e da pannello fonoassorbente. Il prodotto è costituito di fibre riciclate per il 65% e venduto in kit set per ridurre al minimo il packaging e quindi l’impronta ecologica legata al trasporto.

Stai leggendo un'anteprima, registrati per continuare a leggere.