Lonely Planet Magazine Italia

Lo show inizia ... dopo il tramonto

Into the dark (side)

Snowdonia, nel cuore della notte

Se esistesse la Coppa del Mondo della pioggia la vincerebbe il Galles. La pioggia scozzese è più fredda, i monsoni asiatici sono più intensi ma la pioggia gallese batte tutti per la feroce ostinazione e la routine tenace. Con una giacca in GoreTex da trecento sterline si può restare all’aperto per un bel po’, la pioggia gallese resiste però più a lungo: l’ultima goccia cadrà dopo che avrete chiuso la porta e il sole tornerà a splendere appena tirato fuori lo Scarabeo per una partita. E se osaste uscire di nuovo? Non lo dico per lamentarmi – anzi, con l’ammirazione di uno che ha radici in Snowdonia, regione bersagliata da oceani di pioggia gallese. È per questo che il Galles è così green

Stai leggendo un'anteprima, registrati per continuare a leggere.

Altro da Lonely Planet Magazine Italia

Lonely Planet Magazine Italia4 min letti
9. Tokyo
Tokyo, Cagliari e Lima : tre città ad alto tasso gastronomico, da esplorare da mattina a sera in cerca di assaggi e indirizzi da non perdere. DA SHINJUKU, STAZIONE FERROVIARIA DI TOKYO che vanta il record del numero di passeggeri annui (oltre 3 milio
Lonely Planet Magazine Italia1 min letti
Editoriale
Raccontano che una divinità salvò uomini finiti in mare trasformandoli in delfini. Li abbiamo visti giocare a Flores, la più occidentale delle Azzorre. L’arcipelago portoghese è una delle 20 variopinte proposte per l’estate con cui Lonely Planet maga
Lonely Planet Magazine Italia4 min letti
10. Cagliari
LA CHIAMANO “LA CITTÀ DEL SOLE” – la definizione, del 1963, è dell’antropologo Francesco Alziator – perché vanta un cielo limpido per la maggior parte dell’anno. Ma la bellezza del capoluogo sardo risplende anche con le nuvole: il fascino monumentale