Casa Naturale

CREATIVITÀ OSCURA

«Vorrei partire da un’analisi delle critiche, che principalmente sono state tre: “c’è troppo”, “troppo diverso”, “è scuro”. Prevedibili: all’ingresso del Padiglione si trovavano delle spiegazioni preventive. Per noi il fatto che fosse “troppo” è stato un valore, perché la biologia richiede diversità, variabilità e ridondanza, così che si creino strutture resilienti rispetto alle condizioni di cambiamento. Peraltro il “troppo” è quello che troviamo nelle città,

Stai leggendo un'anteprima, registrati per continuare a leggere.

Interessi correlati

Altro da Casa Naturale

Casa Naturale1 min letti
Casa Naturale
GIOVANNI MORELLI g.morelli@edizionimorellisrl.it PAOLA ADDIS p.addis@edizionimorellisrl.it riviste@spazi-inclusi.it 011.8107989 MARIA CHIARA VOCI (coordinatore editoriale) mariachiara.voci@spazi-inclusi.it GIORGIA BOLLATI (coordinatore editoriale) gi
Casa Naturale3 min lettiArchitecture
A Spasso Nella Memoria
«L’idea progettuale prende vita qualche anno fa, nel 2014, dalle rovine di alcuni edifici, in parte crollati e in parte in condizioni al limite della sicurezza, invasi da vegetazione spontanea – spiegano gli architetti dello studio Tixa –. Con l’uffi
Casa Naturale2 min letti
Il Paesaggio Indoor
Una cornice di alberi secolari, un prato fiorito come sfondo. A Baden, vicino a Vienna, sorge una nuova abitazione costruita interamente in legno massiccio. Realizzata da Holzius con il supporto esecutivo di Holzbau Sixt, l’architettura dell’abitazio