Mistero Magazine

La REGINA del Voodoo

New Orleans è una delle città più affascinanti e particolari degli Stati Uniti, conosciuta soprattutto per la musica, l’architettura e per l’aura di mistero che la circonda. Grazie infatti alle sue tradizioni ancora molto legate alla cultura dei primi schiavi arrivati dall’Africa, New Orleans è una delle destinazioni più ricercate al mondo quando si parla di occulto, in particolare il voodoo. Con il tempo la pratica del voodoo è diventata internazionalmente nota, ed è attraverso di essa che oggetti come i gris-gris e le bamboline voodoo sono universalmente conosciuti.

La figura più nota nella storia del voodoo della Louisiana è certamente quella di Marie Laveau. Marie era una donna creola la cui leggenda si racconta ancora in tutto il mondo. È conosciuta come La Regina del Voodoo e venerata nelle comunità spirituali per i suoi poteri miracolosi in grado di curare le malattie e per i suoi incantesimi in grado di far vincere i processi giudiziari.

Ma qual è la storia di Marie Laveau? E soprattutto, da dove derivano i suoi poteri magici? Sulla sua biografia ci sono informazioni contrastanti, poiché la sua vita viene spesso confusa con

Stai leggendo un'anteprima, registrati per continuare a leggere.

Interessi correlati

Altro da Mistero Magazine

Mistero Magazine2 min letti
ANDROIDI Da Brividi
di paranormale ed enigmi della rete Da piccoli tutti sognavamo di avere un robot gigante con cui giocare, ma a quanto pare da adulti la percezione delle cose cambia, soprattutto quando la tecnologia fa passi da gigante e la realtà si avvicina sempre
Mistero Magazine6 min letti
Missione MINERVA
Mercoledì 27 aprile 2022 alle ore 9 e 52 ora italiana (3 e 52 ora statunitense), Samantha Cristoforetti ha iniziato la sua seconda missione spaziale. Dopo diversi rinvii, dalla storica rampa 39A del Kennedy Space Center, è avvenuto il lancio della na
Mistero Magazine9 min letti
Le Meraviglie Nascoste Della Cripta DE GIORGIIS
Siamo in Lucania: una piccola regione nel cuore del sud Italia, spesso confusa con la Puglia o con la Campania; i più fantasiosi pensano sia la stessa cosa della Calabria o poco più in là. L’unica regione italiana che può essere chiamata con due nomi