Quattro Zampe

ELEGANZA e sprint

In America è una delle razze più popolari, sia come cane da compagnia, sia come cane da utilità: è, infatti, molto apprezzato dalla polizia ed è stato utilizzato anche nelle gare di obedience. È facile da addestrare, perché coltiva una certa volontà di ubbidire – quindi, di esaudire i desideri del padrone - ma le sue origini teutoniche non nascondono una certa durezza o, meglio definita, forza di carattere. Soprattutto con i maschi, quindi, è importante una certa fermezza. Il Weimaraner è stato soprannominato “fantasma grigio” dai soldati americani durante la Seconda guerra mondiale per via del colore del suo mantello, ma anche del suo movimento silenzioso. E il suo successo nasce proprio grazie ai soldati americani che, affascinati da questo cane, ne portarono oltre oceano diversi esemplari salvando la razza da un inevitabile impoverimento, visto che pochi anni dopo la fine della guerra in Europa ne rimasero pochi esemplari e in Germania erano quasi scomparsi. Il Weimaraner è un cane da caccia polivalente. Nonostante, infatti, appartenga al gruppo dei cani.

Stai leggendo un'anteprima, registrati per continuare a leggere.

Altro da Quattro Zampe

Quattro Zampe4 min letti
ADORABILE salsicciotto
Il più famoso di tutti è un personaggio delle filastrocche: Johnny, Bassotto poliziotto. Ma il suo carattere forte e curioso e un aspetto alquanto particolare l’hanno reso protagonista di tante avventure, reali e fantastiche. Basso sugli arti e molto
Quattro Zampe2 min letti
Che Infezione Nel Sangue!
L’emobartonellosi, nota anche come “anemia infettiva felina”, è una malattia infettiva molto frequente nei nostrigatti. È causata dal Mycoplasma Haemofelis, un microorganismo che aderisce alla membrana esterna dei globuli rossi, alterandone la config
Quattro Zampe2 min letti
Io Lo Conosco Bene
Cuor di Pelo Onlus Rescue Bassotti nasce quasi per caso nel maggio 2015 da un gruppo pubblico su Facebook. “L’idea mi era venuta prendendomi cura della mia Bassottina Molly che riempiva e riempie tutt’ora le mie giornate”, racconta il presidente Sand