Freedom - Oltre il confine

ILLINGUAGGIO NON VERBALE

Intorno agli anni Cinquanta l’Italia diede vita a una nuova forma di narrazione per immagini in cui le storie, raccontate sotto forma di fumetto, venivano accompagnate da immagini fotografiche e inserite in riviste fino a rappresentare veri e propri giornali monotematici. Stiamo parlando dei “fotoromanzi”. Questo nuovo genere di letteratura popolare, a metà strada tra il cinema e il fumetto, fece il giro del mondo e appassionò milioni di lettrici. Molti ne avranno sicuramente sfogliato qualcuno in passato, e altri, i più giovani, ne avranno sentito parlare da nonne e zie. Ciò che attivava alla lettura del fotoromanzo non erano solo le storie d’amore o i sogni e le avventure dei protagonisti, non era solo il desiderio di evasione di cui tutti avevano bisogno nel secondo dopoguerra.

A renderli così attraenti influiva anche un altro aspetto: i volti, le posture e le espressioni dei personaggi, così vivi e reali, rafforzavano ed enfatizzavano il testo narrato a parole. Se chiedessimo a qualcuno di quella generazione di ripensare ai fotoromanzi, scopriremmo che gli occhi di chi ricorda si spostano

Stai leggendo un'anteprima, registrati per continuare a leggere.

Altro da Freedom - Oltre il confine

Freedom - Oltre il confine7 min letti
La Notte Delle Stelle
Sul calendario, la data che forse può meglio celebrare l’unione tra il sacro e il profano è il 10 agosto e cioè quella in cui cade la notte di san Lorenzo. In questa occasione si è soliti recarsi in luoghi dove l’inquinamento luminoso è più debole, p
Freedom - Oltre il confine1 min lettiChemistry
Scoperta Una Molecola Che Riduce L’obesità
Una soluzione per combattere l’obesità potrebbe trovarsi in una molecola chiamata Lac-Phe. Questo quanto ipotizzato dagli scienziati del Baylor College of Medicine e della Stanford School of Medicine di Houston, Texas. Lac-Phe è un amminoacido alla b
Freedom - Oltre il confine1 min letti
Un Algoritmo A Caccia Di Asteroidi
Èstato battezzato Thor, dal nome del dio nordico considerato anche il protettore dell’umanità, il nuovo algoritmo creato dai ricercatori dall’Asteroid Institute dell’americana B612 Foundation, finalizzato alla scoperta di asteroidi potenzialmente per