Fortune Italia

Black Banks Matter

“LA BANCA È UNO STRUMENTO DI CAMBIAMENTO SOCIALE”: il Ceo di OneUnited Bank, Kevin Cohee, nel suo ufficio a Los Angeles

più vividi di Kevin Cohee (nonché uno dei suoi primi ricordi in assoluto) risale a quando aveva 4 anni, quando giocava nel seminterrato di casa sua, a Kansas City. Erano i primi anni 60, e i suoi zii erano lì con qualche amico; alcuni di loro erano imprenditori (uno aveva una farmacia), e tutti erano molto attivi nelle proteste dell’epoca per i diritti civili. Mentre parlavano del futuro, uno di questi uomini prese da parte Cohee (unico bambino presente) e gli fece una raccomandazione: “Mi disse che non avevano bisogno di altri uomini neri a combattere per strada; che avevamo bisogno di uomini neri nelle istituzioni, e nelle banche”, ricorda. Cohee, che si proclama “figlio del movimento delle Pantere Nere”, ora ne possiede diverse, di banche. Dopo essersi laureato in legge ad Harvard, la sua carriera l’ha portato dall’investment banking di Salomon Brothers al leveraged buyout (e di fatto al salvataggio) di un’altra realtà dei servizi finanziari, alla fine degli anni 80. Lui e sua moglie, Teri Williams, ex dirigenti di American Express, hanno usato i loro patrimoni per comprare la (decadente) Boston Bank of Commerce nel 1995. Nei successivi sette anni, si sono comprati altre tre banche con sede nelle comunità afroamericane di Florida e California, creando una catena ribattezzata OneUnited Bank nel 2002. Oggi OneUnited è la più grande banca a proprietà afroamericana degli Stati Uniti per numero di clienti. E con Kevin nel ruolo di Ceo e Teri in quello di presidente e Coo, i Cohee sono anche la prima ‘coppia’ dirigente del mondo bancario, in un momento storico fondamentale. I leader delle comunità ‘black’ chiedono banche

Stai leggendo un'anteprima, registrati per continuare a leggere.

Altro da Fortune Italia

Fortune Italia1 min lettiIndustries
La Grande Scommessa Elettrica
Le tre grandi case automobilistiche americane – i giganti di Fortune 500 Ford, General Motors e Chrysler, ora di proprietà di Stellantis – hanno promesso collettivamente oltre 120 mld di dollari nei prossimi anni per convertire le loro linee di produ
Fortune Italia2 min letti
Clandestino: Nella Baia Di Portonovo La Cucina Incontra Il Cinema
ALLE SETTE DEL MATTINO nella baia di Portonovo il sole è già un palmo sopra l’orizzonte. Incorniciata dalla natura benigna delle ginestre e dalle acque cristalline della Riviera del Conero, la porzione di spiaggia selvaggia dove si trova ancorato - è
Fortune Italia3 min letti
Per Molti, Ma Non Per Tutti
BARRIERE di natura economica, organizzativa e formativa: tutte insieme formano una sorta di schermo invisibile, che ostacola l’accesso alle terapie innovative a un preoccupante numero di pazienti con malattie croniche di tipo autoimmune. Circa 130mil