Superyacht

VOITH LINEAR JET

In pratica un propulsore ibrido che ha un’elica che gira all’interno di un tubo opportunamente sagomato, come un idrogetto. Ma, a differenza dell’idrogetto, il tubo è molto più corto ed è posizionato interamente sotto lo scafo. Queste caratteristiche ibride permettono al Voith Linear Jet, o più semplicemente VLJ, di funzionare meglio di un’elica convenzionale e di un idrogetto laddove questi due propulsori iniziano ad essere poco efficienti, ovvero per velocità oltre i 20, 25 nodi quando parliamo di eliche convenzionali e velocità inferiori ai 40 nodi quando parliamo di idrogetti.VLJ rappresenta quindi la soluzione ideale per quelle barche che hanno profili operativi che comprendono sia basse che alte velocità di navigazione, i cosiddetti profili multimissione come può essere quello di una motovedetta della guardia costiera che può aver necessità di navigare in pattugliamento a 15 nodi come necessità di effettuare un intervento di soccorso a 35 nodi. Oppure come uno yacht con il quale si naviga a 15 nodi durante un trasferimento oppure ci si sposta velocemente a 30 o 35 nodi. In questo intervallo di velocità compreso, all’incirca, tra i 20 ed i 35 nodi, un idrogetto, ottimo per velocità superiori ad i 35, 40 nodi, è poco efficiente ed ha un consumo di carburante molto elevato. Un’elica convenzionale, superati i 20, 25 nodi, inizia a perdere di efficienza e i livelli di cavitazione, vibrazioni e rumore aumentano sensibilmente. Il propulsoreVLJ, invece, mantiene un’alta efficienza quasi costante intorno 70 % in tutto questo intervallo di velocità, caratteristica che gli permette essere la soluzione ottima per queste imbarcazioni che non hanno una velocità fissa di esercizio ma un ampio range di velocità operativa. Dei due propulsori convenzionali, inoltre, mantiene alcune delle caratteristiche positive: dell’elica mantiene la semplicità di installazione e la robustezza, una elevata efficienza  che si mantiene per un ampio range di velocità, anche a bassissime

Stai leggendo un'anteprima, registrati per continuare a leggere.

Altro da Superyacht

Superyacht2 min letti
Pearl Yachts Pearl 80
Il Pearl 80 è il modello intermedio della flotta del cantiere inglese Pearl Yachts, barca di congiunzione tra l’entry level di 62’ e l’ammiraglia di 95’. Lungo poco meno di 24 metri, il Pearl 80 rientra ancora nella categoria delle imbarcazioni, con
Superyacht2 min letti
Wallypower 165
Primo superyacht a motore realizzato da Wally da quando è entrato a far parte di Ferretti Group, il 165 Wallypower è anche il primo modello progettato da Luca Bassani insieme al celebre Espen Øino. Per questo 50 metri, il designer ha tratto ispirazio
Superyacht2 min letti
Sunseeker Ocean Club 50
L’interesse ricevuto dal concept “Ocean Club”, ha convinto Sunseeker a rivoluzionare la propria gamma dando vita a una famiglia di yacht con le caratteristiche e il nome di questo rivoluzionario progetto. L’ammiraglia di questa nuova flotta è l’Ocean