Lonely Planet Magazine Italia

TRA I MAKERS DI MABONENG

È domenica e il weekend market di Maboneng è un tripudio di colori. I proprietari di chioschetti, curvi su barbecue sfrigolanti e pentole gorgoglianti, richiamano le folle. Qualche busker intona una melodia di Bob Marley e gruppi di ballerini – i visi concentrati, i fianchi dondolanti e le gambe in movimento continuo – scandiscono ritmi tribali. Sotto interi isolati di uffici abbandonati e muri di mattoni rossi tappezzati di street art gli ambulanti mettono in mostra la merce: artigianato africano, dipinti di animali selvaggi, magliette con slogan politici e ritratti di Nelson Mandela. È caotico, assordante e pieno di vita.

Non è sempre stato così a Maboneng. Ai margine sudorientali

Stai leggendo un'anteprima, registrati per continuare a leggere.