Lonely Planet Magazine Italia

I TRE TEMPI DI TASHKENT

alle 5h23 del 26 aprile 1966 sotto alla capitale dell’Uzbekistan, ai tempi parte dell’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche. Bastano pochi minuti e una delle più antiche città sulla Via della Seta cambia volto per sempre. La città che vantava una storia millenaria e dallo stile architettonico proprio – privilegiava l’aspetto commerciale con imponenti caravanserragli, diverso da quelli di Samarcanda e Bukhara – non esiste più. L’allora segretario del Pcus Leonid Breznev non si lascia sfuggire l’occasione per dimostrare al mondo l’efficienza della macchina sovietica ed in poco più di tre anni la città viene ricostruita secondo i canoni

Stai leggendo un'anteprima, registrati per continuare a leggere.

Altro da Lonely Planet Magazine Italia

Lonely Planet Magazine Italia4 min letti
Lapis Roulant
SAPPIAMO COM’È ANDATA A FINIRE, malia dei romanzi d’appendice e dei loro alfieri: gli imprevisti, l’esotico, i (buoni) compagni di venture. Quasi tutto lì gravita tuttavia intorno a due vincoli. Il primo è la scommessa – “pari” nell’idioma originale
Lonely Planet Magazine Italia4 min letti
Gallerie D’Italia, L’arte Trova Casa
DIECIMILA METRI QUADRI di percorso espositivo su cinque piani, di cui tre ipogei (incluso quello che ospita la “Sala dei 300”, lo storico ambiente dove si svolgevano le assemblee dell’Istituto Bancario Sanpaolo-IMI prima della costruzione del grattac
Lonely Planet Magazine Italia1 min letti
Da Non Perdere
Dormire tra i boschi in un vero chalet Gli Chalet di Rutte sono immersi nel bosco ma a due passi dal centro di Tarvisio e dalla pista ciclabile, dotati di ogni comfort, caminetto incluso, ideali per staccare la spina in qualsiasi momento dell’anno.