Lonely Planet Magazine Italia

Taipei dall’alto e da lontano

Taipei è un rebus da decifrare, uno scrigno di cui occorre scovare la chiave. La sua bellezza potrebbe apparire sbiadita tra vialoni e casermoni, angoli isolati e dimessi. In mezzo ai suoi “difetti” architettonici in litanie di cemento spuntano angoli preziosi, ritagli d’incanto difficili da rintracciare in altre metropoli asiatiche. Il trucco c’è e si vede: per la meraviglia bisogna cambiare altezza, scegliere una prospettiva rialzata, disertare il piano terra. Salire scale, arrampicarsi su sentieri, scarpinare su e giù e su

Stai leggendo un'anteprima, registrati per continuare a leggere.

Interessi correlati